Oggi, 2 febbraio si celebra la giornata delle crêpes. Scopriamo le origini di questo dolce tradizione e i migliori luoghi per goderselo al meglio.

Dolci o salate. Calde e morbidissime. Le crêpes sono un piatto ricco, versatile e amatissimo in tutto il mondo. Simbolo di abbondanza e golosità, le crêpes sono divenute ormai una pietanza molto apprezzata anche all’interno della cucina italiana che si è fatta promotrice nel reinventare questa particolare ricetta di origine francese.

Oggi, 2 febbraio, ricorre la Giornata delle Crêpes. Una ricorrenza particolarmente sentita in Francia e legata alla festività, oggi cattolica e un tempo pagana, della Candelora. Scopriamo, dunque, in quest’articolo le origini di questa dolce festa e i migliori luoghi per celebrarla al meglio.

Giornata delle crêpes: le origini della Festa

La Giornata delle Crêpes è strettamente legata alle celebrazioni del giorno della Candelora, la cosiddetta “festa delle candele”. Un evento in cui sostanzialmente si celebra la presentazione di Gesù al Tempio. Secondo la tradizione cristiana, in quei giorni, Papa Gelasio I accolse dei pellegrini affamati, chiedendo ai cuochi di cucinare per loro qualcosa di energico: una pietanza a base di farina e uova.

I pellegrini apprezzarono così tanto il piatto che decisero di chiamare questi piccoli dischi dorati “crêpes” (dal latino “crispus“) per via della loro forma arricciata. Da questo evento nacque così la giornata delle crêpes del 2 febbraio.

Giornata delle crêpes: i luoghi dove celebrarla

Dall’Europa all’America, passando per l’Asia, le crêpes sono amatissime in tutto il mondo ed una pietanza molto in voga nelle varie città del globo tant’è che vengono proposte in diverse varianti e soluzioni. Del resto, le crêpes restano un piatto molto versatile, da gustare in qualsiasi momento della giornata e con ripieni diversi. Vediamo dunque quali sono le città dove è possibile celebrare al meglio la Giornata delle Crêpes, scoprendo questa tradizione gastronomica in maniera alternativa ed originale.

Parigi, Francia

Ovviamente, Parigi è al primo posto tra le città ideali per celebrare al meglio la Giornata delle Crêpes. La romantica città francese, del resto, è famosissima per le sue crêpes e in giro per le strade parigine ci sono tutta una serie di creperie che offrono una vasta gamma di soluzioni con ripieni dolci e salati.

Oltre alle sue famose creperie, Parigi offre anche tanto per i suoi visitatori ed è possibile vedere gran parte delle attrazioni presenti in città anche in un solo weekend, scegliendo tra musei, eventi aperti al pubblico e romantiche passeggiate tra i vicoli della città.

Tra l’altro, la città è oggi facilmente raggiungibile dall’Italia, oltre che con il treno, anche con l’auto. Sebbene le ore di viaggio non siano poche, l’esperienza è decisamente affascinante e più comoda rispetto al passato grazie anche alle app per il carburante che vi permettono trovare più facilmente i distributori in zona e pagare il rifornimento direttamente con lo smartphone.

Amsterdam, Paesi Bassi

Le crêpes, poi, sono un piatto apprezzatissimo anche in Olanda. Ad Amsterdam, infatti, sono famose le pannenkoeken.

Queste particolari crêpes rappresentano uno dei piatti tipici della tradizione olandese e si presentano in maniera molto diversa rispetto alle normali crêpes. Innanzitutto, sono molto più grandi e più spesse delle normali crêpes francesi e possono essere condite in vari modi: con sciroppo e zucchero a velo oppure con bacon e formaggio (anche se la versione più apprezzata resta quella con bacon più sciroppo dolce).

Amsterdam è la città delle due ruote, tant’è che possiede un parcheggio per bici sottomarino. Tra una pedalata e l’altra, una o due crêpes è proprio quello che ci vuole.

Tokyo, Giappone

Molto diverse rispetto alle crêpes francesi, sono le “harajuku crêpes“. Si tratta di un dolce molto popolare nella zona di Takeshita Dori a Tokyo: qui è infatti possibile trovare diversi chioschi che propongono diverse varianti di questa golosissimo dolce. Possono essere farcite con diverse creme e si presentano alte e morbide. Spesso vengono servite arrotolate con panna montata.

Ovviamente le golosissime crêpes giapponesi rappresentano da sole già un ottimo motivo per visitare Tokyo, ma sappiate che la città offre tante prelibatezze culinarie da provare (soprattutto a base di pesce e noodles) e quartieri ricchi di storia e fascino da visitare, capaci di unire storia e tecnologia in un’atmosfera davvero unica. Inoltre, oggi è possibile raggiungere comodamente Tokyo da Milano grazie alla nuova tratta aerea senza scali. Un motivo in più per prendere in considerazione l’idea di visitare la capitale nipponica e, grazie al treno superveloce shinkansen, raggiungere anche Kyoto e la vicina foresta di bambù di Arashiyama.

New York, Stati Uniti

La Grande Mela è senza dubbio famosa per la sua diversità culinaria e ovviamente tra i vari locali che impreziosiscono la città non mancano anche numerose creperie che offrono crêpes di ogni genere. Dalle crêpes tradizionali a quelle più particolari (come quelle giapponesi), New York offre la possibilità di provare qualsiasi tipo di crêpes per soddisfare i palati anche più esigenti.

Esattamente come Parigi e Tokyo, anche la Grande Mela è ricca di possibilità per i turisti con diverse attrazioni da visitare, quartieri affascinanti, parchi sconfinati e attività all’aperto. Una meta imperdibile per chi ama il fascino delle metropoli, in qualsiasi stagione.

Milano, Italia

Anche qui in Italia, ovviamente sono presenti tantissime creperie.

Tra le città italiane con più possibilità, troviamo Milano. La grande città cosmopolita offre una vastissima gamma di opzioni per gli amanti delle crêpes. Sono, infatti, tantissimi i bistrot che propongono tipologie diverse di crêpes da quelle classiche alla nutella, fino ad arrivare a quelle con marmellata di lamponi, miele e crema di pistacchio. Non mancano, ovviamente, anche le varianti salate con abbinamenti particolari e tutti da provare.