La Giornata Internazionale del pic-nic si celebra oggi, martedì 18 giugno, ed è un’ottima occasione per trascorrere del tempo con amici o familiari immersi nella natura. Scopri come organizzare una perfetta- e gustosa- gita di primavera!

Anche se mancano solo tre giorni all’arrivo ufficiale dell’estate 2024, il clima mite stimola la voglia di viaggiare verso i borghi sul mare o alla scoperta degli itinerari selvaggi nella natura incontaminata.

Se però sei alla ricerca di qualche idea per viverti un weekend in totale spensieratezza, approfitta della Giornata Internazionale del picnic per organizzare una perfetta gita all’aria aperta in compagnia!

Preparati a stendere la tua coperta migliore e a riempire il cestino con le tue leccornie preferite. Noi, nel frattempo, in questa guida ti offriremo alcuni consigli per trascorrere una giornata indimenticabile.

Perché si celebra la Giornata Internazionale del pic-nic

Oggi ci riferiamo a questa attività all’aria aperta utilizzando il termine inglese picnic. Ma il nome originario è quello di pique nique.

La tradizione del picnic nasce infatti in Francia nel XVII secolo. Con questo termine, composto dal verbo piquer (stuzzicare) e dall’antico suffisso nique (piccola cosa di poco valore), si indicava un pasto leggero, consumato all’aperto.

La pratica del picnic si diffuse tra i nobili francesi che, stanchi dei loro classici e rigidi pranzi con tanto di etichetta e protocollo da rispettare, desideravano qualcosa di più informale. Magari per rilassarsi durante le battute di caccia. Così iniziarono a mangiare all’aperto, spesso cucinando prede catturate sul momento.

Nel secolo successivo l’usanza di mangiare all’aria aperta si diffuse anche tra la gente comune, fino a oltrepassare i confini francesi e approdare in Inghilterra. E, da lì, in tutto il resto del mondo.

Ogni 18 giugno la Giornata internazionale del picnic celebra dunque questa antica tradizione francese, invitando tutti a godere della natura e della compagnia dei propri affetti con semplicità e allegria.

Dove celebrare la Giornata del picnic

La scelta del luogo giusto è fondamentale per organizzare un picnic di successo. L’Italia è ricca di parchi urbani– e non solo- dove poter stendere la propria coperta per godersi del buon cibo all’aperto. Qui, te ne consigliamo qualcuno.

Parco Sempione, Milano

È il più importante parco di Milano, dove milanesi e turisti trovano riparo dalla calura estiva godendosi l’ombra dei maestosi alberi. È il posto perfetto se hai voglia di una pausa dal trambusto urbano, senza spostarti troppo dalla zona centrale della città. Il parco si trova, infatti, in pieno centro, a soli 2 chilometri dal Duomo. Qui potrai trovare vaste zone alberate dove stendere la tua coperta e uno splendido lago artificiale abitato da anatre. Se però hai voglia di una gita fuori porta, ti consigliamo allora un bel picnic al Parco di Monza: un’oasi di verde di circa 700 ettari che abbraccia un lago dalle acque cristalline.

Parco del Valentino, Torino

Il Parco del Valentino è il cuore verde di Torino, con la sua vasta estensione e la fitta vegetazione che lo caratterizza. Offre diverse attrazioni turistiche, come il Giardino Roccioso e il Borgo Medievale. È senza dubbio il luogo ideale se vuoi celebrare la Giornata del picnic coniugando il piacere del buon cibo alla riscoperta della storia e dell’arte.

Parco 2 giugno, Bari

La vasta area verde del quartiere Carrassi di Bari è il luogo dove ogni barese si dirige quando le temperature iniziano a salire. Il Parco 2 giugno è una delle aree naturali più grandi della città, all’interno della quale è possibile dedicarsi alle più svariate attività. Dal fotografare le tantissime tartarughe nei laghetti, al fare un po’ di ginnastica all’aperto grazie alle attrezzature installate nel parco, nel pieno rispetto dello spirito dello sport urbanism. Si può inoltre giocare a basket nei campetti, prendere il sole sdraiati sul prato oppure, ovviamente, organizzare un bel picnic con gli amici o in famiglia.

Aperto tutti i giorni dalle 8:30 alle 23:00, il parco si può raggiungere facilmente sfruttando i servizi di mobilità che la città offre. Ci riferiamo non solo al trasporto pubblico, ma anche al bike sharing o al noleggio di monopattini. È inoltre collegato con una pista ciclabile che ti permetterà di arrivare a destinazione in tutta sicurezza.

La Scampagnata di Sbardella, a Monte Porzio Catone

Se vuoi fuggire dal caos urbano, a Monte Porzio Catone- a circa 30 chilometri da Roma– c’è la Scampagnata di Sbardella. Si tratta di un’area appositamente attrezzata per i picnic. È un luogo incantevole nel quale trascorrere una giornata immersi nella tranquillità della natura. La Scampagnata mette a disposizione un bar, piastre, barbecue, panche e tavoli in legno. Il luogo è accessibile al pubblico ogni weekend, nei giorni festivi e, su prenotazione, anche durante la settimana.

Parco Regionale del Matese, Caserta

Situato in provincia di Caserta, il Parco regionale del Matese è uno dei polmoni verdi più estesi della Campania. È un autentico paradiso naturale, perfetto per gli amanti delle passeggiate rigeneranti, delle avventure e, naturalmente, dei pranzi all’aperto. La zona è infatti provvista di aree per i picnic attrezzate ed è possibile esplorare sentieri che conducono fino alla Bocca della Selva. Da qui è possibile programmare emozionanti escursioni o fare delle passeggiate a cavallo.

Il kit per un picnic perfetto

Dopo aver scelto il luogo dove celebrare la Giornata del picnic, è il momento di passare alla parte più pratica: cosa mettere nell’iconico cestino di vimini. Ecco qualche consiglio:

  • Coperta o telo da mare da stendere sul prato per creare uno spazio pulito su cui poggiare il cibo. Per un maggiore confort, puoi portare anche dei cuscini;
  • Piatti, posate e bicchieri non possono mancare e soprattutto non possono che essere biodegradabili e compostabili. Il rispetto dell’ambiente è fondamentale per ridurre al minimo l’impatto del tuo picnic. Porta con te anche sacchetti per la raccolta differenziata- per evitare di inquinare con la plastica e contenitori per conservare gli avanzi;
  • Bevande e cibo fresco e semplice da preparare. Pasta fredda condita in tutti i modi, insalate di riso o cereali vari, focacce, tramezzini, tanta frutta, crostate: le opzioni sono veramente tante. Ti basterà metterti ai fornelli e liberare la tua creatività culinaria;
  • Giochi: porta con te palloni, frisbee, giochi di società o un buon libro per un tocco di divertimento in più;
  • Protezione solare: il Sole inizia a scottare, quindi non dimenticare di portare con te una crema ad alta protezione.