Come ogni anno, il 21 febbraio in tutto il mondo si celebra la Giornata Internazionale della Guida Turistica. L’evento è interamente dedicato a questa importante figura professionale, impegnata ogni giorno nella salvaguardia e nella promozione del patrimonio culturale e artistico.

Tra le manifestazioni più interessanti di febbraio c’è anche la Giornata Internazionale della Guida Turistica. L’iniziativa si celebra annualmente il 21 febbraio, ma eventi dedicati e visite guidate vengono organizzate per tutta la settimana in diverse parti d’Italia. In particolare, quest’anno tante iniziative si concentrano durante il weekend del 24-25 febbraio. Si tratta dell’occasione perfetta per scoprire di più sul ricco patrimonio culturale del nostro paese, grazie anche all’esperienza e professionalità delle oltre 20.000 guide turistiche presenti sul territorio. Andiamo a vedere ulteriori dettagli.

Giornata Internazionale della Guida Turistica: un po’ di storia

La Giornata Internazionale della Guida Turistica è stata istituita nel 1990 dalla World Federation of Tourist Guide Associations (WFTGA). In Italia è sostenuta dall’Associazione Nazionale Guide Turistiche (ANGT).

L’obiettivo della Giornata non è solo quello di valorizzare e promuovere la figura professionale della guida turistica; c’è anche il desiderio di accrescere la consapevolezza e l’attenzione per i beni culturali dislocati nel nostro paese. Molto spesso, questa giornata è l’occasione per rivolgere attenzione anche a luoghi meno noti ma altrettanto meritevoli di essere scoperti, che rimangono sconosciuti persino agli abitanti locali.  Per questo, dal 2013 si è deciso di estendere la manifestazione oltre il 21 febbraio, così da poter ampliare il numero di eventi e visite guidate. Questo anche grazie agli incoraggianti risultati del settore turistico che, inoltre, si rivela essere sempre più attento alla sostenibilità in ogni suo aspetto e sfumatura.

Il turismo “green” è il tema di quest’anno

Per il 2024 la WFTGA ha deciso che la Giornata Internazionale della Guida Turistica avrà come scopo principale la promozione del turismo sostenibile.

Le manifestazioni dell’evento si sono sempre concentrate non soltanto nelle grandi città – che ogni anno attirano milioni di turisti – come RomaNapoli, ma soprattutto su siti e località meno conosciute. Iniziative pensate quindi per un pubblico locale o di prossimità, più vicino al fenomeno del “turismo delle radici” e in netto contrasto con quello del sovraffollamento turistico.

Nel viaggiare “green” ci viene in aiuto anche la mobilità sostenibile. Alcune città sono più avanti di altre in tema di sostenibilità, ma sono sempre di più quelle che offrono servizi di sharing o progettano ciclovie e piste ciclabili per venire incontro a questa esigenza.

Come e dove celebrare questa giornata?

Sempre più realtà e associazioni si stanno organizzando per proporre visite guidate gratuite ai visitatori interessati. Ad esempio, in Lombardia il 24 febbraio sarà possibile accedere alla splendida Villa Reale di Monza e ai suoi giardini. Le guide turistiche della Liguria invece partono in anticipo e organizzano un tour tra i giardini perduti della Savona ottocentesca, già il 17 febbraio. Sono però tantissime le iniziative ancora da annunciare.

La Giornata della Guida Turistica potrebbe essere il momento giusto per approfondire la conoscenza del patrimonio culturale della propria regione, informandosi su quel palazzo o quella villa che normalmente vediamo sempre chiusi al pubblico. Quasi sicuramente ci sarà una guida pronta a raccontarci la sua storia.