Il sorpasso è una delle manovre più importanti e, al tempo stesso, pericolose per chi è alla guida, perché coinvolge la nostra autovettura e, contemporaneamente, il mezzo che sorpassiamo. Non dimentichiamoci, poi, dei mezzi che sopraggiungono dalla corsia con senso di marcia opposto.

Il sorpasso è una manovra che richiede attenzione, controllo, conoscenza del mezzo e una precisa valutazione di velocità, visibilità, distanze di sicurezza e condizioni della strada prima di essere effettuata. Vediamo insieme le regole generali e i consigli utili per effettuare un sorpasso in totale sicurezza per te e per gli altri veicoli coinvolti.

Regole generali prima di effettuare un sorpasso

Il sorpasso, nella circolazione stradale, è il superamento di un veicolo che procede nello stesso senso o che si trova fermo sul proprio lato.

Prima di effettuare la manovra è bene accettarsi di queste quattro condizioni generali:

  • La visibilità, che deve consentire lo svolgimento della manovra senza che questo rechi pericolo o intralcio alla circolazione;
  • Il veicolo che precede non deve aver segnalato la stessa intenzione di effettuare il sorpasso;
  • Il veicolo che segue non deve aver segnalato di volere effettuare la stessa manovra;
  • La strada deve essere libera da altri mezzi o elementi che possano compromettere la riuscita della manovra.

Pertanto, nella manovra occorre considerare alcuni fattori: la distanza dal mezzo che si intende sorpassare, l’invasione momentanea dell’altra corsia, la velocità di esecuzione e lo spazio necessario per effettuare un sorpasso. Tra questi, per la velocità di esecuzione è sempre necessario rispettare le condizioni di sicurezza del proprio mezzo e di quello superato, evitando il rischio di brusche frenate o manovre azzardate.

Inoltre, i veicoli sorpassati hanno l’obbligo di agevolare il sorpasso non accelerando e, se presente una sola corsia per senso di marcia, tenersi più vicino possibile al margine destro della carreggiata.

10 regole e consigli utili per il sorpasso

Ecco 10 regole e consigli da conoscere – nel pieno rispetto del Codice della Strada – per effettuare un sorpasso considerando le diverse situazioni che si possono incontrare nel traffico cittadino, nelle strade extraurbane e in quelle a lunga percorrenza.

Come effettuare il sorpasso

Prima di effettuare il sorpasso e, dopo aver fatto le valutazioni del caso, attivare l’indicatore di direzione (freccia), spostarsi sulla sinistra del veicolo da superare, superare il veicolo mantenendo la distanza laterale dallo stesso, agire con rapidità ma non in maniera brusca e riportare il proprio veicolo sulla destra, sempre segnalando con l’indicatore di direzione, senza recare pericolo o intralcio agli altri mezzi.

Valutare i pericoli 

Effettuare sempre la manovra di sorpasso con prudenza, valutando bene le condizioni della strada, gli eventuali eventi atmosferici che potrebbero limitare la visibilità e la velocità del mezzo, le condizioni del proprio veicolo per liberare con rapidità la corsia e non creare l'”effetto tappo” che rallenta la circolazione stradale.

Come calcolare le distanze prima del sorpasso

Per calcolare le distanze prima del sorpasso si può seguire la regola generale: lo spazio necessario al sorpasso va calcolato sulla differenza della velocità dei due veicoli e sulla lunghezza degli stessi. Più il veicolo sarà lungo e maggiore sarà lo spazio necessario per effettuare il sorpasso.

Quale lato utilizzare

Il sorpasso, per avvenire nel rispetto dell’articolo 148 del Codice della Strada, deve avvenire sempre a sinistra e con la presenza dell’apposita segnaletica orizzontale che lo consente. Il sorpasso è sempre vietato in caso di presenza di linea continua al centro della carreggiata, mentre per il sorpasso a destra esistono delle accezioni specifiche, come nel caso del sorpasso di un tram, ma in linea generale è vietato. In caso, ad esempio, di strada a più corsie, bisogna distinguere tra sorpasso e superamento, dove quest’ultimo indica un veicolo che supera l’altro senza cambiare corsia e che può avvenire anche a destra.

Sorpassare su una carreggiata con due o più corsie

Se la carreggiata è suddivisa in più corsie, la manovra di sorpasso deve essere effettuata nella corsia immediatamente alla sinistra del mezzo che si ha volontà di superare. Dopo il superamento del primo veicolo, se si intende superare un altro mezzo, si può rimanere nella corsia di sorpasso per il tempo necessario alla manovra purché non si sia di intralcio agli altri mezzi che sopraggiungono.

Sorpassare un tram

Nel caso in cui il tram non circoli su una strada riservata, la manovra di sorpasso deve essere effettuata a destra, valutando che esista lo spazio necessario per il passaggio. Differente è, invece, la situazione nella quale il tram è fermo al centro strada per la salita e la discesa dei passeggeri e non sia presente il salvagente: in questo caso il sorpasso a destra è vietato per condizioni di sicurezza. Se la carreggiata è a senso unico di circolazione e la sua larghezza lo consente, il sorpasso può essere effettuato su entrambi i lati.

Sorpassare una bicicletta

Su strade urbane ciclabili, quando si sorpassa una bicicletta occorre aumentare la distanza laterale dal mezzo e ridurre la velocità affinché la manovra possa avvenire nelle massime condizioni di sicurezza.

Sorpassare in prossimità o in corrispondenza delle intersezioni

In generale il sorpasso in questi casi è vietato ma ci sono delle eccezioni:

  • Se il conducente del mezzo precedente vuole svoltare a sinistra e ha già iniziato la manovra;
  • Se la strada è a precedenza, con due carreggiate separate o a senso unico o con due corsie per senso di marcia, delimitate dalla segnaletica orizzontale;
  • Quando il veicolo che si vuole sorpassare è a due ruote e non ha motore;
  • Quando è presente un semaforo o gli agenti del traffico a gestire la circolazione.

Sorpassare un mezzo pesante

In questo caso occorre calcolare bene lo spazio necessario per la manovra visto le dimensioni e la lunghezza del mezzo, mantenendo una distanza abbondante dal mezzo sia prima della manovra sia dopo quando si rientra sulla corsia, per agire in completa sicurezza. In caso si debba superare più camion in fila, superare tutta la fila prima di rientrare, evitando di interporsi tra gli autoarticolati.

Quando utilizzare il clacson

Su strade extraurbane. è possibile utilizzare la segnalazione acustica, il clacson, per avvisare il conducente del veicolo che si vuole sorpassare dell’intenzione di farlo. La segnalazione deve essere moderata e finalizzata alla realizzazione della manovra.

Quando non si effettua il sorpasso

Ci sono però delle condizioni nei quali non è possibile effettuare la manovra di sorpasso in sicurezza ed è quindi vietato, oltre al caso di presenza di striscia continua. La manovra di sorpasso per la sua complessità e potenziale pericolosità deve essere svolta in perfette condizioni.

Ecco in quali casi è vietata:

  • Con il segnale di divieto di sorpasso;
  • In presenza di curve, dossi e gallerie su strade a due corsie con doppio senso di marcia;
  • In tutti i casi di scarsa visibilità;
  • Nel caso il veicolo che precede abbia iniziato a sua volta la manovra;
  • Nelle corsie di accelerazione e decelerazione;
  • Se il veicolo che precede si è arrestato o a rallentato perché in prossimità di un attraversamento per pedoni o ciclisti;
  • Se il veicolo che precede è fermo o in lento movimento in prossimità di un passaggio a livello, un semaforo o per rallentamenti nella circolazione stradale;
  • In prossimità dei passaggi a livello senza barriere;
  • Negli incroci non regolati da semafori;
  • In scia ad altri veicoli.

Per viaggiare in completa sicurezza e tranquillità, segui sempre il Codice della Strada, mantieni il tuo veicolo in ottime condizioni e scegli l’assicurazione migliore per il tuo mezzo.