Koningsdag, o Giorno del Re, è una festa nazionale nei Paesi Bassi: è il genetliaco di Re Willem-Alexander e viene celebrato il 27 aprile (il 26, se il 27 è domenica).

Il Koningsdag è una giornata di grandi festeggiamenti ad Amsterdam e in tutto il Paese. Le strade si riempiono di persone vestite di arancione, il colore nazionale e della famiglia reale olandese, e ovunque ci sono mercatini delle pulci, concerti gratuiti e festeggiamenti.

Il Koningsdag e la Festa del Re

Il giorno della festa segue il susseguirsi dei reali olandesi e cambia nome. Nel 2013 la Regina Beatrice abdicò in favore del figlio Willem-Alexander: il Koninginnedag, il Giorno della Regina, passò dal 30 al 27 aprile e divenne Koningsdag, il Giorno del Re.

È un meccanismo che non è inusuale nelle monarchie: pensiamo a esempio all’inno inglese, che è diventato “God Save the King” dopo l’ascesa al trono di Re Carlo. Allo stesso modo, il compleanno dei regnanti è un giorno di festa in tutti i reami, come il 23 febbraio in Giappone o il 15 novembre in Belgio, mentre il Regno Unito e il Commonwealth lo celebrano in date diverse, tra la fine di maggio e l’inizio di giugno: quest’anno il Trooping of the Colour, il corteo tradizionale a Londra, sarà il 15 giugno.

Nei Paesi Bassi il Koningsdag è un giorno per celebrare la famiglia reale olandese, che a sua volta onora i cittadini per il servizio reso al Paese. Secondo la tradizione, il monarca visita ogni anno una città diversa nel regno: per il 2024 la città scelta è Emmen.

I festeggiamenti per il Koningsdag

Benché il Koningsdag venga festeggiato in tutto il Paese, migliaia di visitatori si radunano in particolare ad Amsterdam: qui la festa è davvero movimentata, la città si tinge di arancione e centinaia di barche riempiono di musica e allegria i canali, in un vero e proprio street party che coinvolge tutti e che inizia già dalla sera precedente.

I festeggiamenti vengono organizzati dagli Oranjecomité, i comitati arancioni formati dalle associazioni locali, che si occupano di cercare gli sponsor per le celebrazioni.

Il vrijmarkt, il mercatino delle pulci libero

Una delle tradizioni più amate del Koningsdag è il vrijmarkt: l’intero Paese si riempie di mercatini delle pulci dove è possibile trovare di tutto, dai vestiti vintage ai mobili usati. La Festa del Re infatti è l’unico giorno dell’anno in cui chiunque può vendere merci per strada senza bisogno di un permesso o di pagare una tassa. Le zone più popolari per fare acquisti sono il quartiere Jordaan e l’Apollolaan, la strada che ospita l’Hilton Hotel, che è un monumento nazionale. Nel parco del Vondelpark c’è il mercato dedicato ai bambini: qui grandi e piccoli possono vendere e comprare vestiti e giocattoli.

Fino al 1996 il vrijmarkt iniziava la sera prima e continuava non-stop per 24 ore: questa tradizione continua solo a Utrecht, mentre nel resto d’Olanda il mercato delle pulci si interrompe per far spazio alle altre celebrazioni.

I concerti negli spazi pubblici

Il Koningsdag è anche un’occasione per organizzare molti concerti ed eventi negli spazi pubblici, in particolare ad Amsterdam, dove la Museumplein, la grande piazza dei musei, si riempie di 800.000 persone. Del resto l’Olanda è un Paese avvezzo a ospitare moltissimi festival musicali di successo ogni anno, come il Crossing Border dell’Aia o l’Awakening Festival di Hilvarenbeek o ancora come Le Guess Who? di Utrecht.

Dress Code: l’oranjegekte

Oranjegekte significa la “follia arancione”: il colore della famiglia reale, la Casata Orange-Nassau, domina ovunque e chiunque. Per il Koningsdag le città vengono addobbate di festoni e bandiere arancioni e anche le persone si vestono di questo colore per entrare nella frenesia della festa. Le decorazioni coprono anche le case e coinvolgono i turisti, che trovano cappellini, magliette e sciarpe in ogni negozio di souvenir.

I piatti tipici del Koningsdag

Durante il Koningsdag le strade si riempiono di ogni tipo di street food, ovviamente a tema arancione:

  • Patatje Oorlog: le “patate da guerra” sono patatine fritte croccanti servite in un trionfo di maionese, cipolle crude croccanti e crema di arachidi;
  • Poffertjies: le frittelle olandesi, che ricordano piccoli pancake coperti di zucchero a velo, sono lo snack perfetto da gustare camminando per le strade in festa;
  • Stroopwafels: questi biscotti tipici olandesi sono fatti con due cialde croccanti unite da un cuore di morbido caramello;
  • Bitterballen: perfette per l’aperitivo, sono crocchette fritte ripiene di una densa crema di carne (o in alternativa di verdure per i vegetariani);
  • Tompouce arancione: due strati di pasta sfoglia croccante racchiudono una deliziosa crema pasticcera, il tutto decorato con glassa arancione e bianca;

Non mancano poi torte alle arance e alle carote e quiche all’arancia con salmone: è l’oranjegekte!

Come raggiungere Amsterdam in occasione del Koningsdag

Il modo più comodo per raggiungere la capitale olandese è in aereo o in treno: tra l’altro, la stazione di Amsterdam è una delle più belle al mondo.
Una volta a destinazione è facile muoversi in una delle città più smart d’Europa sia a piedi che con i mezzi di micromobilità in sharing. L’Olanda è da sempre famosa per l’uso delle biciclette e recentemente si è parlato molto del nuovo parcheggio sottomarino e dei due tratti sperimentali di piste ciclabili che producono energia green.
Infine, dato l’enorme afflusso di persone previsto per i festeggiamenti del Koningsdag, non trascurare la stipula di un’assicurazione viaggio per unirti alle celebrazioni in totale serenità.