Lo smarrimento delle chiavi dell’auto è una circostanza spiacevole, che però viene spesso sottovalutata. Scopri cosa fare per affrontare al meglio questo problema.

Sei in procinto di fare un viaggio per il ponte dell’Immacolata, ma l’improvviso smarrimento delle chiavi dell’auto ha rovinato i tuoi programmi. Non farti prendere dal panico e cerca bene in casa. Se continui a non trovare nulla, puoi ricorrere temporaneamente alla chiave di scorta, ma non dimenticare il problema. Infatti, talvolta le chiavi perdute rischiano di finire nelle mani di malintenzionati, e proprio per questo è bene proteggersi per evitare conseguenze sgradite.

Ho smarrito le chiavi dell’auto, devo sporgere denuncia?

In genere, quando si perdono le chiavi dell’auto, la prima cosa da fare è sporgere denuncia presso la stazione dei carabinieri. Si tratta di un’operazione facoltativa, non c’è nessun obbligo. Nonostante ciò, è caldamente consigliata per una serie di motivi:

  • La denuncia è un atto ufficiale che dimostra che il proprietario dell’auto non ha potuto più avere accesso al veicolo da una precisa data in poi. Questo è molto utile in caso di furto, per dimostrare la propria estraneità in merito a incidenti in auto e danni causati con il mezzo da terzi;
  • La denuncia è importante per poter chiedere un risarcimento in caso di furto, se previsto dalla polizza, presso l’assicurazione;
  • La denuncia permette alle Forze dell’ordine di restituire al proprietario la chiave più facilmente in caso di ritrovamento.

Una volta giunto in stazione, dovrai fornire i seguenti dati:

  • Nome e cognome del proprietario;
  • Indirizzo di residenza;
  • Codice fiscale;
  • Modello del veicolo;
  • Targa del veicolo;
  • Data e luogo della scomparsa;
  • Firma del proprietario.

L’importanza di avvisare l’assicurazione dello smarrimento delle chiavi dell’auto

A seguito della denuncia, è necessario avvisare la compagnia assicurativa dello smarrimento. Infatti, se hai stipulato una polizza auto personalizzata, potresti aver modo di ricevere un rimborso delle spese di duplicazione.

Puoi comunicare all’assicurazione la situazione tramite raccomandata, allegando anche la copia della denuncia presso i carabinieri. Il canale postale è preferibile a quello telefonico perché si presenta come una prova concreta e cartacea del passaggio di dati e informazioni da proprietario a compagnia assicurativa.

E se smarrisci le chiavi auto di riserva? Ecco cosa fare in questo caso

Si tratta di un’evenienza che nessuno vorrebbe vivere, eppure potrebbe capitare di perdere sia le chiavi principali che quelle di scorta.

Dal punto di vista pratico, se ti trovi in una situazione di fretta e, ad esempio, hai bisogno di raggiungere il luogo di lavoro o la scuola dei tuoi figli, puoi chiedere a un amico o un parente di accompagnarti, puoi ricorrere ai mezzi pubblici, oppure puoi far uso di app di servizi di mobilità per noleggiare un monopattino elettrico o usufruire del bike sharing.

In seguito, oltre alla denuncia, dovrai necessariamente procurarti un duplicato delle chiavi del veicolo.

Poiché le chiavi dei veicoli moderni presentano al loro interno un chip duplicabile solamente dalla casa automobilistica, dovrai recarti presso la concessionaria dove hai acquistato il veicolo o in una delle filiali della casa madre, presentando il codice identificativo che viene consegnato insieme alle chiavi al momento dell’acquisto.

Se non sei in possesso di tale codice, ad esempio perché la tua è un’auto usata, ti basterà fornire il numero del telaio del veicolo, presente anche sul libretto di circolazione.

La duplicazione in genere costa dai 50 euro ai 200 euro, che potresti recuperare grazie alla polizza assicurativa personalizzata.