Il trasporto dei bimbi in auto richiede la massima attenzione. Un uso corretto dei dispositivi di sicurezza e il rispetto delle normative di legge sono fondamentali per proteggere i più piccoli dagli incidenti stradali

I viaggi in famiglia sono l’occasione per condividere esperienze con i propri figli e collezionare ricordi che dureranno per tutta la vita. Tante sono le destinazioni adatte ai viaggi coi bambini, sia in Italia che all’estero: dalle città baby-friendly ai parchi divertimento, dalle terme alle destinazioni montane, senza dimenticare i tanti borghi a misura dei più piccoli. Molte di queste mete possono essere raggiunte con diversi mezzi di trasporto, anche se le auto, specialmente quelle dal bagagliaio più ampio, si rivelano decisamente la scelta più comoda. Tuttavia, quando si trasportano bimbi in auto, anche solo quando ci si sposta per un breve tratto nel traffico della città, è bene prestare attenzione a diversi aspetti.

I rischi associati al trasporto dei bimbi in auto

Proteggere i bambini durante il trasporto in auto richiede la consapevolezza dei rischi associati. Tra questi ci sono, in primo luogo, gli impatti dovuti a sinistri stradali: anche collisioni apparentemente minori possono causare lesioni importanti ai bambini a causa delle loro dimensioni e del peso ridotti.

Un altro rischio è legato alle cinture di sicurezza che, se non aderiscono correttamente al corpo del bambino o se sono allentate, potrebbero esporlo a rischi maggiori non solo in caso di incidente ma anche di brusche frenate o altre manovre.

Infine, bisogna considerare l’uso improprio dei dispositivi di sicurezza. Ad esempio, posizionare i bambini in sedili non adatti ad età, peso e altezza aumenta il rischio di lesioni in caso di incidente. Invece, installare un seggiolino auto in modo non corretto potrebbe causare un allentamento delle cinture di sicurezza o una rischiosa instabilità dello stesso.

Come garantire la massima sicurezza ai bimbi in auto: l’importanza del seggiolino

Dunque, cosa si può fare per garantire che i bambini viaggino sicuri all’interno della nostra auto? Fondamentale è la scelta adeguata e  l’uso corretto del seggiolino auto.

Secondo un’analisi dell’Istituto Superiore della Sanità relativa al periodo 2021-2022, circa il 20% degli automobilisti in Italia non utilizza adeguatamente i seggiolini o non li utilizza affatto.

Tuttavia, l’articolo 172 del Codice della Strada impone che «i bambini di statura inferiore a 1,5 metri devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato».

Questo articolo suggerisce la necessità di sostituire il seggiolino man mano che i bambini raggiungono l’altezza limite e i loro peso aumenta. Sebbene il Codice della Strada non indichi un limite di peso, il riferimento è quello dei 36 kg.

Scegliere il seggiolino giusto

Altro aspetto da considerare, oltre all’altezza, è l’omologazione.

Al momento, l’omologazione dei seggiolini può seguire la normativa UN n. 44.04 (R44/04) o la normativa UN 129 (R129/03, o i-Size). Le differenze tra le due sono tre:

  • Il parametro utilizzato per valutare quale seggiolino sia più adatto: la prima si basa solo sul peso, la seconda sull’altezza.
  • Il posizionamento del seggiolino: la R129 prevede anche che i bambini vengano sistemati in senso contrario alla direzione di marcia fino ai 15 mesi e ai 76 c, mentre la R44/04 permette l’orientamento nel senso di marcia a partire dai 9 kg di peso indipendentemente dall’età.
  • I test di sicurezza: oltre al test dei seggiolini in caso di impatti frontali e di tamponamento, la R129 include anche il test da impatto laterale.

C’è da dire che la R44/04 verrà ufficialmente abbandonata a partire dal primo settembre 2024, momento in cui non sarà più permessa la commercializzazione di seggiolini costruiti secondo questa normativa.

Dove posizionare il seggiolino

Va ricordato che il Codice della Strada stabilisce che «i bambini non possono essere trasportati utilizzando un seggiolino di sicurezza rivolto all’indietro su un sedile passeggeri protetto da airbag frontale, a meno che l’airbag medesimo non sia stato disattivato». In caso di esplosione dell’airbag, infatti, tale posizione si rivelerebbe pericolosa per il bambino. Altre posizioni non sono espressamente vietate, ma per posizionare il seggiolino nella maniera corretta è preferibile seguire le indicazioni del produttore.

Ulteriori consigli da seguire per una sicurezza totale

I seggiolini sono l’elemento cruciale per la sicurezza dei bimbi in auto, ma non l’unico. È importante anche l’uso corretto delle cinture, che devono avvolgere adeguatamente il bambino, e togliere giacche e vestiti ingombranti che potrebbero facilitare lo scivolamento del bambino dal sedile. Durante qualsiasi viaggio è bene, poi, mantenere la supervisione costante dei bambini per verificare che rimangano correttamente assicurati. In più, bisogna evitare di lasciare i bambini da soli in auto, anche per brevi periodi: le temperature interne dell’abitacolo possono aumentare rapidamente, mettendo a rischio la loro salute. Per evitare tragiche dimenticanze sono stati sviluppati dispositivi antiabbandono che avvisano i genitori della presenza del bambino quando si spegne il motore.

Una volta certi di aver preso tutte le misure di sicurezza, non manca che caricare le valigie, fare il pieno di carburante e partire per mille avventure in compagnia dei propri piccoli.