Esiste un luogo in Cina che sembra il set perfetto per le location di un film post apocalittico: è Houtouwan, un villaggio di pescatori completamente abbandonato dagli uomini in cui la natura ha preso il sopravvento.

Houtouwan si trova sull’isola di Shengshan, nella provincia orientale dello Zhejiang, in Cina. Era un villaggio di pescatori, in cui vivevano 2.000 persone, ma nel corso degli anni Novanta è stato progressivamente abbandonato fino a restare disabitato. A quel punto, senza che nessuno la disturbasse, la natura si è riappropriata dei suoi spazi, inghiottendo i resti delle case deserte.

Houtouwan e il fascino dei luoghi abbandonati

Il mondo è pieno di meraviglie e non basta una vita per vederle tutte, ma lo scopo di ogni viaggio è sempre quello di scoprirne il più possibile. Tra città storiche e attrazioni imperdibili, alla fine è sempre la natura a toglierci il fiato e a spingerci alla ricerca di villaggi perduti e panorami mozzafiato.

Esistono luoghi e fenomeni naturali davvero spettacolari: alcuni famosissimi, come l’aurora boreale, e altri ancora sconosciuti, come il villaggio di Houtouwan sull’isola di Shengshan.

La località appartiene all’arcipelago di Zhoushan, a circa 70 chilometri a est di Shanghai. Qui negli anni Cinquanta nacque un piccolo ma vivace villaggio di 2000 anime dedicato alla pesca. Già negli anni Novanta però i collegamenti inadeguati con la terraferma, i servizi insufficienti e le scarse opportunità di lavoro spinsero le persone ad andarsene.

Nel 2002 il villaggio rimase completamente abbandonato: la natura ha così avuto la libertà di riprendersi il proprio territorio coprendo le case, sfondando le finestre e invadendo le stanze. Oggi la vegetazione cresce rigogliosa e lussureggiante e le radici divelgono le costruzioni: l’opera dell’uomo è sopraffatta.

Houtouwan oggi

Nel 2015 alcune foto del villaggio sono divenute virali su internet e Houtouwan si è presto trasformata in un’attrazione irresistibile e molto popolare tra i viaggiatori in cerca di avventure e di itinerari selvaggi. Ma anche per quelli che necessitano di un po’ di lentezza lontano dalle città e per chi cerca un turismo esperienziale ed emozionale nel pieno rispetto della natura.

Dal 2017 una piattaforma panoramica permette ai turisti di ammirare lo spettacolo incredibile che si presenta davanti ai loro occhi, mentre gli appassionati di trekking percorrono gli stretti sentieri del villaggio abbandonato.

Oggi sull’isola vivono due o tre persone, che accompagnano i visitatori alla scoperta di Houtouwan, dove il tempo è sospeso e viene scandito soltanto dalla natura. Non è un borgo fantasma, ma pullula di vita propria.

Come raggiungere Houtouwan

Raggiungere Houtouwan dall’Italia è tutt’altro che una passeggiata: innanzitutto è necessario prenotare un volo per Shanghai. Una volta atterrato, devi raggiungere la stazione di Nanpu Bridge e da qui un autobus per il molo di Shenjiawan, dove potrai acquistare i biglietti per Shengshan.
Un traghetto veloce ti porterà sull’isola in 90 minuti, mentre una barca più lenta ci metterà quattro ore. Al porto dell’isola troverai hotel e strutture di accoglienza per acquistare i biglietti per raggiungere Houtouwan. Solo a quel punto potrai iniziare un’escursione di due ore per arrivare al villaggio abbandonato: un’altra piccola rivincita della natura sull’uomo.