Sembra che sia tutto pronto per il lancio definitivo degli incentivi auto 2024. Dopo una serie di rinvii, i bonus dovrebbero essere disponibili già a partire da giugno.

Dopo un periodo di prolungata attesa, sembra che tutto sia ormai pronto per il debutto degli incentivi auto. Ottenuto l’ok della Corte dei Conti, cresce l’attesa per la pubblicazione del decreto governativo relativo sulla Gazzetta Ufficiale. Che, secondo i rumors, potrebbe concretizzarsi già nella giornata di domani.

In tal modo a partire da giugno i concessionari avrebbero già la possibilità di presentare le domande seguendo la procedura sulla piattaforma Ecobonus.

Ecco le ultimissime informazioni trapelate in queste ore.

Incentivi auto 2024, le ultime news: pubblicazione in GU già domani?

Gli incentivi partiranno già nei prossimi giorni. Con l’emanazione del decreto Ecobonus il Governo avvierà un piano di finanziamento della mobilità sostenibile con un budget di 950 milioni di euro. Diverse case automobilistiche offriranno sconti extra per attrarre più clienti, anticipando circa 100 mila acquisti, di cui 25 mila relativi ai soli veicoli elettrici.

Il piano mira a stimolare la ripresa del settore automobilistico, con un focus particolare sulle auto elettriche e ibride plug-in in un momento cruciale per l’industria. Quasi tutti i Paesi europei offrono contributi simili e, finalmente, anche l’Italia sembra pronta a mettere a disposizione i fondi necessari per supportare la transizione verso la mobilità elettrica.

Non è stato semplice arrivare alla concretizzazione del progetto: se ne parla da diversi mesi, ma l’iter per tutte le verifiche del caso ha richiesto più tempo del previsto. Ora però sembra proprio che sia arrivato il momento giusto: da quel che sappiamo il decreto Ecobonus potrebbe essere pubblicato già domani sulla Gazzetta Ufficiale. Dopo la pubblicazione l’ultimo passaggio richiesto riguarda l’aggiornamento della piattaforma ministeriale per ottenere l’incentivo. Che sarà pienamente esigibile, se il “cronoprogramma” resterà inalterato, già a partire da giugno.

Ricordiamo che fa parte del piano incentivi anche il bonus 2024 per la conversione in Gpl o metano grazie al quale è possibile richiedere sconti per installare la modalità bifuel sulla propria auto a benzina, risparmiando sui rifornimenti di carburante.

Ecobonus 2024: il riepilogo del piano

incentivi auto

Il mercato italiano delle auto elettriche sta attraversando una fase cruciale. Dopo una riduzione del 18,5% nelle immatricolazioni di veicoli ecologici e vendite ancora inferiori del 17% rispetto al periodo pre-Covid, i nuovi incentivi statali potrebbero rilanciare il settore. Sono stati destinati 950 milioni di euro per promuovere l’acquisto di auto elettriche, ibride, a benzina e diesel Euro 6, oltre a moto, scooter ecologici e furgoni verdi.

Per chi possiede un ISEE inferiore a 30.000 euro e decide di rottamare la propria auto a benzina o diesel, è previsto uno sconto fino a 13.750 euro. Gli incentivi sono disponibili anche per l’acquisto di veicoli a benzina e diesel Euro 6, che costituiscono la scelta più popolare tra gli italiani per via del loro costo inferiore. Il pacchetto di incentivi include bonus fino a 2.000 euro per l’acquisto di auto usate Euro 6, 4.000 euro per moto e scooter ecologici e fino a 18.000 euro per furgoni e camion di nuova generazione.

I concessionari potranno iniziare a presentare le domande sulla piattaforma preposta, e gli ordini saranno considerati validi retroattivamente dalla data di pubblicazione del decreto. Tuttavia si prevede che le risorse disponibili possano esaurirsi rapidamente.