La moschea Hagia Sophia è una delle attrazioni più conosciute di Istanbul, in Turchia, uno dei Paesi più visitati al mondo nel 2023: dal gennaio 2024 i turisti che vogliono visitarla devono pagare un biglietto d’ingresso di 23 euro. Non è l’unica nuova regola: ne parliamo in questo articolo.

Situata nel quartiere di Sultanahmet, il profilo di Ayasofya è conosciuto in tutto il mondo. Nel 2022 Hagia Sophia ha visto il passaggio di 13,6 milioni di turisti: un numero impressionante per un edificio religioso dalla storia secolare, riconvertito in moschea nel 2020.

La storia di Hagia Sophia

Dedicata alla Sophia (“sapienza di Dio”), Hagia Sophia è stata costruita nel 537 d.C. come cattedrale cristiana bizantina durante il regno dell’Imperatore Giustiniano I.
Nel 1453, dopo la conquista ottomana di Costantinopoli, è diventata una moschea. In questo periodo si è ulteriormente arricchita di elementi architettonici e decorativi tipici dell’arte islamica.
Dopo la fondazione della Repubblica Turca del 1923, l’allora Presidente Mustafa Kemal Atatürk nel 1935 l’ha convertita in museo, come simbolo di tolleranza e pluralismo religioso.
Infine nel 2020 l’attuale presidente turco Erdoğan ha deciso di riconvertire l’edificio in moschea e Hagia Sophia è tornata a essere utilizzata come luogo di culto musulmano con il nome di Ayasofya-i Kebir Cami-i Şerifi (Grande Moschea di Santa Sofia).

Hagia Sophia: le nuove regole per visitarla

Le nuove misure stabilite lo scorso gennaio hanno lo scopo di attutire la pressione turistica sull’edificio e proteggerne la bellezza. Hagia Sophia è infatti un Patrimonio Unesco dal 1985 e l’intento è quello di gestire al meglio l’enorme afflusso di visitatori e garantire un’esperienza migliore per i fedeli.

Ecco le nuove regole che i visitatori stranieri devono seguire da quest’anno:

  • I turisti entrano da Palazzo Topkapi e raggiungono attraverso una rampa le gallerie al piano superiore. L’ingresso su Piazza Sultanahmet è riservato ai cittadini turchi;
  • Gli stranieri di religione musulmana possono entrare nell’area di preghiera della moschea dal cancello principale che si trova in piazza Ayasofya Meydanı prima dell’orario della preghiera salah;
  • Una nuova biglietteria di fronte alla Fontana del Sultano Ahmet III vende i biglietti a 25 euro per tutti i visitatori di età superiore agli 8 anni;
  • L’ingresso gratuito è riservato ai cittadini turchi che intendono accedere alla moschea per scopi religiosi;
  • Dopo la galleria superiore i visitatori scendono al vestibolo sud-ovest per ammirare dall’alto i mosaici del X secolo;
  • I turisti stranieri non hanno più accesso al piano inferiore, in quanto riservato al culto: questo comporta che non possono più ammirare il mosaico di Leone IV e la Porta Imperiale;
  • Le visite guidate ora sono vietate: i turisti possono scaricare la guida audiovisiva disponibile in 23 lingue;
  • Anche scattare fotografie all’interno della moschea ora è vietato; 
  • È obbligatorio un abbigliamento consono e le donne devono coprirsi il capo.

La basilica di Hagia Sophia è aperta tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:30, tranne il venerdì durante la preghiera, dalle 12:30 alle 14:30.
I biglietti di ingresso possono essere acquistati esclusivamente presso la biglietteria: non sono disponibili prenotazioni online e non sono validi i biglietti salta-fila o il Pass Musei.

Come raggiungere Hagia Sophia

Ecco le opzioni per raggiungere Istanbul e Hagia Sophia:

Una volta arrivato a Istanbul, per raggiungere la moschea puoi prendere la funicolare F1 dalla stazione della metropolitana di piazza Taksim o il tram T1 dalla stazione di Kabatas a Sultanhamet.