Istituita come primo Parco Nazionale della Croazia l’8 aprile 1949, la riserva dei Laghi di Plitvice è una destinazione ideale per le vacanze estive 2024. Chi è appassionato di passeggiate nella natura e di sport outdoor, non può mancare di visitare questo incredibile patrimonio UNESCO.

Situato tra la catena montuosa della Mala Kapela e il monte Lička Plješevica- nella Croazia centrale– il parco dei Laghi di Plitvice accoglie principalmente vegetazione boschiva e prati, seguiti da zone lacustri caratterizzate da acque cristalline e barriere tufacee, conseguenza del processo di sedimentazione del calcare.

L’area dei laghi- 16 in tutto- è quella più turistica e apprezzata. I gestori del parco offrono ai visitatori diversi programmi di visita, che si adattano a escursionisti esperti ma anche a famiglie in vacanza con bambini.

Se ti piacciono le riserve naturali e hai già visitato luoghi incantevoli come il Parco Nazionale Jasper e il Banff, questa è la destinazione perfetta per te.

Alla scoperta di una riserva naturale dal ricco patrimonio storico

Il primo Parco Nazionale della Croazia non è solamente un tesoro naturalistico. Il territorio conserva anche un importante patrimonio storico e archeologico, essendo stato abitato sin dalla preistoria.

Punto strategico per il controllo delle vie di comunicazione tra aree continentali e adriatiche, i Laghi di Plitvice attirarono l’interesse prima degli Iapodi, antica popolazione indoeuropea, e poi dei Romani. Questi ultimi colonizzarono la zona ma non cacciarono gli Iapodi che, anzi, parteciparono alla crescita sociale ed economica del luogo.

Durante il medioevo giunsero i Croati, che eressero nel tempo numerosi castelli e fortificazioni, tra cui Mrsinj Grad, di cui oggi restano solo dei ruderi. L’invasione ottomana ridusse i Laghi a una zona di scontro bellico e solo la successiva annessione all’Impero asburgico regalò linfa vitale alla regione.

Nonostante i numerosi siti archeologici presenti nel parco abbiano un interesse turistico relativamente basso, ci sono alcuni punti che meritano una menzione e che contribuiscono a far conoscere meglio questa splendida riserva. Da vedere, ad esempio, il castelliere Kozjak.

Cosa fare ai Laghi di Plitvice?

Con circa 1 milione di visitatori all’anno, il parco dei Laghi di Plitvice si presenta come una riserva dall’importante biodiversità che può essere scoperta ed esplorata attraverso 8 itinerari guidati ai laghi e 4 percorsi di escursione.

Tutti i sentieri sono dotati di segnaletica ed è importante riferirsi agli info point e alle guide per poter scegliere il tragitto più adatto alle tue esigenze.

Oltre alle passeggiate nella natura, il parco propone anche attività di canottaggio e, durante l’inverno, di sci e slittino al centro sciistico Mukinje.

Esplorando la zona lacustre: 8 itinerari per immergersi in una natura incontaminata

Si accede alla zona lacustre da 2 ingressi, ognuno dei quali presenta 4 percorsi guidati, segnalati da cartelli di colore verde per l’ingresso I e cartelli color arancio per l’ingresso II.

Ecco i 4 itinerari accessibili dall’ingresso I:

  • Programma A: lungo 3.500 m, questo percorso ad anello si completa in circa 3 ore. Molto panoramico, consente di ammirare la Veliki Slap, la cascata più maestosa del parco, e la gola dei Donja jezera;
  • Programma B: lungo 4.000 m, è un percorso circolare che può essere completato in circa 4 ore. Attraversa la gola calcarea dei Laghi Inferiori e prevede un giro in traghetto elettrico al Lago di Kozjak;
  • Programma C: lungo 8.000 m, si percorre in circa 6 ore. Il sentiero si inoltra sia nell’area dei Laghi Inferiori che in quella dei Laghi Superiori. L’itinerario, inoltre, propone un giro in traghetto e sul trenino panoramico;
  • Programma K1: lungo 18.300 m, può essere completato in 8 ore circa. Si tratta del tragitto più completo che consente di esplorare tutta la zona lacustre del parco.

Questi, invece, sono gli itinerari esplorabili dall’ingresso II:

  • Programma E: lungo 5.100 m, si completa in circa 3 ore. Il percorso panoramico comprende la suggestiva area dei Laghi Superiori;
  • Programma F: lungo 4.600 m, prevede circa 4 ore di camminata. Comprensivo di giro in traghetto e sul trenino panoramico, l’itinerario offre ai visitatori un’esplorazione completa della zona lacustre del parco;
  • Programma H: lungo 8.900 m, può essere completato in circa 6 ore. Sentiero panoramico suggestivo, offre scorci incredibili in tutte le stagioni;
  • Programma K2: lungo 18.300 m, è un itinerario più difficoltoso che si completa in circa 8 ore. Esso comprende una passeggiata sulla sponda orientale del Lago di Kozjak e lungo i Laghi Inferiori. Tocca anche il punto dove si trovano le cascate più belle dei Laghi Superiori.

Escursione ai Laghi di Plitvice: i 4 sentieri alpinistici ed educativi

Gli amanti dell’escursionismo possono vivere un’esperienza unica di turismo sostenibile grazie a 2 percorsi didattici, che rispettivamente propongono 2 tragitti brevi, i quali offrono ai visitatori un arricchimento della conoscenza della flora e della fauna del territorio.

Il primo percorso è il sentiero alpinistico Medvedak, che attraversa una zona un tempo conosciuta per la sua pericolosità e impraticabilità, tanto da meritarsi l’appellativo di “Giardino Diabolico”. Oggi l’itinerario comprende un tratto di 8 Km su un pendio montano caratterizzato da faggeti.

Il sentiero Medvedak è suddiviso in:

  • Sentiero n.1: può essere completato in circa 3 ore, il punto di partenza si trova nei pressi del parcheggio Hladovina;
  • Sentiero n.2: si termina in circa 1 ora e 30 minuti, una sua parte è circondata da affascinanti formazioni carsiche.

Il sentiero educativo-ricreativo Corkova Uvala e Plitvica è la seconda proposta escursionistica dei Laghi di Plitvice. Esso comprende:

  • Sentiero Corkova Uvala: lungo 21 Km, attraversa il villaggio omonimo;
  • Sentiero Plitvica: lungo 9 Km, è un tratto panoramico che attraversa foreste e prati.

Laghi di Plitvice: orari e prezzi

Il Parco Nazionale più antico della Croazia è aperto tutto l’anno, anche se nei mesi freddi molti servizi al pubblico sono chiusi.

Gli orari di apertura degli ingressi sono i seguenti:

  • Ingresso 1: 7.00 – 19.00;
  • Ingresso 2: 7.00 – 19.00;
  • Ingresso secondario 2: 7.00 – 19.00.

La biglietteria, invece, resta aperta fino alle 16.00.

I prezzi dei biglietti variano a seconda del periodo e dell’età.

Ecco le tariffe dall’1/01 al 31/03 e dall’1/11 al 31/12:

  • Giornaliero adulti: 10 euro;
  • Giornaliero gruppo adulti: 9,5 euro;
  • Giornaliero studenti: 6 euro;
  • Giornaliero gruppo studenti: 5 euro;
  • Giornaliero minori (7-18 anni): 4 euro;
  • Giornaliero gruppo minori (7-18 anni): 3,5 euro;
  • Giornaliero bambini e disabili con invalidità superiore al 50%: gratuito.

Queste, invece, le tariffe dall’1/04 al 31/05 e dall’1/10 al 31/10:

  • Giornaliero adulti: 23 euro;
  • Giornaliero gruppo adulti: 21 euro;
  • Giornaliero studenti: 14 euro;
  • Giornaliero gruppo studenti: 13 euro;
  • Giornaliero minori (7-18 anni): 6 euro;
  • Giornaliero gruppo minori (7-18 anni): 5 euro;
  • Giornaliero bambini e disabili con invalidità superiore al 50%: gratuito.

Infine, questo il costo dei biglietti dall’1/06 al 30/09:

  • Giornaliero adulti: 40 euro (fino alle 16), 25 euro (a partire dalle 16);
  • Giornaliero gruppo adulti: 35 euro (fino alle 16), 25 euro (a partire dalle 16);
  • Giornaliero studenti: 25 euro (fino alle 16), 15 euro (a partire dalle 16);
  • Giornaliero gruppo studenti: 24 euro (fino alle 16), 15 euro (a partire dalle 16);
  • Giornaliero minori (7-18 anni): 15 euro (fino alle 16), 9 euro (a partire dalle 16);
  • Giornaliero gruppo minori (7-18 anni): 13 euro (fino alle 16), 8 euro (a partire dalle 16);
  • Giornaliero bambini e disabili con invalidità superiore al 50%: gratuito.

Come arrivare al più antico Parco Nazionale della Croazia?

Chi parte dall’Italia, può prendere un aereo per raggiungere i Laghi di Plitvice, scendendo all’aeroporto di Zagabria e percorrendo in autobus o con un veicolo a noleggio la strada statale D429.

Gli amanti dei tragitti sui binari, invece, dal 24 aprile potranno raggiungere facilmente la Croazia grazie al servizio del treno Trieste-Fiume.

Infine, se preferisci viaggiare in auto, puoi arrivare a Zagabria seguendo la E61, la E70 e la E59. Per rendere il tragitto più veloce e comodo, poi usufruire di un servizio di mobilità in app.

Ti ricordiamo che per viaggiare in tranquillità puoi assicurare il tuo viaggio: un’opportunità per viverti i Laghi di Plitvice godendo al meglio di questa esperienza unica.