Scopri le città nevose più belle d’Europa e fatti conquistare dal fascino immortale e dai colori eleganti dell’inverno.

C’è chi ama passare le vacanze di gennaio in luoghi caldi. Altri, invece, preferiscono visitare mete innevate per, ad esempio, sciare con la famiglia o godere di qualche giorno di relax in destinazioni di lusso invernali.

Se fai parte di quest’ultima categoria e non sai proprio dove andare, puoi farti ispirare dai trend 2024 Pinterest, oppure puoi dare un’occhiata alla lista delle 5 più belle città europee per gli amanti della neve.

Quali sono le città più nevose d’Europa?

L’Europa accoglie molteplici città dalla storia antica e dal grande fascino. Alcune, in particolare, sono molto apprezzate per la coltre di candida neve che si posa sui tetti degli edifici, sui monumenti e sui giardini durante buona parte dell’inverno, trasformando il paesaggio in un ambiente fiabesco e raffinato.

Ecco le località più belle e innevate che puoi visitare nel nord del continente europeo. Prenota il tuo volo in app e corri a scoprire queste splendide mete.

Città nevose d’Europa: al primo posto c’è Tallin

Tallin è una città che continua a conservare il suo charme medievale e che attira ogni anni migliaia di turisti. Un tempo snodo commerciale situato in una posizione strategica, questo centro urbano estone che si affaccia sul Mar Baltico occupa il primo posto tra le località più innevate, con la sua media di circa 20 giorni di neve al mese.

Se hai deciso di trascorre qualche giorno di ferie qui, non puoi mancare di visitare i gioielli della Città Vecchia, oggi Patrimonio UNESCO. Tra questi sono da menzionare la Piazza Raekoja, che accoglie il Palazzo del Municipio in stile gotico, dal particolare colore rosa, il passaggio di Santa Caterina, un fiabesco vicolo che si snoda tra edifici medievali, la pittoresca Chiesa di San Nicola e la splendida Cattedrale Ortodossa di Alexandr Nevskij.

Nei momenti più freddi dell’anno gli abitanti di Tallin, e anche molti turisti, si scaldano con il glogi, una bevanda tipica dei paesi scandinavi che somiglia al vin brulè. Puoi sorseggiarla per strada, durante il tuo tour dell’area antica, che puoi percorrere comodamente a piedi grazie alle zone pedonali.

Alla scoperta di Helsinki, la perla della Finlandia coperta da una coltre di neve

Con una temperatura media stagionale di – 10° e circa 16 giorni di neve al mese, la capitale della Finlandia Helsinki si pone con merito all’interno della classifica della città più nevose d’Europa.

Meta ideale in primavera ed estate, anche in inverno attira numerosi turisti che non hanno paura del freddo.

Durante i mesi di dicembre, gennaio e febbraio, è facile trovare il Mar Baltico ghiacciato, che permette di ammirare un paesaggio unico, dove pattinare e praticare i caratteristici fori per pescare.

Puoi realizzare il tuo sogno d’infanzia e salire sulla slitta chiamata pulkka, reperibile in diverse botteghe della città, e divertirti insieme agli amici o alla famiglia presso il parco Sinebrychoff.

Infine, dopo una giornata al freddo, non può mancare un momento di relax in sauna, dove distendere i muscoli e riscaldare piacevolmente gli arti.

Turku si aggiudica un posto nella classifica delle città più nevose d’Europa

Un’altra località finlandese che si ammanta di bianco in inverno è Turku. Si tratta della città più antica del paese e le sue origini risalgono al XIII secolo circa.

Puoi conoscere la sua ricca storia visitando i suoi tanti castelli e musei. Da menzionare, in particolare, il Castello di Turku, fortezza medievale che si affaccia sul fiume Aura, la Cattedrale gotica che ospita le spoglie di nobili e reali finlandesi, il Museo Aboa Vetus & Ars Nova, il cui allestimento consente di approfondire la storia dell’artigianato locale, e la Strada del Fiume Aura, perfetta per delle escursioni alla scoperta dei dintorni della città.

Nei mesi più freddi Turku si copre di neve per circa 17 giorni al mese e in genere il fiume Aura si ghiaccia, permettendo agli abitanti e ai turisti di scivolare lungo la pista di ghiaccio naturale e divertirsi durante le gelide giornate d’inverno.

Esplorando Vilnius, la città barocca che si veste di bianco in inverno

Tra le mete imperdibili per un viaggiatore moderno, Vilnius è la barocca capitale della Lituania, dove ogni mese nevica per circa 18 giorni.

Con un centro storico dichiarato Patrimonio UNESCO, la città presenta numerose attrattive, come la Cattedrale di Vilnius, la Collina di Gediminas e l’omonimo Castello, il Palazzo dei Granduchi di Lituania, un edificio del XVII secolo che propone un percorso espositivo molto interessante a livello storico, e l’affascinante Sinagoga, unica struttura legata al culto ebraico sopravvissuta alla guerra.

Da menzionare, inoltre, la Porta dell’Alba, unico ingresso storico al centro urbano rimasto intatto fino a oggi, e la particolare Collina delle Tre Croci.

Oltre al tour culturale, in inverno puoi approfittare del clima adatto per passare una settimana bianca a sciare presso la vicina stazione sciistica di Liepkalnis.

Erfurt, la città tedesca tra le più nevose d’Europa

Con circa 17 giorni di neve al mese, anche Erfurt trova un posto d’onore nella classifica delle città più nevose in Europa.

Trovandosi in Germania, può essere raggiunta piuttosto facilmente anche con l’auto, naturalmente facendo attenzione alle strade ghiacciate e non dimenticando le gomme termiche, le catene da neve e le più inusuali calze da neve.

Visitare la città è veramente gradevole in tutte le stagioni dell’anno e, se ti piace la Storia, non puoi mancare di fare una gita in questa capitale della Turingia, la quale è uno dei centri medievali meglio conservati del paese.

Dalla piazza dell’antico mercato al ponte in pietra che si affaccia sul fiume Gera, le attrazioni da vedere sono tante.

Infine, visto il freddo invernale, non può mancare una riscaldante sosta presso un qualsiasi ristorante per assaggiare uno dei piatti tipici del luogo: il Thuringer Bratwurst, ovvero la salsiccia alla griglia accompagnata da senape e da un bel boccale di birra.