La Giunta comunale di Milano ha approvato il Piano di fattibilità tecnica ed economica del progetto di prolungamento della linea M4 di Milano. 

L’intervento mira a riqualificare ed implementare il sistema dei trasporti pubblici a Milano, specie nell’area est del capoluogo lombardo. Grazie al prolungamento della linea metro M4 di Milano, infatti, sarà possibile collegare direttamente l’aeroporto “Enrico Forlanini” di Linate a Segrate. E a tutte le città già servite dalla rete ferroviaria Milano-Venezia.

Linea M4 di Milano: il progetto che punta ad implementare il trasporto pubblico e sostenibile

Dopo il recentissimo Forum della Mobilità, Milano fa un ulteriore balzo in avanti in tema di trasporto pubblico, implementando e finanziando i servizi per la mobilità.
Il prolungamento della linea M4 di Milano, infatti, mira a garantire migliori collegamenti infrastrutturali con l’area est della Città Metropolitana che sceglie, dunque, di investire ulteriormente nella mobilità sostenibile.

Nel dettaglio, la nuova linea blu della metropolitana di Milano arriverà fino a Segrate, con una tappa intermedia a Idroscalo-San Felice. In tal modo, la vicinanza della fermata metropolitana alla stazione ferroviaria di Segrate dovrebbe garantire migliore efficienza nel trasporto dei pendolari, consentendo a chi viaggia in treno sulla tratta Milano-Venezia – dalle città di Bergamo, Brescia, Verona, Venezia e Padova – di accedere più facilmente al city airport di Linate.

I costi del progetto di prolungamento della metro e i fondi da reperire

Stando alle stime contenute nel piano di fattibilità tecnica ed economica – recentemente approvato dalla Giunta comunale il progetto di prolungamento della linea M4 di Milano avrà un costo di 470 milioni di euro e sarà sottoposto ad approvazione nel Piano Triennale delle Opere pubbliche 2024-2026, candidandosi, dunque, ad essere cofinanziato – in fase definitiva – dal bando europeo del valore di 3,5 milioni di euro che il Comune si è aggiudicato.

Il prolungamento della linea M4 di Milano ha già ottenuto un finanziamento di 420 milioni di euro dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Ma non basta: oltre agli stanziamenti garantiti da fondi europei e dagli investimenti pubblici e privati, restano da reperire risorse per oltre 44 milioni di euro. Somme essenziali per coprire l’aggiornamento dei costi dei materiali.

La Giunta ha, inoltre, deliberato lo stanziamento di 130 milioni di euro – in parte coperti da fondi statali – per i maggiori fabbisogni connessi alla realizzazione della M4 di Milano, ovvero rallentamenti nei tempi di realizzazione del progetto dovuti all’emergenza Covid, crisi internazionale e ritrovamento di reperti archeologici di valore.

«La linea M4 è un’opera fondamentale»: il commento dell’assessore alla Mobilità Arianna Censi

Secondo l’assessore alla Mobilità di Milano, Arianna Censi, il prolungamento della linea M4 fino a Segrate è un’opera fondamentale. Che promette di collegare in maniera più efficiente centro e hinterland. «Una linea metropolitana che collegherà Segrate al centro di Milano in meno di venti minuti– commenta l’assessore Censi nella nota stampa diramata dal Comune- sarà estremamente competitiva rispetto al mezzo privato. E aiuterà a diminuire l’ingresso delle auto in città. Possiamo quindi parlare di un intervento ad altissimo valore aggiunto per la mobilità pubblica dell’est milanese e del quadrante orientale lombardo. Oltre ad avere anche un impatto evidente sulle dinamiche del pendolarismo».