Marelli ha presentato al Salone Internazionale dell’Auto di Pechino le ultime novità nel campo della connettività per il settore automotive: il sistema ProConnect e il sensore LiDAR per i fari anteriori. Nuove tecnologie per automobili sempre più digitalizzate e connesse.

All’ultimo Salone Internazionale delle Auto di Pechino, che si è svolto dal 25 aprile al 4 maggio, Marelli ho mostrato le sue recenti proposte nel campo della digitalizzazione delle vetture, con lo sviluppo di una nuova piattaforma per la gestione dei sistemi di bordo insieme a soluzioni tecnologiche e di design per l’illuminazione.

Le novità in casa Marelli

Il settore dell’automotive è uno dei più sviluppati a livello tecnologico e anche uno dei più interessanti a livello di proposte e invenzioni.

Oltre alle innovazioni nell’alimentazione con la diffusione sempre maggiore di colonnine e servizi per la ricarica, la case automobilistiche fanno a gara per lo sviluppo e il lancio sul mercato di sistemi per la connettività: esempi ne sono la guida autonoma, in primis Tesla e il suo AutoPilot, e sistemi di sicurezza sempre più avanzati.

Marelli, azienda multinazionale italo-giapponese che opera nello sviluppo di componenti tecnologiche per l’industria automobilistica, ha illustrato le ultime novità nel campo della digitalizzazione delle vetture proponendo la nuova piattaforma ProConnect, sviluppata per gestire i diversi dispositivi dell’auto in maniera integrata e connessa grazie alla tecnologia 5G.

Marelli ha anche presentato anche le sue proposte tecnologiche per l’illuminazione con la demo del sensore LiDAR per i fari anteriori, la LASER Wire Rear Lamp e altre novità nell’ambito delle componenti per automobili.

ProConnect: la nuova connettività in auto

Con la piattaforma ProConnect propone al mercato cinese una soluzione altamente tecnologica per la progettazione e costruzione di automobili.

Nato dalla collaborazione con Infineon, prima azienda produttrice al mondo di semiconduttori, ProConnect si caratterizza e si differenzia dalle altre piattaforme per la concezione di Unità di Controllo elettronico di Zona, o “Zone”, ognuna posizionata in una determinata area del veicolo. L’unità di controllo viene utilizzata per la gestione elettronica dei vari settori- come illuminazione, carrozzeria, diagnostica, etc.- mettendo in connessione le parti hardware con quelle software e attuando quella che è la nuova tendenza nella costruzione dell’architettura delle automobili: la “software-defined vehicle”.

Grazie all’utilizzo dei microcontrollori AURIX™ TC4x di Infineon nelle Unità di Controllo elettronico di Zona e al circuito integrato (SoC – System on Chip) MT8675 di MediaTek, i sistemi possono offrire livelli più alti di flessibilità, scalabilità e compatibilità, adattandosi alle esigenze nella costruzione dell’architettura dell’automobili di ogni casa automobilistica.

Questo sistema costituirà quindi una sofistica e avanzata infrastruttura digitale per la gestione dei diversi settori, anche nei veicoli di fascia media ed ” entry level”, controllando sia la parte di sistema dell’auto sia quella di infotainment e contando su un apparato che riesce a supportare fino a sei display e dodici telecamere, utilizzando la connettività 5G che garantisce alte prestazioni.

Questa piattaforma innovativa consentirà l’ottimizzazione dei costi, con una riduzione dei componenti hardware superflui e l’integrazione dei sistemi software ad altissima prestazione, con un risparmio stimato del 40% se confrontato con gli altri sistemi di progettazione automobilistica.

Tutte le novità tecnologiche promosse da Marelli

Ma le novità non finiscono qui. Marelli al Salone ha portato le sue proposte per l’illuminazione, con la demo di un sensore LiDAR in un faro anteriore: il LiDAR consiste in una tecnologia che sfrutta la luce laser per calcolare la distanza da un oggetto, realizzando una specie di mappa 3D dell’oggetto in questione.

Marelli ha anche illustrato altre tecnologie come il progetto LASER Wire Rear Lamp, un sistema che, grazie all’uso di fibre ottiche, permette di ottenere un design futuristico e innovativo delle luci posteriori ed è stato premiato con il “CES Innovation Award Honoree 2024”.

Ha anche presentato un modulo microLED dalla definizione altissima, le nuove centraline di controllo elettronico per l’illuminazione e il concept “LeanLight”, esibito per la prima volta proprio al CES 2024 di Las Vegas, che propone un approccio di design semplificato in grado di ridurre peso, emissione e costi rispetto agli altri prodotti per l’illuminazione per auto.

Marelli ha esposto anche il sistema di sospensioni elettromeccaniche “fully-active“, il modulo di gestione termica integrato, il controllo intelligente con una doppia valvola degli ammortizzatori, le piastre di raffreddamento della batteria e il nuovo sistema wireless di gestione- sempre della batteria- che si basa sull’utilizzo dell’intelligenza artificiale.

Accanto a queste grandi innovazioni si stanno naturalmente anche sviluppando progetti per la cybersicurezza di questi sistemi e proposte di legislazione per la tutela della privacy nell’accesso e nella gestione dei dati informatici.