Voglia di staccare? Marzo è il momento migliore per spiccare il volo verso altri lidi e lasciarsi il lavoro alle spalle, senza tuttavia spendere una fortuna. In questo articolo ti suggeriamo alcune mete low-cost per il tuo marzo all’insegna del relax.

L’estate è ancora lontana, ma la voglia di prendersi qualche giorno per staccare dal lavoro c’è già. Marzo è certamente il mese più adeguato per programmare la tua fuga dal trantran quotidiano, senza necessità di rompere il salvadanaio. Questo mese, infatti, con l’arrivo della primavera, regala un clima un po’ più mite e il fatto di non essere ancora in alta stagione permette di godersi una piccola vacanza, senza sforare il budget.

Se sei alla ricerca di idee, abbiamo selezionato alcune mete low-cost per marzo che offrono una combinazione unica di cultura, storia e divertimento.

Mete low cost per un marzo tutto italiano

Se non hai voglia di andare troppo lontano, il nostro Bel Paese offre una miriade di destinazioni affascinanti a costi accessibili. Dal fascino delle città d’arte alle meraviglie naturali delle sue coste e montagne, l’Italia è la destinazione low-cost per eccellenza per un viaggio nel mese di marzo.

Marzo low-cost a Torino, tra musei e mostre

Il miglior periodo per un viaggio low-cost nel capoluogo piemontese è certamente marzo: le temperature sono meno rigide di quelle invernali e questo mese, per Torino, è ancora bassa stagione, il che significa tariffe alberghiere più convenienti e meno folla di turisti.

Questa città, a pochi passi dai borghi più belli del Piemonte, accoglie i visitatori con una vasta gamma di attrazioni culturali, a cominciare dall’eccezionale offerta museale. Dai Musei Reali al Museo del cinema nella Mole Antonelliana, passando per il famoso Museo Egizio, tappa obbligata per chi ama la storia. Per celebrare degnamente il bicentenario, la star di Hollywood Jeremy Irons sarà protagonista del film “Uomini e dei, Le meraviglie del Museo Egizio”, nelle sale oggi e domani.

Se tra le tue passioni c’è anche l’arte- nell’anno in cui l’Italia è tra le destinazioni per eccellenza del turismo culturale visitando Torino a marzo potrai assistere a una delle mostre imperdibili del 2024: quella su Francesco Hayez, al GAM.

Infine, per spostarti in questa città non dovrai spendere molto: potrai utilizzare i trasporti pubblici o, in alternativa, noleggiare un monopattino elettrico a Torino.

Siena, tra meraviglie architettoniche e vini

Siena è una delle più pittoresche città della Toscana. Tra i borghi medievali più affascinanti d’Italia, con i suoi vicoli stretti e il colore rossiccio dei palazzi, questa città crea un’atmosfera suggestiva, ideale per una piccola pausa a metà anno.

Sono molte, le attrazioni da visitare gratuitamente, a partire da Piazza del Campo, il cuore del centro storico della città. Si tratta di un capolavoro architettonico risalente al Medioevo, dove ogni anno si svolge il famoso Palio di Siena, uno degli eventi senesi più antichi al mondo. La sua struttura a conchiglia e la sua storia sono talmente uniche che, insieme al Palazzo Pubblico e alla Torre del Mangia, è stata inserita nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

A pochi minuti da Piazza del Campo c’è l’Orto de’ Pecci, un parco urbano dove in concomitanza delle vacanze di Pasqua potrai organizzare anche un picnic di Pasquetta, oppure un semplice pomeriggio in totale relax.

Se sei un esperto di vini, ti consigliamo una piccola gita a Montalcino, uno dei borghi del vino più belli d’Italia, che si trova proprio a qualche chilometro da Siena.

Assisi: spiritualità e atmosfera medievale senza prezzo

Dal borgo medievale toscano, passiamo all’Umbria: Assisi, dove il tempo sembra scorrere a un ritmo meno incalzante per la sua atmosfera e bellezza. Ancora protetto da un’antica cinta muraria, questa affascinante cittadina offre una cornice suggestiva per un fine settimana rilassante a marzo, ovviamente low-cost.

Una tappa obbligata (e gratuita) è quella alla Basilica di San Francesco. Questo luogo sacro custodisce le opere dei grandi artisti del passato: hanno lavorato alla sua realizzazione Giotto, Lorenzetti, Cimabue e Simone Martini.

Ti segnaliamo anche l’Eremo delle Carceri: uno dei luoghi francescani meno frequentati dai turisti, ma che vale la pena visitare, soprattutto se si è in cerca di un “riparo” dove rilassarsi e godersi il silenzio. La parola “Carceri”, infatti, non sta per prigione ma deriva dal latino “Carcer”, che significa luogo solitario. L’Eremo delle Carceri è visitabile gratuitamente, ed è quindi una meta perfetta per una piccola gita di marzo più che low-cost.

Marzo low-cost fuori dall’Italia: le mete da non perdere

Se hai un budget un po’ più ampio, più tempo a disposizione e magari anche un’app che ti consiglia il volo più economico e adatto alle tue esigenze, potresti programmare un bel viaggio rilassante in qualche località estera. Qui te ne consigliamo qualcuna.

Antigua: per un marzo low-cost al caldo

L’isola di Antigua, nel Mar dei Caraibi, non è esattamente dietro l’angolo. Ma spulciando bene, si possono trovare diverse offerte per i voli e i soggiorni. Inoltre, il costo medio per il cibo è di circa 16 € a persona: non male, per un viaggio oltreoceano.

Situata nelle Piccole Antille, quest’isola è ancora una meta poco battuta dal turismo di massa. Con pochi centri abitati e un’abbondanza di spiagge, le sue 365 coste offrono una vasta gamma di opzioni per il relax. Se vuoi goderti un marzo al mare, la spiaggia di Galley Bay è una tappa imperdibile, con le sue sabbie bianchissime e le tartarughe marine che nidificano.

Antigua è la meta perfetta se vuoi anticipare l’estate e goderti un marzo al caldo, senza spendere troppo.

Natura e lusso per un marzo low-cost a Essaouira, in Marocco

Con quella che viene definita la Perla dell’Atlantico, ci riavviciniamo all’Italia: Essaouira è una splendida città a ovest della più conosciuta Marrakech.

Questa città marocchina è famosa per il suo caratteristico porto, la sua fortezza portoghese (la Medina) e la rilassatezza degli abitanti. Le sue spiagge ventose attirano gli amanti del surf e del windsurf, che ogni anno raggiungono la città per sfrecciare sulle onde con le loro tavole.

In questa città si possono vivere esperienze di lusso low-cost: non è un ossimoro, ma la realtà. Essaouira infatti è piuttosto economica: è possibile gustare le prelibatezze locali spendendo circa 30 € a persona e godersi un pomeriggio in una SPA a poco più di 20 €.

Barcellona: la tappa europea low-cost

Torniamo in Europa, e precisamente in Spagna, proponendo una meta classica: Barcellona. Volare verso la città iberica è semplice: basta acquistare un biglietto con una compagnia aerea low-cost per giungere, in un attimo, in questa vivace e affascinante metropoli. Con le sue strade animate, l’architettura del maestro Gaudí e le spiagge soleggiate, Barcellona offre un’esperienza indimenticabile a un prezzo accessibile. Inoltre, la città è rinomata per la sua deliziosa cucina, i suoi mercati colorati e la sua vibrante vita notturna, garantendo ai visitatori un’infinità di opportunità per esplorare e divertirsi senza spendere una fortuna.

Se viaggi con bambini, le attrazioni che possono interessare i più piccoli sono tantissime: dallo zoo, all’acquario, passando per il parco divertimenti. Se vuoi qualche informazione in più, puoi leggere la nostra guida su cosa fare a Barcellona con i bambini.