Grazie alla linea metro C di Roma, sarà presto possibile viaggiare direttamente dai Castelli Romani al Colosseo senza cambi. Ma quando sarà attiva? Ecco le ultime news.

La metropolitana di Roma sta per essere arricchirsi di una nuova linea. Stiamo parlando della metro C, che si snoda nel cuore archeologico della Capitale: un’opera importante per la mobilità sostenibile della città, oltre a distinguersi per la sua complessità e valore culturale, poiché è situata a pochi metri dal Colosseo.

Scopriamo tutti i dettagli.

Il progetto della metro C di Roma è quasi terminato

Il cantiere ha suscitato grande interesse a livello globale, attirando l’attenzione di amministrazioni da tutto il mondo come testimonia la recente visita del sindaco di New York, Eric Leroy Adams, accompagnato da Eugenio Patané, Assessore alla Mobilità di Roma Capitale. Durante la visita hanno esplorato le innovazioni e le peculiarità della stazione, che si configura non solo come un hub di trasporto ma anche come un sito espositivo.

La stazione Colosseo/Fori Imperiali, insieme alla stazione Porta Metronia, fa parte della tratta T3 della Linea C. Con il completamento delle costruzioni previsto per ottobre, seguiranno i test finali prima dell’effettiva messa in funzione della tratta. Questo nodo di scambio interagirà anche con l’esistente stazione Colosseo della Linea B, ampliando l’efficacia della rete di trasporto pubblico della città.

Il design è stato influenzato dai ritrovamenti archeologici emersi durante gli scavi, inclusi 25 pozzi antichi. Questi reperti hanno ispirato l’architettura del luogo, che si sviluppa su quattro livelli e includerà una significativa area museale dove saranno esposti gli oggetti scoperti. In collaborazione con il Parco Archeologico del Colosseo, sono state adottate le tecnologie più avanzate per garantire la tutela del patrimonio artistico e monumentale. L’obiettivo è valorizzare questi ritrovamenti, rendendoli accessibili al pubblico e integrandoli nell’esperienza di viaggio dei passeggeri, combinando così cultura e comodità in un unico grande progetto metropolitano.

Il percorso della linea C, dai Castelli romani al Colosseo

La Linea C della Metropolitana di Roma si estende per 26 chilometri e comprende 29 stazioni in totale. Al momento la tratta operativa conta 22 stazioni lungo 19 chilometri di percorso. Collega Montecompatri/Pantano, nei Castelli Romani, a San Giovanni, nei pressi delle Mura Aureliane. In aggiunta ai lavori sulla tratta T3, sono in corso anche quelli per la stazione Venezia, iniziati lo scorso giugno. È attualmente in fase di progettazione la tratta T2, che prevede 4 nuove stazioni da Venezia a Clodio/Mazzini.

Il finanziamento per la tratta T1, che si estenderà da Clodio/Mazzini a Farnesina, è già stato approvato assicurando il completamento dell’intera linea. Una volta terminata, si stima che la Linea C ridurrà il traffico stradale di circa 400.000 veicoli al giorno e le emissioni di CO2 di circa 310.000 tonnellate all’anno. Dall’inizio dei lavori oltre 1.500 aziende del settore sono state coinvolte, con una prevalenza di imprese italiane che rappresentano il 98% del totale.

La Linea C è dotata di un moderno sistema di automazione completa di tipo “driverless”, cioè senza conducente. Questa caratteristica la rende una delle metropolitane più innovative in Italia.