Bologna accoglie i nuovi midibus elettrici per un trasporto più ecologico. Si tratta di autobus che attraverseranno il centro città collegandolo alle aree collinari. Scopriamo le caratteristiche tecniche e le funzionalità di questi mezzi di trasporto.

In Italia la mobilità sostenibile continua a diffondersi grazie all’integrazione di nuovi mezzi di trasporto “green”. Un esempio arriva da Bologna, con i suoi primi quattro autobus elettrici “Eltron Rampini”. Sono veicoli elettrici innovativi, realizzati dalla Rampini in Umbria, utilizzati per le linee navetta che attraversano il centro città e per i collegamenti con le aree collinari.

Scopriamo tutti i dettagli.

Autobus elettrici a Bologna: i nuovi midibus Eltron Rampini

I primi quattro autobus già presentati, che misurano tra gli 8 e i 10 metri di lunghezza e 2,20 metri di larghezza, rappresentano un investimento di circa 2 milioni di euro. Sono stati finanziati interamente tramite il Piano Strategico Nazionale per la Mobilità Sostenibile (Pnsms). Seguiranno altri sette veicoli, anch’essi con tre porte e capaci di trasportare 48 passeggeri, la cui consegna è prevista per la primavera del 2025, con un ulteriore investimento di 3,5 milioni di euro supportato da fondi del Pnsms e da Tper.

Ideali per le vie del centro storico grazie alle loro dimensioni compatte, i nuovi midibus saranno tutti operativi sulle linee A, C, D, 29, T2 e sulle linee collinari 51, 52, 59. Gli Eltron sono dotati di sei batterie per un totale di 210 kWh, garantendo un’autonomia fino a 300 km.

Tra le caratteristiche tecniche principali, spiccano anche il sistema di climatizzazione, la rampa manuale per l’accessibilità di persone con mobilità ridotta, una postazione di guida elevata, il parabrezza abbassato e un display per le informazioni sul percorso integrato nel tetto.

L’obiettivo della città è avere autobus carbon free entro il 2030

Come ha sottolineato il sindaco di Bologna Matteo Lepore a mezzo stampa i midibus Rampini sono un’importante risorsa per il trasporto dei passeggeri in Emilia Romagna: «I nuovi 11 midibus sono un importante acquisto che completa la flotta Tper e sono dedicati ai colli e al centro storico. Sono stati sviluppati nell’ottica di avere degli autobus carbon free entro il 2030, quindi elettrici e a idrogeno, che sono più efficienti, capienti e da affiancare al tram

Ad aggiungere alcuni dettagli sulle specifiche tecniche di questi mezzi è Giuseppina Gualtieri, presidente TPER: «Gli Eltron sono dotati, per la prima volta, di pantografo. Questo ci permette di ricaricare gli autobus Eltron in corrente continua e a una potenza di 100 kW, non solo di notte. Bastano, infatti, 20 minuti per rifornire già parzialmente le batterie e due ore per completare la ricarica