A Milano parte oggi, martedì 30 gennaio, il blocco del traffico antismog. Ecco cosa prevedono le nuove regole: orari, chi può circolare e altri dettagli.

Alla ZTL di Milano e all’Area C si aggiunge un’altra novità per contrastare lo smog presente nella città meneghina. A partire da oggi, martedì 30 gennaio, entrano in vigore a Milano e nell’area circostante le misure anti-smog temporanee di primo livello. Queste sono state attivate dalla regione Lombardia in seguito alla registrazione di sei giorni consecutivi di superamento dei limiti di Pm10 nella città di Milano. Andiamo a scoprire nel dettaglio cosa prevedono le restrizioni.

Milano, blocco traffico antismog: orari e divieti

Le restrizioni prevedono la limitazione del traffico veicolare tutti i giorni dalle 7.30 alle 19.30 per i veicoli Euro 0 e 1 di qualsiasi alimentazione e per i veicoli diesel Euro 2, 3 e 4. A differenza delle misure permanenti, queste limitazioni valgono anche nei fine settimana e includono i veicoli commerciali diesel Euro 4 con Fap, nonché i veicoli Euro 0 e 1 alimentati a GPL e metano.

I veicoli che partecipano al programma Move-In sono soggetti a queste stesse restrizioni temporanee fino alla loro disattivazione, come specificato dalla regione. Le misure in questione non si applicano solo a Milano, ma anche ad altri comuni con più di 30.000 abitanti e a quelli che hanno volontariamente aderito al protocollo. Le altre città coinvolte sono:

  • Paderno Dugnano;
  • Rozzano;
  • Cernusco sul Naviglio;
  • Pioltello;
  • Cologno Monzese;
  • Bollate;
  • Cinisello Balsamo;
  • Corsico, Legnano;
  • San Donato Milanese;
  • Rho;
  • Segrate;
  • Sesto San Giovanni;
  • San Giuliano Milanese;
  • Abbiategrasso;
  • Cormano.

Non solo il blocco del traffico: le altre misure

Oltre al blocco del traffico, sono in vigore altre misure, come il divieto di combustioni e accensione di fuochi all’aperto, il mantenimento di una temperatura massima di 19°C nelle abitazioni e negli esercizi commerciali e il divieto di utilizzare generatori a legna per il riscaldamento domestico di classe emissiva fino a 3 stelle.

Nel mese di gennaio, i giorni in cui i valori di smog hanno superato la soglia ammessa sono stati 10. Le normative europee consentono il superamento del limite di 50 microgrammi di Pm10 per un massimo di 35 giorni all’anno. Proprio per questo motivo Milano ha bisogno di reinventarsi in una nuova veste più sostenibile. La direzione giusta è quella di una realtà come Milano Cityife, che è un modello di sostenibilità riconosciuto a livelo mondiale. Ma la strada è ancora lunga per rendere una metropoli di questo tipo meno impattante a livello ambientale.