Il 7 aprile si svolgerà la Milano Marathon 2024, giunta alla sua 22esima edizione. Ecco programma e percorso dell’evento.

La 22ª edizione della Milano Marathon, che si svolgerà domenica 7 aprile, vedrà il suo inizio e la conclusione nella suggestiva piazza Duomo. Questa novità, frutto della collaborazione con il Comune di Milano, mira a migliorare l’esperienza dei partecipanti e a regalare al pubblico uno spettacolo unico. Consentirà in particolare di godere delle bellezze più emblematiche di Milano fino al suo epico finale. Andiamo a scoprire maggiori dettagli.

Milano Marathon 2024: programma e percorso

Piazza Duomo sarà il cuore pulsante della Wizz Air Milano Marathon in questa 22esima edizione, sostituendo la storica location di corso Venezia. Questo cambiamento non solo arricchisce l’evento ma anche rafforza l’attrattiva della gara, offrendo ai corridori un percorso che abbraccia tradizione e modernità, garantendo performance di alto livello grazie alla sua fluidità e velocità. Caratteristiche apprezzate sia dai professionisti che dagli appassionati.

Il tracciato, un circuito ben consolidato dal 2015, si estende per circa 19 km attraverso il cuore della città, toccando luoghi iconici come il Teatro alla Scala, Brera, San Babila, il Castello Sforzesco, Largo Cairoli, nonché le zone moderne di City Life e il Portello. Il resto del percorso si dipana tra le aree di QT8, San Siro, Trenno e Gallaratese, facendo ritorno verso il magnifico Duomo, per un’esperienza di corsa che unisce il fascino dell’antico al dinamismo del nuovo.

Un modo sano anche per vivere Milano in maniera sostenibile. E anche per far respirare la città, che negli ultimi anni ha fatto segnare picchi preoccupanti di inquinamento atmosferico.

La maratona toccherà gli scorci più iconici di Milano

«Con l’edizione 2024, la maratona di Milano fa uno scatto in avanti – commenta Martina Riva, assessora allo Sport, al Turismo e alle Politiche Giovanili del Comune di Milano -. Si tratta di una gara veloce che mette alla prova e diverte chi compete a livello agonistico, chi corre per passione e chi sceglie la staffetta per sostenere l’attività di tante associazioni e realtà che operano con merito nel sociale».

«Il punto più scenografico della città accoglierà i runner prima del gesto atletico, offrendo poi un percorso in grado si esaltare la bellezza di Milano, i suoi scorci più iconici – conclude Paolo Bellino, amministratore delegato e direttore generale di RCS Sports & Events, società organizzatrice della maratona -. Quanto di meglio per una città che negli anni ha visto crescere il turismo, fino a superare gli 8 milioni di visitatori».