Conoscere in anticipo dove parcheggiare a Milano è fondamentale se decidi di arrivare in auto in una delle metropoli più dinamiche d’Europa. Una grande area urbana in cui hanno sede grandi imprese, istituzioni finanziarie, attrazioni turistiche, eventi di richiamo internazionale, richiede di essere ben informati sul funzionamento della mobilità locale.

Il modo migliore di spostarsi a Milano è utilizzare la rete dei mezzi pubblici (metro, tram, bus, ferrovie suburbane). Tuttavia, se la tua necessità è quella di andare a Milano in auto, devi sapere che trovare parcheggio può essere complesso e quindi è necessario che tu sia consapevole di come è organizzata e disciplinata la sosta.

Inoltre, tieni presente che l’accesso all’area urbana è regolamentato attraverso una duplice cerchia di ZTL (Zone a Traffico Limitato) denominate Area B e Area C, a protezione del centro storico. Varchi elettronici controllano i punti d’ingresso, con multe salate previste per i contravventori.

Per parcheggiare a Milano ci sono, in ogni caso, varie soluzioni: dai parcheggi a bordo strada (strisce blu, bianche e gialle) a quelli sotterranei o in struttura, dai garage privati ai parcheggi di scambio ATM. In questi ultimi, una volta lasciata l’auto, puoi subito prendere i mezzi del trasporto pubblico locale.

Scopriamo ora le varie tipologie dei parcheggi a Milano e come sostare nelle zone nevralgiche del capoluogo lombardo.

Parcheggi in struttura a Milano: quali sono

Sono numerosi a Milano i parcheggi in struttura, in gran parte coperti e multipiano (sotterranei o in alzato) oppure in aree all’aperto con sbarra di accesso, che ti permettono di lasciare l’auto nei pressi di stazioni ferroviarie, aeroporti, caselli autostradali, ospedali o altri snodi della città.

Questi parcheggi – che possono essere pubblici o privati – sono disposti generalmente intorno al centro o, come detto, nei pressi delle grandi infrastrutture. Hanno una tariffa oraria variabile, sono aperti 24 ore e prevedono prezzi agevolati per la sosta giornaliera oppure abbonamenti settimanali o mensili.

Buona parte delle strutture sono convenzionate con il servizio Parcheggi di Telepass, incluso in tutte le offerte.

Questo è l’elenco dei parcheggi convenzionati Telepass a Milano:

  • Comasina;
  • Lampugnano;
  • Ospedale Niguarda Area Interna;
  • Ospedale Niguarda Sud;
  • Ospedale San Raffaele P3;
  • Ospedale Buzzi;
  • Milano Centrale CM7;
  • Milano Centrale P2;
  • Fiera MilanoCity;
  • Sempione;
  • Niccolini;
  • Piazza XXV Aprile;
  • Piazza Einaudi;
  • Via Manuzio;
  • Gambara;
  • Majno;
  • Milano Risorgimento;
  • Multipiano Mascagni;
  • Piazza Meda;
  • Parcheggio del Centro;
  • La Rinascente.

Parcheggi in strada a Milano: strisce blu, gialle o bianche

Se sei a Milano per poche ore o per una sola giornata, la soluzione migliore per te è quella di trovare un posto auto a bordo strada. In questo caso devi fare attenzione al colore delle strisce che delimitano gli stalli sull’asfalto, che possono essere blu, gialle o bianche.

Le strisce blu contrassegnano i parcheggi a pagamento. Queste aree di sosta sono ripartite in diverse zone, ciascuna con specifico orario:

  • Centro storico e Bastioni: tutti i giorni dalle 8.00 alle 19.00;
  • Filoviaria: da lunedì a sabato dalle 8.00 alle 19.00;
  • Extra Filoviaria: da lunedì a sabato dalle 8.00 alle 19.00;
  • San Siro: tutti i giorni 0.00-24.00 (12.00-24.00 nei giorni di manifestazione);
  • Aree ospedaliere: tutti i giorni dalle 8.00 alle 19.00.

Ricorda sempre che il costo e la modalità di parcheggio nelle strisce blu possono variare in base alla zona, al giorno e alla fascia oraria, quindi controlla sempre la segnaletica verticale più vicina al punto in cui lasci l’auto. Tieni presente che in alcune zone vige un limite temporale massimo di 1 o 2 ore per garantire la rotazione. È inoltre utile controllare che, soprattutto se parcheggi lontano dal centro, che a breve distanza ci sia una fermata dei mezzi pubblici.

Le strisce blu sono gratuite per i veicoli di persone invalide dotati di contrassegno e per i mezzi a completa trazione elettrica o ibrida con emissione di CO2 uguale o inferiore a 50 g/km. In alcune zone, dove indicato, possono parcheggiare liberamente anche i residenti.

Le strisce gialle indicano, invece, le zone di sosta riservate a specifiche categorie di utenti e veicoli: a Milano sono previste principalmente per residenti e domiciliati, previa richiesta di specifico pass (gratuito o con tariffa annuale) rilasciato dal Comune in base al vigente regolamento. Altri aventi diritto sono i dipendenti aziendali assegnati a una sede nel territorio cittadino e gli accasermati.

Gli stalli di sosta delimitati da strisce bianche sono gratuiti. Spesso sono sottoposti a un limite massimo di tempo, per cui, dove è necessario, ricordati sempre di esporre bene in vista il disco orario indicante l’ora di inizio sosta.

Quanto costa parcheggiare a Milano?

Le tariffe dei parcheggi a Milano sono variabili a seconda della tipologia e della zona. Sulle strisce blu, i costi variano da un minimo di 1,20 € a un massimo di 3,00 € all’ora (il prezzo più alto è in quelle di Centro storico e Bastioni).Più costosi sono i parcheggi in struttura, soprattutto in prossimità del centro: i prezzi oscillano da 2,90 € a 4,00 € all’ora, con tariffe giornaliere agevolate.

I parcheggi di interscambio ATM partono da un minimo di 1,50 € all’ora fino a un massimo 4,00 € in caso di manifestazioni. Progressive agevolazioni sono previste per soste che durano più ore o per lasciare l’auto tutto il giorno. I parcheggi negli aeroporti di Linate e Malpensa seguono invece una propria disciplina.

Per la lunga sosta, a Linate si parte da 32,00 € al giorno nei parcheggi ufficiali, mentre in quelli privati (più lontani dallo scalo), il prezzo base più economico è di 5,30 €; a Malpensa, i parcheggi ufficiali propongono prezzi di partenza da 75,00 € al giorno e quelli privati da 27,50 €. La sosta breve, in entrambi gli aeroporti, costa 3,00 € per la prima ora e 2,50 € ogni mezz’ora successiva fino alla quinta ora. Per sosta superiore a 5 ore si applica la tariffa giornaliera da 36,00 €.

Come pagare il parcheggio a Milano

Ci sono vari modi per pagare il parcheggio a Milano. Si possono individuare due situazioni principali: se devi pagare la sosta in struttura (o nelle aree con sbarra di accesso) o quella a bordo strada.

Nel primo caso, in generale sono disponibili le seguenti modalità di pagamento:

  • Parcometri: presenti soprattutto nelle aree con sbarra, di norma accettano contanti e carte. Dove è previsto, puoi pagare con schede gratta & sosta o tessere prepagate;
  • Casse automatiche: controlla se accettano contanti (banconote o monete) o soltanto carte;
  • Casse manuali: paghi direttamente a un operatore;
  • Online: alcune strutture ti consentono di prenotare e pagare in anticipo il parcheggio attraverso il loro sito;
  • Telepass: come in autostrada, nei parcheggi convenzionati puoi entrare e uscire più rapidamente, grazie al dispositivo Telepass. All’ingresso cerca le colonnine con il logo e prendi la corsia riservata. Rallenta quando sei vicino alla sbarra e transita dopo il segnale acustico del dispositivo. L’addebito sul tuo conto avviene ogni tre mesi: controlla soste e spese dall’App Telepass.

Per quanto riguarda le strisce blu, le opzioni sono tre:

  • Direttamente ai parcometri: accettano contanti o carta;
  • Tramite SMS al numero 48444;
  • Usando l’app Telepass.

Milano Centro, consigli su dove e come parcheggiare

Milano Centro, consigli su dove e come parcheggiare

Tenendo presente le restrizioni dell’Area C, se arrivi in auto a Milano in zona Duomo e in centro città, oltre alle strisce blu a rotazione trovi una serie di parcheggi in struttura.

Il parcheggio La Rinascente, a pochi metri dalle fermate Duomo di M1 e M3, è aperto tutti i giorni dalle 5.30 alle 00.30, con un totale di 250 posti. Non distante è il parcheggio di Piazza Meda (522 posti), aperto 24 ore e dotato di colonnine per la ricarica di auto elettriche.

Tra i più importanti parcheggi milanesi in centro c’è il Multipiano Mascagni, 916 posti a pochi metri da Piazza San Babila. Parcheggiare a Milano centro è possibile anche al Duomo Parking in Via Olmetto, al Garage Sforza in Via Francesco Sforza e al Garage Meraviglia in Via Camperio.

Altra soluzione è il Parcheggio del Centro, presso Porta Romana, da 516 posti. Nella stessa zona si trovano Autosilo Medaglie d’Oro (180 posti), Parcheggi Milanesi (120 posti), Libia (120 posti), Garage Bottauto (100 posti) e molti altri di varie dimensioni.

Milano Navigli, dove parcheggiare

La zona dei Navigli milanesi è una delle più frequentate della città, meta prediletta dai giovani, vista la presenza di un elevato numero di locali, ristoranti e occasioni di divertimento. Se vuoi arrivare qui in auto, per circolare e sostare senza problemi presta attenzione alle restrizioni al traffico, spesso in vigore anche nelle ore notturne.

Per parcheggiare nel cuore dei Navigli, a due passi dalla Darsena, trovi i parcheggi coperti di Via Pichi e del Darsena Parking. Il primo include anche l’accesso alla ZTL, mentre l’altro si trova esternamente ad essa.

Altre aree o strutture di sosta nell’area sono il parcheggio di Viale Cassala, a tre minuti a piedi da Porta Genova (stazione di ferrovia e metro), quello del Mercato Agricolo dei Navigli e il Garage della Ripa in Ripa di Porta Ticinese.

Milano Centrale, dove parcheggiare

Se devi parcheggiare vicino alla Stazione Centrale di Milano, sono possibili varie alternative, oltre alle strisce blu e – se sei fortunato – anche ad alcune vie con sosta gratuita (strisce bianche).

Il principale parcheggio in struttura è il Milano Centrale CM7 da 425 posti, adiacente alla stazione (l’indirizzo è Via Ferrante Aporti 1A). Quindi, il Milano Centrale P2 è un piccolo parcheggio da 34 posti in Piazza Duca d’Aosta lato Piazza Luigi di Savoia.

Tieni presente anche il parcheggio di interscambio di Via Vittor Pisani, da 943 posti, con possibilità di tenere l’auto in sosta più giorni. Altre strutture in zona: Autosilo San Marco, ParkingCar 4 Novembre, Garage Sammartini, The Big Parking, Hub Copernico, Machiavelli.

Milano Garibaldi, i parcheggi disponibili

Il quadrante della Stazione Garibaldi FS a Milano, dove si intersecano le linee M2 e M5 della metropolitana e la ferrovia, è un affollato e frenetico crocevia della città, tra il quartiere Isola, i grattacieli e le aree commerciali di Piazza Gae Aulenti e l’elegante Corso Como.

Oltre ai parcheggi in strada, la zona offre varie opzioni di sosta in struttura. Una delle più rilevanti è il parcheggio interrato Porta Nuova Garibaldi, con 942 posti auto, aperto tutto il giorno da lunedì a domenica e situato in Viale Luigi Sturzo.

Tra le altre strutture S32 Sassetti, Autosilo Pola, The Big Parking, Parking Garibaldi, XXV Aprile.

Milano Aeroporti, dove sostare

Milano Aeroporti, dove sostare

Gli aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa mettono a disposizione dei viaggiatori un consistente numero di posti auto, in modo tale da parcheggiare in comodità e sicurezza a seconda delle proprie esigenze. I parcheggi ufficiali sono gestiti da Milan Airports Parking e si possono prenotare online sul sito della società oppure pagare in loco, con possibilità di usufruire del dispositivo Telepass (corsia dedicata, posti riservati e pagamento automatico in app).

A Linate, aeroporto collegato al centro città dalla nuova linea M4, i posti per la lunga sosta sono 4600, suddivisi in 5 aree:

  • P1 XL: 1.300 posti auto, di cui 170 scoperti e 75 Top Class per auto di lusso;
  • P2 Executive: 1.400 posti coperti, con tunnel per area check-in;
  • P2 Rider: 130 posti coperti, riservato a moto e scooter;
  • P3 Smart: 350 posti scoperti, acquistabili solo online, a 2 minuti a piedi dal terminal;
  • P4 New: 1.500 posti scoperti, con navetta gratuita su richiesta (6.00-22.00) o 10 minuti a piedi, adatto per soste superiori ai tre giorni.

Se devi fare una sosta breve, trovi due aree lungo la strada per l’area Arrivi con varie tariffe orarie e uno presso l’area partenze per massimo 1 ora di sosta pagabile dal parcometro.

A Malpensa, che si trova a circa 50 km dal centro (linea ferroviaria Malpensa Express di Trenord e Autostrada A8), hai a disposizione un’area capace di ospitare fino fino a 11.000 veicoli presso il Terminal 1 e fino a 6.700 presso il Terminal 2. Per quanto riguarda la lunga sosta, i parcheggi sono così organizzati:

Terminal 1

  • P1 Long Term: 1.100 posti scoperti, il più conveniente, 4 minuti a piedi con passaggio coperto al Terminal 1 oppure navetta gratuita;
  • P2 Executive: 2.700 posti coperti con ascensore per check-in Terminal 1 e spazi Top Car (auto di lusso) e Genius (soste lunghe);
  • P3 Express: 1.500 posti scoperti, vicino al Terminal 1;
  • P4 Holiday: 1.100 posti scoperti, con passaggio pedonale per Terminal 1.

I prezzi vanno da 75,00 € al giorno e offrono la possibilità di pagare con Telepass.

Terminal 2

  • P5 Easy: 2700 posti scoperti, convenzionato Telepass, con navetta gratuita per Terminal 1;
  • P6 Smart e Smart Up: rispettivamente 2.000 e 340 posti scoperti, ideale per soste più lunghe di tre giorni, accessibile direttamente dalla SS 336;
  • P6 Smart Coperto e Smart Plus: rispettivamente 900 e 70 posti.

Per la sosta breve a Malpensa queste sono le soluzioni:

  • Terminal 1: P9 e P10 area Partenze, P7, P8, Arrivi Sud, Arrivi Nord. Presso il Terminal 1 è disponibile l’Area 10 con sosta massima di 10 minuti per accompagnatori;
  • Terminal 2: due aree (una presso Partenze e l’altra presso Arrivi).

Nelle vicinanze dello scalo sono disponibili alcune strutture private: a Linate, ParkinGo Milano Linate, Linate Parking, Stop & Fly. A Malpensa, Suprema Malpensa, Dedalo Parking, MX Park.

Milano: parcheggi vicino alle metro per fare interscambio

Una buona soluzione per muoverti a Milano, arrivando in città in auto, è sostare in uno dei parcheggi di interscambio gestiti da ATM, dove puoi prendere subito la metro o una linea di superficie.

Ricorda che la sosta non è custodita e che ATM non si assume responsabilità in caso di furti o danni ai veicoli o agli oggetti a bordo. I parcheggi sono a pagamento, ma gratuiti per le persone invalide negli stalli riservati. Queste sono le aree di sosta connesse con la rete dei mezzi pubblici:

  • Bisceglie: capolinea M1;
  • Caterina da Forlì: M1 Bande Nere;
  • Lampugnano: M1;
  • Molino Dorino: M1;
  • San Leonardo: M1;
  • Piazza Abbiategrasso: M2;
  • Cascina Gobba: M2;
  • Cologno Nord: M2;
  • Famagosta: M2;
  • Gessate: M2;
  • Romolo multipiano: M2 Romolo;
  • Romolo raso: M2 Romolo;
  • Vittor Pisani: M2 Centrale e M3 Centrale;
  • Bovio: M3 Maciachini e M3 Dergano;
  • Lodi: M3;
  • Maciachini: M3;
  • Rogoredo: M3;
  • San Donato: M3;
  • Cassiodoro: M5 Tre Torri;
  • Quarto Oggiaro: stazione Trenord Quarto Oggiaro;
  • Forlanini: M4 Repetti;
  • Molinetto di Lorenteggio: capolinea tram 14.