Entro il 2025 a Milano saranno installate 2000 colonnine di ricarica elettrica nuove, fornite dalla società A2A. Saranno posizionate sia sulle strisce blu che in quelle gialle riservate ai residenti.

Uno dei problemi legati all’utilizzo delle auto elettriche in Italia è la mancanza di infrastrutture adeguate. Tradotto: le colonnine di ricarica sono ancora poche, specialmente al Sud. Questo aspetto è uno dei più considerati da chi deve cambiare vettura: senza la possibilità di ricaricare agevolmente, l’autonomia delle auto elettriche potrebbe rappresentare un problema. Da questo punto di vista però il Bel Paese sta facendo grossi passi avanti: alle oltre 47mila colonnine già presenti, se ne aggiungeranno altre 2mila, installate a Milano dalla società A2A. Andiamo a scoprire maggiori dettagli.

A Milano altre 2mila colonnine per la ricarica elettrica

La città meneghina introdurrà entro il 2025 la ricarica lenta per veicoli elettrici nelle aree di sosta su strisce blu e non solo. A2a prevede di installare 2.000 colonnine, equivalenti a 4.000 punti di ricarica, distribuiti in 285 stazioni.

Queste colonnine, denominate City Plug e alte poco più di un metro, saranno posizionate sia nelle aree di sosta a pagamento (strisce blu) che in quelle riservate ai residenti (strisce gialle), e verranno rese accessibili sia a veicoli elettrici che a quelli tradizionali.

Le caratteristiche tecniche delle nuove colonnine

Il progetto, che include infrastrutture urbane dal design curato da Giugiaro Architettura e alimentate esclusivamente da fonti rinnovabili, mira a facilitare la transizione verso la mobilità elettrica.

Renato Mazzoncini, CEO di A2a, sottolinea l’assenza di limiti temporali specifici per l’uso delle colonnine, diversamente dalle normative attuali che prevedono un tempo massimo di sosta di 60 minuti dopo il completamento della ricarica, con alcune eccezioni.

Le nuove colonnine di A2a, offrendo una potenza di 7 kW, permetteranno una maggiore flessibilità nella sosta durante la ricarica. Inoltre, si prevede l’introduzione di ulteriori innovazioni, come la possibilità di installare prese di ricarica A2A anche sui lampioni stradali, seguendo esempi già presenti in altri paesi.

Beppe Sala, sindaco di Milano: «Le colonnine di A2A una rivoluzione»

Per Beppe Sala, sindaco di Milano, la colonnine di A2A possono rappresentare una risorsa per la mobilità urbana sostenibile: «Le colonnine City Plug progettate da A2A E-Mobility costituiscono una splendida rivoluzione per Milano e per l’intero sistema della mobilità urbana sostenibile. La presenza capillare e discreta di colonnine di ricarica nei parcheggi non solo avvicinerà la nostra città alle grandi metropoli del mondo che hanno già adottato sistemi simili, ma darà un positivo impulso alla diffusione di veicoli elettrici, contribuendo così al processo di transizione ecologica che da tempo Milano ha avviato. Con questo progetto, A2A dimostra di essere un punto di riferimento nell’innovazione rivolta alla sostenibilità».

«Milano sta rispondendo attivamente alla sfida della transizione energetica e alla necessità che gli spostamenti diventino a zero emissioni. – ha dichiarato Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato di A2A – Con le City Plug inauguriamo una nuova era della mobilità urbana. Il progetto presentato oggi dimostra che investimenti in infrastrutture e soluzioni innovative sono essenziali per favorire questo cambio di paradigma».