Van Gogh sbarca a Milano: The immersive experience, la mostra immersiva sull’artista olandese, che ti farà vivere le sue opere in modo estremamente coinvolgente e del tutto unico.

Tra tutte le mostre immersive e interattive che sono in corso nei musei d’Italia in questo periodo, non potevamo non dedicare una guida a Van Gogh: The immersive experience. La mostra immersiva sul pittore olandese ha avuto un successo clamoroso, attirando oltre 5 milioni di visitatori in tutto il mondo e piazzandosi tra le 12 migliori esperienze immersive del pianeta, secondo la Cnn. Dopo aver fatto tappa a Napoli, ora si trova al Lampo Scalo Farini di Milano, fino al 7 luglio 2024.
Se vuoi immergerti, letteralmente, tra i campi di girasole del famoso pittore, in questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per esplorare questa mostra, senza perderti nulla.

Mostra immersiva di Van Gogh: di cosa si tratta

Van Gogh: The immersive esperience non è una mostra come un’altra. Come suggerisce il nome stesso, è un’esperienza coinvolgente, che rientra in pieno nella categoria dell’edutainment. Una categoria, cioè, fatta di contenuti multimediali che hanno come scopo quello di istruire nel mentre divertono. Questo è esattamente quello che fa la mostra immersiva di Van Gogh, creata da Exhibition Hub e Fever Up. Attraverso le più moderne tecnologie, come il video-mapping, la realtà virtuale e la grafica computerizzata, permette ai visitatori di esplorare il mondo dell’artista a tutto tondo.

Qui avrai la possibilità di immergerti in una stanza di oltre 1.000 metri quadrati, piena di luci e suoni, con proiezioni delle opere più importanti di Vincent Van Gogh. Ma anche di camminare al fianco dell’artista, grazie ai visori VR, e lasciarti ispirare dalle immagini che ispirarono lo stesso Van Gogh per 8 delle sue opere più iconiche, come la famosissima Notte stellata.

Un aspetto particolarmente affascinante di questa mostra è sua la capacità di coinvolgere tutti i sensi. Oltre alla vista, vengono stimolati anche l’udito e il tatto, trasformando l’esperienza da passiva a interattiva. In Van Gogh: The immersive experience ci si può immergere totalmente nelle opere d’arte, sentendosi parte integrante di un ambiente che cambia continuamente.

Come visitare la mostra immersiva di Van Gogh

La mostra è organizzata in varie sale, alcune espositive e altre più interattive. Queste ultime sono le più coinvolgenti: qui ti ritroverai tra petali di mandorlo fluttuanti e incisioni giapponesi danzanti, che ricoprono l’intero spazio, dalle pareti al pavimento. Tra le sezioni più affascinanti, c’è la stanza dedicata al Giapponismo e quella che racconta la vita e la visione dell’artista attraverso immagini dinamiche, tra petali di girasole e treni in movimento.
I must da non perdere sono la riproduzione della famosa opera “La camera di Vincent ad Arles” e due stanze in particolare. Quella dove è possibile guardare un filmato in realtà aumentata che riproduce una giornata tipo di Van Gogh e un’area di disegno dove grandi e piccini possono realizzare le proprie opere vangoghiane e vederle proiettate sui muri del Lampo Scalo Farini.

Informazioni utili: durata, orari e biglietti

La mostra dura circa 60 minuti e gli orari di apertura variano a seconda dei giorni:

  • Lunedì, mercoledì e giovedì la mostra aprirà alle 10:00 e chiuderà alle 20:00 (ultimo ingresso alle 19:00);
  • Venerdì, sabato e domenica l’orario di apertura si allunga di un’ora, aprendo sempre alle 10 del mattino e chiudendo alle 21:00 (ultimo biglietto alle 20:00).

I costi del biglietto partono da 19 € per gli adulti e 15 € per i bambini. Sono tuttavia previste delle riduzioni per determinate categorie, come gli anziani, gli studenti o le persone disabili. Per acquistare il tuo biglietto, ti basterà andare sul sito di Van Gogh: The immersive experience.

Come raggiungere la mostra immersiva di Van Gogh

La mostra immersiva si trova al Lampo Scalo Farini, vicino alla zona Cenisio.

Se arrivi in auto, ti basterà inserire l’indirizzo nel navigatore, Via Valtellina 5, e seguire le indicazioni. Vicino al locale è disponibile un parcheggio per i visitatori fino a esaurimento posti. Se usi la sedia a rotelle, non solo non avrai problemi per quanto riguarda l’accessibilità al locale, ma non ne avrai neanche per trovare parcheggio: sono infatti previsti dei posti-auto per le persone disabili, gratuiti e vicini all’entrata.

Se preferisci spostarti con i servizi di mobilità sostenibile, puoi scendere alla stazione Monumentale della metro o alla fermata del tram numero 2, 4, 10 o 33 in Via Farini-via Ferrari.

Ma puoi anche optare per un viaggio completamente green arrivando al Lampo Scalo Farini comodamente in bicicletta. In via Valtellina 36, a pochi passi dal locale, c’è infatti un punto Bike MI dove lasciare la bici del servizio di bike sharing milanese.