Quali sono le mostre più interessanti da vedere presenti nelle varie città italiane in questo weekend? Ecco una selezione di alcune tra le più belle.

Quali mostre meritano una visita in questo weekend? Le tante iniziative di MuseoCity a Milano rappresentano solo una parte delle moltissime proposte in giro per l’Italia. Da Nord a Sud, ci sono una varietà di mostre presenti nei vari musei nazionali. Un’occasione perfetta anche per prenotare un volo e pianificare un fine settimana alla scoperta di nuovi luoghi, sia nelle grandi città (dove si tengono la maggior parte delle grandi esposizioni) sia nei borghi più belli in primavera. Dunque, ecco quali sono le mostre più belle da visitare in questo weekend di inizio marzo.

Da Van Gogh a Mirò, passando per Hilde: le mostre da vedere nel weekend

Ecco la nostra selezione delle mostre da vedere in questo fine settimana, tra le più belle presenti nei vari musei italiani.

Mirò – Catania, Palazzo della Cultura

Tra gli eventi imperdibili di questo fine settimana, spicca la mostra “Miró – La gioia del colore“, in programma al Palazzo della Cultura di Catania fino al 7 luglio 2024. Questa mostra offre una vasta panoramica dell’arte di Joan Miró, abbracciando un arco temporale di circa sessant’anni.

Monet – Padova, Centro Altinate San Gaetano

A partire dal 9 marzo, il Centro Altinate San Gaetano di Padova diventerà la sede della mostra celebrativa dedicata a Claude Monet, per commemorare il 150° anniversario dell’Impressionismo. La mostra avrà in prestito oltre cinquanta opere straordinarie dal Musée Marmottan Monet di Parigi, inclusi gli illustri dipinti delle Ninfee, fornendo un viaggio attraverso la vita e l’opera di uno degli artisti più significativi della storia.

I Macchiaioli – Brescia, Palazzo Martinengo

Dal 20 gennaio 2024, Palazzo Martinengo a Brescia sarà sede di una mostra eccezionale che esplorerà la rivoluzionaria corrente dei Macchiaioli, un gruppo di pittori avanguardisti che, nella Firenze della seconda metà dell’Ottocento, ha dato origine a una delle correnti più innovative del XIX secolo in Europa. La mostra includerà oltre 100 lavori di artisti come Fattori, Lega, Signorini, Cabianca, Borrani, Abbati e molti altri.

Van Gogh – Trieste, Museo Revoltella

Il Museo della Rivoltella di Trieste ospiterà una straordinaria mostra su Vincent van Gogh, presentando oltre 50 dei suoi capolavori, amati universalmente dal pubblico. Tra le opere esposte, figurano alcune delle sue creazioni più iconiche, quali “L’Arlesiana (da Gauguin)”, “Ritratto di uomo (Ritratto di Joseph-Michel Ginoux)”, “Il Seminatore” e “Il Giardiniere”.

Toulouse-Lautrec – Rovigo, Palazzo Roverella

Palazzo Roverella a Rovigo ospita una significativa esposizione dedicata a Henri de Toulouse-Lautrec (1864-1901), figura emblematica dell’ambiente artistico parigino di fine Ottocento. L’esibizione offre uno sguardo approfondito sulla Parigi in cui Toulouse-Lautrec ha vissuto e lavorato, attraverso un dialogo visivo con i realisti, impressionisti e simbolisti suoi contemporanei, con i quali condivise esperienze e la vita quotidiana. Presentando 60 delle sue opere all’interno di un corpus più ampio di oltre 200 pezzi, la mostra celebra l’effervescenza della scena artistica parigina dell’epoca.

Hilde – Museo di Roma, Trastevere

Il Museo di Roma in Trastevere accoglie, fino al 5 maggio, una mostra dedicata a Hilde Lotz-Bauer, pioniera della fotografia di strada. L’esposizione presenta circa cento fotografie provenienti dall’archivio personale di Lotz-Bauer situato a Londra, nonché dai prestigiosi Istituti Max Planck per la Storia dell’Arte – la Bibliotheca Hertziana di Roma e il Kunsthistorisches Institut di Firenze – e dalla collezione del fotografo Franz Schlechter di Heidelberg.