Il Motomondiale al Mugello promette un weekend di pura adrenalina il 1° e il 2 giugno, con cinque classi di gara e numerose attività per i fan. Un evento imperdibile per gli amanti delle due ruote.

Il circuito del Mugello si prepara ad accogliere uno degli eventi più attesi dell’anno: il Gran Premio d’Italia del Motomondiale. Oggi e domani, 1° e 2 giugno, gli appassionati di motociclismo di tutto il mondo si riuniranno in Toscana per partecipare a un weekend ricco di gare, incontri con i piloti e divertimento assicurato.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’evento, che si può raggiungere in maniera semplice e veloce sfruttando i servizi per la mobilità.

Motomondiale al Mugello, un weekend di gare e incontri

Per chi vuole vivere un’avventura on the road, il Mugello non è solo sinonimo di adrenalina e velocità, ma è anche una zona ricca di storia, arte e cultura. Situato tra le dolci colline toscane, il comprensorio offre paesaggi incredibili che variano dalle aspre bellezze delle zone appenniniche ai pittoreschi borghi della valle della Sieve. I visitatori possono esplorare luoghi storici come Scarperia, famosa per la sua tradizione artigianale di lame e coltelli, e il Palazzo dei Vicari.

La zona è anche culla di grandi artisti come Giotto e Beato Angelico. Oltre al celebre Autodromo, il Mugello vanta il lago di Bilancino, ideale per eventi di vela e canottaggio, e il Golf Club Poggio dei Medici. Questi elementi rendono il Mugello una destinazione perfetta per coniugare la passione per lo sport con la scoperta di un territorio affascinante e ricco di tradizioni.

Entriamo ora nel vivo del programma del Motomondiale al Mugello, che prevede gare emozionanti suddivise in cinque classi: MotoGP, Moto2, Moto3, MotoE e Red Bull Rookies Cup. La competizione inizia oggi con le qualifiche e la Sprint Race, per culminare domenica con tutte le gare ufficiali.

I fan avranno l’opportunità di incontrare i loro piloti preferiti grazie a eventi come la Hero Walk e la Rider Fan Parade, che si svolgeranno sia oggi che domani. Non perdete l’occasione di vivere momenti unici a stretto contatto con i protagonisti del campionato.

La storia e il fascino del Mugello: come vivere l’esperienza del Motomondiale

Il Mugello ha una lunga e prestigiosa storia nel mondo del motociclismo. La prima edizione del Gran Premio d’Italia si è svolta su questo tracciato nel 1976, con vincitori leggendari come Angel Nieto, Pierpaolo Bianchi e Giacomo Agostini. Da allora, il circuito è diventato una tappa fissa del Motomondiale e nel 2023 ha festeggiato il suo 30° anniversario come sede ufficiale del GP d’Italia. Piloti del calibro di Valentino Rossi, Marc Marquez e Pecco Bagnaia hanno elogiato negli anni il tracciato per le sue caratteristiche tecniche e la bellezza del suo paesaggio.

Il Mugello è un circuito “old school” progettato per sfidare i piloti con i suoi 5.245 metri di lunghezza, caratterizzati da frequenti cambi di direzione e di pendenza. La pista, incastonata nelle colline toscane, è conosciuta per essere tecnica, sicura e veloce.

Il motto è «Al Mugello non si dorme!»

Il circuito offrirà infatti un weekend di intrattenimento continuo. Gli spettatori potranno campeggiare gratuitamente all’interno del parco del circuito, che si estende per 100 ettari di prati e boschi attrezzati con bagni, docce, fontanelle e aree barbecue. Durante tutto il fine settimana ci saranno concerti con DJ internazionali, che creeranno un’atmosfera festosa e vibrante.

L’ingresso è gratuito per le moto: l’esperienza è così ancora più accessibile per gli appassionati delle due ruote.

Informazioni sui Biglietti

I biglietti per il Motomondiale al Mugello sono disponibili in prevendita su TicketOne.it, prenotabili tramite il sito ufficiale del circuito, con diverse opzioni per soddisfare ogni esigenza. Dai biglietti prato a partire da 30 euro ai VIP tickets fino a 105 euro, passando per le tribune con prezzi variabili.

Sono previste riduzioni per giovani, militari e membri della Federazione Motociclistica Italiana. È importante consultare attentamente le condizioni di accesso per ciascuna tipologia di biglietto per garantirsi un’esperienza senza intoppi.

Come arrivare al Mugello

Seguendo queste indicazioni, raggiungere il Mugello e il suo famoso circuito sarà semplice e agevole per tutti i visitatori:

Per chi arriva in auto da Bologna ci sono due soluzioni:

  • Uscire dall’Autostrada A1 (Bologna-Firenze) al casello di Barberino di Mugello e seguire i cartelli che indicano “Autodromo Internazionale del Mugello”;
  • In alternativa, uscire al casello autostradale di Pian del Voglio e arrivare al circuito passando per Bruscoli, Passo della Futa, Panna, Galliano, Scarperia.

Se partite da Firenze, suggeriamo di prendere la statale 302 “Faentina” attraversando Fiesole, Polcanto, Borgo San Lorenzouno dei borghi più belli del Chianti Luco, Scarperia.

Infine, per chi passa attraverso l’Appennino tosco-emiliano, la strada migliore è quella del Passo del Muraglione e del Passo della Colla. Una volta giunti a Borgo San Lorenzo (a 5 km dal circuito), seguire le indicazioni per Luco Mugello e poi Scarperia.

Se invece raggiungere questa destinazione in aereo, ecco gli scali più vicini:

  • Aeroporto di Firenze, 30 km;
  • Aeroporti di Forlì e Bologna, 100 km;
  • Aeroporto di Pisa, 120 km.

Infine, le stazioni dei treni più vicine per chi vuole viaggiare in treno sono:

  • Borgo San Lorenzo;
  • San Piero;
  • Firenze (circa 30 km dal circuito).