Il Natale nelle Marche si articola in una serie di eventi e appuntamenti che toccano più di 20 borghi. È “Il Natale che non ti aspetti”, la rete delle feste natalizie più estesa d’Italia, che fino al prossimo 6 gennaio animerà la provincia di Pesaro e Urbino. Tutte le tradizioni sacre e profane da scoprire durante le prossime festività.

Mercatini e presepi viventi, zampognari e boschi popolati da elfi, spettacoli e laboratori, borghi incantati e filari di luci colorate: questo e molto altro è il Natale organizzato dalle Pro Loco dei paesi coinvolti e sostenuto dalla Regione Marche.

Segnaliamo dal ricchissimo cartellone alcuni eventi che possono essere lo spunto per una gita fuoriporta o un weekend itinerante.

Le Vie dei Presepi a Urbino

Il nostro giro non può che partire da Urbino, una delle culle del Rinascimento italiano e patrimonio dell’umanità UNESCO. Qui, da oltre 20 anni, Le Vie dei Presepi animano il mese natalizio. Percorrendo con una cartina, scaricabile anche con QR code, l’itinerario del centro storico si ammirano centinaia di piccoli e grandi presepi.

Tre sono i luoghi principali, con percorso di visita interno, che ospiteranno i pezzi di maggior pregio: l’Oratorio delle Cinque Piaghe, L’Oratorio di San Giuseppe e la Chiesa di San Domenico.

Nell’Oratorio di San Giuseppe si trova il presepe in stucco del 1500, il più antico del mondo, scolpito a grandezza naturale da Federico Brandani in una stanza che sembra una finta grotta. A Urbino si svolge anche uno dei 7 mercatini di Natale più belli in Italia, il Batanai tra le mura–Christmas Edition, nel centro storico il 23 dicembre 2023 e il 6, 7 gennaio 2024.

Come arrivare a Urbino

Urbino è la base ideale per un viaggio dentro “Il Natale che non ti aspetti” alla scoperta di borghi e paesi fuori dai circuiti del turismo di massa. Se si decide di muoversi in autonomia, utilizzando il mezzo proprio, prima di mettersi in viaggio è opportuno controllare le previsioni del traffico e verificare la presenza delle catene da neve a bordo (se non sono stati montati gli pneumatici invernali). Per facilitare le operazioni necessarie durante il tragitto, può essere utile munirsi di strumenti digitali come app per il rifornimento di carburante che permettono di pagare comodamente dallo smartphone, scegliendo la stazione, la pompa e l’importo.

  • In auto: da Bologna (175 Km) autostrada A14 in direzione Bologna-Canosa, prendere uscita Pesaro-Urbino e proseguire per S.P. 423 (26 Km); da Roma (260 Km) autostrada A1-E35–E45 fino a Orte, quindi proseguire per E45-S.S. 3 bis fino a Umbertide e continuare per S.S. 3 direzione Roma-Urbino;
  • In treno: la stazione ferroviaria di riferimento è Pesaro (35 Km da Urbino) per chi proviene da nord e Fano (47 Km da Urbino) per chi proviene da sud. Poi si prosegue in autobus o in auto a noleggio;
  • In autobus: linee bus da Ancona, Roma, Arezzo, oltre che da Pesaro e Fano.

Il Natale Più a Fano

A Fano è in programma “Il Natale Più” con le caratteristiche casette di legno del mercatino di Natale allestite nella zona Pincio e nelle vie del centro.

Durante i fine settimana delle festività sarà presente anche Babbo Natale con attività e spettacoli per i bambini. Per tutti, da non perdere, gli artistici presepi dei maestri carristi e il Presepe di San Marco.

Magico Natale a Fossombrone

Nel centro storico di Fossombrone, dal pomeriggio, eventi speciali per adulti e bambini per immergersi nella magica atmosfera natalizia. Le giornate più attese sono quelle del 23 e 24 dicembre e del 6 gennaio, quando il cartellone entra nel vivo. Babbo Natale consegnerà i doni nel boschetto magico (il 24), laddove dove gli elfi coinvolgono i bambini in tanti laboratori creativi nei fine settimana.

E ancora Corso Garibaldi si accende con 250 magiche lanterne e un gigantesco albero di Natale. Imperdibile lo Snow &Show: lo spettacolo di neve che scende accompagnata da giochi di luci e dalla suggestiva musica degli zampognari.

Natale nelle Marche: il Castello di Gradara

Gradara merita una visita in ogni periodo dell’anno, così come gli altri borghi più belli delle Marche, ma a Natale l’antico borgo regala un’atmosfera particolarmente suggestiva.

Si potrà visitare i luoghi segreti del Castello con gli interessanti “Christmas Experience”: tour animati e guidati che propongono un percorso coinvolgente e alternativo. Per chi non sa resistere al fascino intramontabile dell’arte del presepe, da non perdere “Presepi d’Arte: armonia di luci” con un modello in scala di Gradara e altri 50 allestimenti della Natività provenienti da tutto il mondo.

Il Natale che fa bene a Montefelcino

In Piazza IV Novembre, domenica 24 dicembre alle ore 16, Babbo Natale arriva al villaggio, con la sua slitta carica di doni, accompagnato dagli elfi e dal suono delle antiche zampogne. E per il ristoro dei partecipanti saranno presenti stand con castagne, vin brûlé e cioccolata calda.

La festività si concludono con la maxi-tombola, venerdì 5 gennaio, ore 20.45, il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza.

Betlemme a Talacchio

Talacchio, nel comune di Vallefoglia, diventa Betlemme per il periodo compreso dall’8 dicembre al 14 gennaio 2024, grazie al presepe allestito per circa un chilometro lungo la strada principale del paese.

Sono presenti più di 300 figure tra persone e animali a grandezza naturale, realizzati con materiali riciclati. Il 6 gennaio 2024, in occasione della festa dell’Epifania, il presepe prende vita con i figuranti in abiti tipici dell’epoca che accolgono l’arrivo dei Re Magi.