La città di New York è da sempre un punto di riferimento per il mondo intero: il turismo, i monumenti, i grattacieli di Manhattan, le location da film, il Capodanno a Times Square e molto altro ancora. Per esempio? La sicurezza stradale.

Pensate a New York, che cosa vi viene in mente? Tantissime cose, ma difficilmente la sicurezza stradale. Invece, pare proprio che la Grande Mela voglia entrare nel cuore della gente dimostrando di essere sempre più a misura d’uomo, puntando in maniera decisa al traguardo dei zero morti per incidenti stradali. Andiamo a scoprire questi nuovi ed ambiziosi progetti.

New York diventa più verde: meno auto, più sostenibilità e sicurezza

Negli ultimi anni, New York City si è impegnata a diventare una città più sicura e pulita. Diverse iniziative mirano a ridurre il numero di auto in circolazione, migliorare la qualità dell’aria e rendere la città più sicura per pedoni e ciclisti.

Quali sono queste iniziative? Prima fra tutte la pedonalizzazione, con nuove aree rinnovate o ampliate, come Times Square ed Herald Square, con spazi più ampi pensati per pedoni e ciclisti. A proposito di ciclisti, il sistema di bike sharing sta avendo un grande successo, con oltre 100.000 biciclette in uso.

Queste iniziative sono dirette a limitare l’uso delle automobili per avere meno emissioni e anche per puntare all’obiettivo ambizioso di eliminare entro pochi anni le morti e le lesioni gravi causate da sinistri stradali.

New York in prima linea per l’ambiente

Vi sono altre iniziative che l’amministrazione comunale di New York, guidata dal sindaco Eric Leroy Adams, ha in programma per rendere la città più sostenibile.

La grande metropoli si è impegnata a raggiungere il 100% di energia rinnovabile entro il 2040 e sta lavorando per ridurre la quantità di rifiuti inviati alle discariche, puntando sul riciclaggio e sul compostaggio. La città poi è stata protagonista di un’altra impresa legata alla sostenibilità: a novembre scorso il volo della Virgin Atlantic da Londra a New York è stato il primo effettuato interamente con carburante ecologico prodotto con scarti e rifiuti.

A proposito di voli, la compagnia aerea italiana Neos ha ripristinato la scorsa estate la tratta diretta tra Palermo e New York, due volte alla settimana. Una buona occasione per prenotare un volo e partire! Siamo abituati dai film a vedere una New York addobbata per le feste natalizie, ma non va dimenticato che la Grande Mela è splendida anche in estate, tra Central Park, Coney Island e le lunghe giornate con il sole che tramonta molto tardi.

New York sempre più smart, ma poco social

Può sembrare molto curioso che una città come New York, proiettata verso il futuro, sempre connessa e tra le top 10 smart city al mondo, abbia messo alla gogna i social media. Ma il sindaco Eric Adams, citato in precedenza, li ha definiti come una “tossina ambientale”, sottolineando l’urgente necessità di proteggere gli studenti dai pericoli online, compresi quelli derivanti da Facebook, Tik Tok, Instagram e compagnia varia.

Probabilmente sono molti i giovani newyorkesi che non staccano gli occhi dallo smartphone e che finiscono per causare situazioni di rischio stradale. Non bastano i sensori alle auto, le telecamere, i semafori intelligenti, la segnaletica stradale migliorata, occorre anche e soprattutto il buon senso per portare davvero New York ad avere zero morti sulle strade. Un obiettivo ambizioso, probabilmente realizzabile ma solamente unendo le forze di tutti coloro che percorrono le strade della città, con qualsiasi mezzo di trasporto.