Domani i musei civici resteranno aperti fino a tarda sera in occasione della Notte dei Musei 2024. Sarà così possibile visitare l’incredibile patrimonio artistico di Roma gratuitamente, o al prezzo simbolico di 1 €. Alessandra Amoroso inaugurerà l’evento al Parco archeologico del Celio e 60 spazi museali resteranno aperti dalle 20:00 alle 2:00 di notte.

La Notte dei Musei, ormai giunta alla sua 14esima edizione, è un evento culturale promosso dal Consiglio d’Europa, dall’UNESCO e dall’ICOM per incentivare l’accesso al patrimonio culturale e artistico europeo.

Anche l’Italia partecipa a questa importantissima rassegna aprendo le porte dei suoi musei e dei suoi palazzi storici fino a tarda notte. E quando si parla di arte e storia Roma–  Capitale del turismo culturale 2024– è tra le prime città italiane ad aprire le porte alla cultura. Questo fine settimana la Capitale propone ben 60 spazi museali visitabili dalle 20:00 alle 2:00 di notte, centinaia di spettacoli e concerti.

Scopriamo tutti i dettagli sul programma della Notte dei Musei a Roma e quali sono gli eventi da non perdere.

Notte dei Musei 2024 a Roma: scopri il programma

Tutti i musei e siti archeologici del sistema di Roma Capitale parteciperanno alla Notte dei Musei che si svolgerà domani, sabato 18 maggio. Per quest’edizione 60 spazi museali resteranno aperti dalle 20:00 alle 2:00, con l’ultimo ingresso consentito all’1:00. Mentre l’accesso ai musei che partecipano alla rassegna è gratuito o al prezzo simbolico di 1 €.

Sabato notte sarà il culmine di un ricco programma di iniziative che parte oggi e continua fino a domenica 19 maggio. Si tratta dell’occasione perfetta per scoprire i siti archeologici e i musei meno conosciuti della Capitale. Tra cui spiccano il complesso sotterraneo di San Paolo alla Regola, il Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco e il piccolo museo nel sottotetto del Teatro Argentina. E per ammirare in una veste completamente inedita i luoghi più noti della città.

In tutta la città sono in programma più di cento spettacoli tra musica e performance. Da non perdere il live di Alessandra Amoroso che sabato alle 20:30 aprirà l’evento al Parco archeologico del Celio. Mentre il famoso coreografo Jacopo Godani e le musiche di Ulrich Mueller– eseguite dal vivo da Sergey Sadovoy– illumineranno le antiche architetture romane dei Mercati di Traiano dalle 22:00 alle 24:00.

Musei, gallerie, monumenti e palazzi: una guida ai luoghi da non perdere

Gli spettacoli e gli spazi museali che resteranno aperti nella Capitale per la Notte dei Musei 2024 sono veramente tantissimi. Per scoprirli tutti invitiamo a consultare il sito ufficiale della rassegna.

Una volta scelti i musei o le gallerie da non perdere, consigliamo di informarsi in anticipo su dove parcheggiare al centro Roma e sugli orari della metropolitana. Ricordiamo che è possibile acquistare il biglietto per i mezzi pubblici anche in app. Per spostarsi con più tranquillità, possono tornare utili anche i vari servizi di mobilità in sharing attivi nella Capitale.

Ecco dove e quali sono gli eventi e le aperture speciali da non perdere:

  • Galleria Borghese: aperta dalle 19:00 alle 22:00 al costo simbolico di 1 €. Anche se alcune opere sono temporaneamente trasferite a Palazzo Barberini per alcuni restauri, restano aperte le sale al piano terra con i dipinti di Caravaggio e le sculture di Bernini;
  • Palazzo Barberini: aperto fino alle 22:00 al costo simbolico di 1 €, con visite alle sale del piano nobile e alla mostra di arte contemporaneaEffetto Notte: nuovo realismo americano“;
  • Pantheon: visitabile fino alle 22:00 con la visita guidata “Sotto le stelle del Pantheon: itinerari tra cielo e terra“, che esplora il rapporto del monumento con gli astri. Non a caso il Pantheon è tra i luoghi più esoterici d’Italia;
  • Centrale Montemartini: ospita la performance “Take me up, Take me higher” del coreografo Enzo Cosimi, che utilizza il linguaggio del corpo per comprendere ed esplorare le inquietudini e la natura dell’uomo;
  • Museo dell’Ara Pacis: qui si tiene l’evento “The Sheltering Sky” con la musica di Ryuichi Sakamoto e l’omaggio di Rossano Baldini;
  • Auditorium: Moni Ovadia presenterà “Una candela nel buio“, un’opera che include la lettura dei versi del poeta palestinese Mahmoud Darwish e uno spettacolo di sand art di Gabriella Compagnone;
  • Mercati di Traiano: Mario Pirovano metterà in scena “Mistero Buffo” di Dario Fo e Franca Rame, con una reinterpretazione parodistica della Resurrezione di Lazzaro;
  • Museo di Roma in Trastevere: “Invisibili in mostra. Canzoni e parole senza fissa dimora” con la partecipazione del cantautore The Niro, l’attore Stefano Starna e l’attrice Nicoletta Della Corte;
  • Galleria d’Arte Moderna: è visitabile una mostra in ricordo della scrittrice e poetessa Patrizia Cavalli;
  • Salone di Palazzo Nuovo dei Musei Capitolini: propone spettacoli e opere italiane e kosovare;
  • Planetario: propone “Figlio della Luna“, un progetto di Big Dave, un artista della scena Afro Beat e R&B italiana.