Il Nuovo Codice della Strada, approvato ieri dalla Camera dei Deputati, porta significative modifiche alle regole attuali, tra cui nuove norme per i possessori di bici e monopattini elettrici.

La Camera dei Deputati ha approvato il disegno di legge del nuovo Codice della Strada. Sono diverse le novità apportate dal testo, tra cui nuove norme per i possessori di bici e monopattini elettrici.

Visitare le città italiane in monopattino:
leggi le guide di Moveo


Le nuove regole per i possessori di bici

Le nuove regole introdotte dal disegno di legge sulla sicurezza stradale riguardano da vicino i possessori di biciclette, con l’obiettivo di aumentare la loro protezione e sicurezza sulle strade. In particolare, è stata istituita un’importante disposizione che impone agli automobilisti di mantenere una distanza minima di 1,5 metri durante il sorpasso delle biciclette.

Il Nuovo Codice della Strada prevede anche l’espansione delle piste ciclabili, per promuovere l’uso delle biciclette come forma di mobilità sostenibile e migliorare la loro integrazione nel sistema stradale urbano ed extraurbano.

Le novità per chi viaggia in monopattino elettrico

Il nuovo testo sulla sicurezza stradale introduce una serie di regole e disposizioni specifiche per i possessori di monopattini. Tra le principali novità, l’obbligo annunciato di casco, targa e assicurazione. Queste misure mirano a rendere più facile l’identificazione e la tracciabilità in caso di incidenti o violazioni del Codice della Strada, oltre a garantire una maggiore protezione per i conducenti. Per quanto riguarda i monopattini in sharing, diventerà obbligatorio il blocco automatico del mezzo in caso di transito fuori dall’area consentita.

Inoltre, il disegno di legge prevede sanzioni significative per coloro che circolano senza i documenti necessari, oltre a introdurre l’obbligo di avere frecce e freno sui monopattini. Le multe per l’assenza di targa, casco o assicurazione oscilleranno infatti tra i 100 e i 400 euro, mentre l’assenza degli indicatori luminosi di direzione o dei freni comporterà una sanzione tra i 200 e gli 800 euro.

Non solo bici e monopattini: prossimi passi e altre norme al vaglio

Ora la discussione passa in Senato, che vaglierà il via libera alle nuove disposizioni. Oltre alle regole per bici e monopattini, il Nuovo Codice della Strada prevede nuove norme sull’istituzione delle ZTL, che dovranno essere sottoposte al parere vincolante dei prefetti.

Stretta anche sugli autovelox. Sono previste regole più severe per l’installazione dei rilevatori di velocità, con l’introduzione di omologazioni per garantirne il giusto utilizzo. Il disegno di legge prevede anche regole più rigorose per la sosta vietata e misure per garantire la sicurezza nei passaggi a livello ferroviari.

Rafforzate le misure contro chi non rispetta i limiti di velocità o usa il cellulare alla guida, puntando a ridurre il numero di incidenti stradali correlati alle pratiche irresponsabili. Annunciata tolleranza zero anche nei confronti di chi supera il tasso alcolemico consentito o guida sotto l’effetto di stupefacenti.