Un parco solare di circa 425.000 moduli fotovoltaici che fornirà energia sufficiente per 140.000 famiglie italiane: con una capacità di 245 MW, Fenix sorgerà nella Sicilia orientale e diventerà il più grande parco fotovoltaico in Italia. Un passo enorme verso la transizione ecologica per l’Italia.

Il progetto del parco solare Fenix è il frutto di un accordo tra la multinazionale spagnola Iberdrola e la tedesca IB Vogt e i lavori inizieranno in questo periodo.

L’impianto fotovoltaico porterà 245 MW, a cui si potrebbero aggiungere altri 60 MW, portando il totale a 305 MW: l’obiettivo finale è raggiungere una capacità installata di 400 MW entro il 2025.

Il parco solare più grande d’Italia

Attualmente in Italia esistono solo 60 impianti da più di 10 MW e la media dei progetti in corso è di 26 MW. Una volta in funzione, con 424.638 moduli fotovoltaici, Fenix genererà circa 400 GWh all’anno: significa una riduzione delle emissioni nell’atmosfera di 119.000 tonnellate di CO2.

Non è il primo progetto che l’azienda spagnola porta in Italia: «Nel 2022 Iberdrola ha messo in funzione in Italia il suo primo impianto fotovoltaico da 23 MW a Montalto di Castro, nel Lazio. Nella stessa regione, nel 2023 la società ha completato il suo secondo impianto solare da 7 MW a Montefiascone e ha iniziato la costruzione di un altro impianto solare da 32 MW a Tarquinia. Oltre al progetto Fenix, altri due impianti solari, Limes 10 e Limes 15, rispettivamente da 18 MW e 36 MW, inizieranno la costruzione nella prima metà del 2024, mentre altri tre progetti sono previsti per la seconda metà dell’anno e dispongono già di tutte le autorizzazioni necessarie».

Non in ultimo, la creazione del parco solare siciliano comporterà la creazione di 500 nuovi posti di lavoro nella sua fase di costruzione e di ulteriori 100 occupazioni stabili una volta messo in funzione a livello commerciale.

Le intenzioni di Iberdrola sono quelle di raggiungere nei tempi stabiliti gli obiettivi dell’Agenda 2030 e quelli stabiliti da Cop28 per il 2035: «In totale, la multinazionale, prima utility in Europa per capitale azionario e seconda al mondo, avrà 330 MW in costruzione in Italia entro il 2024 e altri 40 MW all’inizio del 2025, raggiungendo una capacità installata di 400 MW e collocandosi tra i principali operatori rinnovabili del Paese».

Il fotovoltaico continua a crescere in Italia

Come il Trentino, in cui cresce il numero degli impianti fotovoltaici, anche per far fronte alla crescente richiesta di nuove colonnine di ricarica per le auto elettriche, con il nuovo parco solare la Sicilia contribuisce ancora ad arginare drasticamente le emissioni di CO2 in Italia: è proprio a Catania infatti che è nato il 3Sun Gigafactory, che presto raggiungerà una capacità di circa 3GW, un vero polo di eccellenza energetica.