Italo e Uber hanno stretto una partnership per offrire ai passeggeri un servizio di mobilità integrata per facilitare gli spostamenti da e verso le stazioni ferroviarie di Roma e Milano.

È stata presentata ieri, nella Lounge Italo Club di Roma Termini, la nuova partnership tra Italo, l’azienda italiana di trasporto ferroviario ad alta velocità, e Uber, la piattaforma di mobilità globale. Lo scopo dichiarato di questa collaborazione è quello di offrire un’esperienza di viaggio più semplice ai passeggeri, integrando i servizi ferroviari di Italo con quelli di trasporto con conducente di Uber.

Partnership Italo-Uber: i dettagli

Dal punto di vista logistico, l’obiettivo principale della partnership è quello di coprire il primo e l’ultimo miglio, cioè il tragitto che va dalla stazione di partenza o di arrivo alla destinazione finale del passeggero. Grazie a questo nuovo servizio integrato, i due operatori intendono far sì che i viaggiatori possano pianificare l’intero viaggio.

Il servizio, già attivo nelle città di Roma– per le stazioni Termini e Tiburtina e Milano– per le stazioni Centrale, Rogoredo e Rho Fiera- consente ai clienti Italo di prenotare un’auto Uber Black o un Van tramite la funzione Uber Reserve. La prenotazione può essere effettuata direttamente dalle app o dai siti web di Italo e Uber, a partire da 90 giorni prima del viaggio e fino a un’ora prima dell’arrivo in stazione.

Per i nuovi utenti Uber che si registrano e utilizzano il servizio nelle stazioni di Roma e Milano, le aziende hanno previsto una promozione del 50% di sconto sulle prime tre corse.

I dati sulla domanda di mobilità integrata forniti da Italo e Uber

Stando a quanto comunicato dalle stesse aziende, la collaborazione tra Italo e Uber nasce dalla crescente domanda di soluzioni di mobilità integrata, come dimostra l’aumento del 42% delle richieste di corse Uber da e verso le stazioni di Roma e Milano nel maggio 2024 rispetto all’anno scorso.

I viaggi in direzione delle stazioni rappresentano oltre il 5% del totale delle corse nelle due città, una percentuale che si presume sia destinata a crescere ulteriormente durante l’estate, con l’aumento del flusso turistico e degli spostamenti dei cittadini verso le località di vacanza.

Innovazione tecnologica e mobilità sostenibile

Italo e Uber comunicano che, nei prossimi mesi, le piattaforme delle due aziende saranno completamente integrate offrendo la possibilità di prenotare il transfer con un semplice click, senza dover inserire manualmente informazioni come stazione e orari di partenza o di arrivo.

Entrambe le aziende hanno manifestato il loro impegno nel voler promuovere una mobilità sempre più sostenibile, offrendo opzioni di trasporto a basso impatto ambientale e contribuendo alla riduzione del traffico e delle emissioni inquinanti nelle città.