La Pasqua – o Pääsiäinen – in Finlandia è una festività che intreccia le antiche tradizioni pagane a quelle cristiane. Nasce così una celebrazione unica nel suo genere, con falò, streghe, caccia all’uovo e festeggiamenti che rendono il periodo primaverile perfetto per scoprire le usanze di questo incredibile paese.

In Finlandia possiamo non solo trovare la casa di Babbo Natale, ma anche partecipare a curiosi festeggiamenti pasquali. Secondo l’usanza cristiana, la Pasqua celebra la venuta di Cristo, ma per i finlandesi è principalmente associata all’arrivo della primavera. La Pääsiäinen – la Pasqua finlandese – è considerato più che altro un giorno di festa al quale si legano anche antiche tradizioni pagane, oltre che un’occasione per stare con la propria famiglia.

A rendere unica questa festa sono i suoi particolari festeggiamenti: i falò, le cacce all’uovo per i bambini e le suggestive processioni di piccole streghe portatrici di buona fortuna. Ovviamente non mancano anche i classici pranzi pasquali con le specialità locali, così come qualche ora passate nelle tipiche saune finlandesi o un pomeriggio passato a giocare tra la neve (ancora abbondante in primavera) o a sciare.

Pasqua in Finlandia: un mix di tradizioni pagane e cristiane

Un elemento distintivo delle celebrazioni pasquali finlandesi è il falò di Pasqua, o Kokko. Ne vengono accesi in ogni angolo del paese come protezione contro gli spiriti maligni e altre creature malvagie. Secondo le leggende, alla morte di Cristo la protezione divina venne meno e quindi – ancora oggi – i Kokko servono per allontanare streghe e altre forze maligne. Streghe e mostri da cui si travestono anche i bambini e le bambine il giorno della domenica della Palme.

I più piccoli indossano vecchi costumi e abiti sfilando per le case chiedendo dolcetti, caramelle o delle monete e cantando canzoncine. In cambio offrono ramoscelli e benedizioni per scacciare spiriti malvagi. Un evento che può in parte ricordare il “dolcetto o scherzetto” tipico di Halloween, sempre di origine pagana.

Un’altra attività tipica della Pasqua in Finlandia riguarda la caccia alle uova. Queste vengono bollite, decorate con disegni e colori e poi sparse per il giardino per essere trovate.

Infine, un’altra usanza è quella di piantare dei semi in piccoli vasetti, così che quando germoglieranno si avrà la certezza che la primavera è davvero arrivata.

Specialità tipiche finlandesi per la Pasqua

In mezzo a tutti questi festeggiamenti c’è spazio anche per il pranzo pasquale. Un momento che vede le famiglie riunirsi intorno a tavole imbandite di leccornie tradizionali, come il prosciutto al forno o l’agnello, accompagnati da salsa di funghi o purè di patate. Per finire, anche un dolce: il mämmi, un budino di segale accompagnato da panna e zucchero. Dall’aspetto abbastanza “modesto”, il mämmi rappresenta assolutamente un must per la Pääsiäinen.

Organizzare un viaggio in Finlandia

Il periodo pasquale rappresenta uno dei momenti migliori per scoprire la Finlandia e le sue tradizioni. In primavera le temperature rimangono abbastanza basse, ma le giornate sono tendenzialmente soleggiate (anche se Helsinki rimane una delle città più belle per gli amanti della neve).

Chi fosse interessato, non ha che da prenotare comodamente il volo via app per arrivare nel cuore della regione e da qui iniziare a conoscere il “paese più felice del mondo“. Oltre a Helsinki stessa, la Finlandia offre tantissimi tantissime attività da fare sia per gli amanti dell’outdoor che per chi invece cerca relax e tranquillità.