Roma, cuore della religione cattolica, si accinge a festeggiare la Pasqua con numerose iniziative spirituali e non, tra cerimonie solenni, musei aperti, laboratori culturali ed eventi all’aria aperta.

Al primo posto per turismo culturale, la Città Eterna non manca mai di stupire con le sue proposte artistiche, religiose, sociali e musicali rivolte ai cittadini e ai visitatori.

Le vacanze del 31 marzo e del 1° aprile rappresentano un’ottima occasione per fare dei viaggi pasquali, e Roma è sicuramente una meta ideale per famiglie, gruppi e coppie.

Cosa fare a Roma a Pasqua e a Pasquetta?

A partire dalla Settimana Santa, in un clima di raccoglimento religioso, come ogni anno la Capitale offre un ampio programma di iniziative che interessano diversi quartieri della città.

Il calendario del Vaticano è arrivato al suo periodo più intenso e sta attirando numerosi pellegrini e visitatori dall’Italia e dal mondo.

Non mancano le attività più laiche e divertenti, molte delle quali sono concentrate nel weekend di Pasqua.

Ecco le manifestazioni più interessanti di Roma, alle quali tutti possono partecipare.

Una visita a Roma per partecipare alle antiche liturgie religiose della Pasqua

Chi desidera vivere appieno la Settimana Santa con un pellegrinaggio e, allo stesso tempo, approfittarne per vedere i più bei luoghi di culto della città, può partecipare al tradizionale Giro delle Sette Chiese, un percorso ad anello che risale al Medioevo e che viene proposto tra il Giovedì Santo e il Sabato Santo, quest’anno quindi tra domani e il 30 marzo.

Un altro degli appuntamenti spirituali più attesi a Roma è la Via Crucis della sera del 29 marzo, che generalmente viene trasmessa anche in televisione. Presieduta dal Papa, dal 1750 si svolge presso il Colosseo e richiama tantissimi fedeli.

Si tratta non solo di una tradizione, ma di un momento unico che permette di riflettere sulla propria vita, sulle sofferenze della società e su quello che si può fare per costruire un mondo migliore.

La Veglia Pasquale, invece, è programmata per il 30 marzo alle ore 19.30 presso la Basilica di San Pietro. L’accesso è libero ma i posti sono limitati. Proprio per questo, può essere utile organizzarsi in largo anticipo e cercare il miglior parcheggio nel centro di Roma e nei pressi del Vaticano.

Il 31 marzo, infine, la Messa di Pasqua verrà celebrata in Piazza San Pietro e sarà seguita dalla benedizione “Urbi ed Orbi” di Papa Francesco.

Un weekend di cultura a Roma con Pasqua nei Musei 2024

Chi vuole dedicare il fine settimana ad ammirare le più belle opere dell’arte antica e i gioielli dell’arte contemporanea a Roma, può approfittare dell’iniziativa di successo proposta dalla città: Pasqua nei Musei 2024.

Il 31 marzo e il 1° aprile, infatti, molti musei civici e diverse aree archeologiche rimarranno aperti per le visite. Oltre alla possibilità di accedere alle mostre temporanee in corso e ai luoghi di cultura tra i più celebri al mondo, grandi e piccini avranno modo di partecipare a una serie di attività entusiasmanti ed educative durante tutta la Settimana Santa.

Ecco alcuni degli appuntamenti più interessanti:

  • Giovedì 28 marzo: presso i Fori Imperiali i bambini potranno diventare archeologi per un giorno con una palestra di scavo divertente e un itinerario attraverso alcuni musei, che terminerà al Circo Massimo;
  • Venerdì 29 marzo: caccia al tesoro nel Giardino Pleistocenico, presso il Museo di Casal de’ Pazzi;
  • Sabato 30 marzo: itinerario per famiglie ai Musei Capitolini, per scoprire la storia di Roma;
  • Domenica 31 marzo: percorso di scoperta di un’antica domus romana nei sotterranei del Museo Barracco;
  • Lunedì 1° aprile: visite per famiglie al Parco degli Acquedotti, per immergersi nella natura e imparare a conoscerla.

Pasqua e Pasquetta all’aperto, passeggiando per i parchi e i quartieri nascosti della Capitale

Roma è una città ricca di aree verdi antiche e moderne, veri e propri parchi urbani dove poter trascorrere un pomeriggio tranquillo insieme ad amici e parenti.

Pasquetta per molti significa picnic e passeggiate e, se anche tu vuoi approfittare della primavera per esplorare le più belle zone della Città Eterna, puoi organizzare un itinerario attraverso alcuni parchi molto famosi e apprezzati, come Villa Borghese, Villa Ada Savoia, Villa Doria Pamphilj e Villa Torlonia, tra le cinque attrazioni gratuite da non perdere in città.

Spostandoti in metro o, in alternativa, noleggiando un monopattino elettrico, puoi anche ampliare il tuo percorso e visitare la Capitale come un romano andando, a esempio, a visitare alcuni edifici di culto straordinari, come la Chiesa di Santa Maria della Vittoria- che accoglie la celebre “Estasi di Santa Teresa- e la Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola.