Organizza una Pasquetta all’insegna del divertimento con incredibili escursioni vicino Roma, alla scoperta dei gioielli paesaggistici e culturali del Lazio.

Se hai in programma di restare a Roma a Pasqua e sei interessato a scoprire tante curiosità sul Lazio, ecco una guida agli itinerari sconosciuti nei pressi della Città Eterna. Idee e mete per vivere un Lunedì dell’Angelo alla scoperta di alcune delle località più belle della Regione.

Gita fuori porta a Pasquetta: le attrattive vicino Roma

Chi desidera cambiare aria senza allontanarsi troppo dalla città, può prendere spunto da queste 5 idee semplici per fare una gita di Pasquetta a poca distanza da Roma.

Esplorando Castelli Romani, dove la storia incontra la leggenda

A pochi passi dalla città si trova Castelli Romani, un territorio dalla ricca storia che comprende 17 borghi incantevoli circondati dai Colli Albani.

Visitare queste località è un’ottima idea per una gita primaverile, che consente di approfondire la conoscenza del patrimonio culturale del Lazio. Qui, infatti, non è insolito poter ammirare palazzi nobiliari, Ville tuscolane e meravigliosi giardini.

Non mancano i luoghi misteriosi e suggestivi legati a leggende e culti millenari, come il bosco di Nemi, zona un tempo sacra dedicata alla dea Diana.

Per godere appieno della bellezza di questo territorio, è d’obbligo percorrere un itinerario attraverso i caratteristici paesi di Castelli Romani:

  • Albano Laziale: con i suoi 3 musei, l’Anfiteatro le Terme di Caracalla e le Catacombe di San Senatore, questa tappa è perfetta per gli amanti della storia antica;
  • Castel Gandolfo: residenza estiva dei Pontefici, è entrato nella lista dei borghi più belli d’Italia;
  • Ariccia: nell’800 destinazione preferita da pittori e scrittori, è famosa per i suoi prodotti gastronomici, tra cui la porchetta IGP;
  • Colonna: Comune più piccolo di Castelli Romani, ogni anno organizza numerose sagre e fiere;
  • Ciampino: borgo situato all’interno del bel Parco dell’Appia Antica, è rinomato per la sua birra artigianale;
  • Frascati: accoglie stupende Ville tuscolane, come Villa Falconieri e Villa Torlonia;
  • Grottaferrata: il borgo ospita la splendida Abbazia di San Nilo;
  • Genzano di Roma: celebre per la sua Infiorata, tra i suoi prodotti tipici vi è il pane casereccio IGP;
  • Lanuvio: paese del vino Colli Lanuvini DOP, conserva diversi reperti archeologici interessanti presso il Museo Civico Diffuso Lanuvino;
  • Lariano: situato nel Parco Regionale dei Castelli Romani, è circondato da un grazioso borgo e perfetto per una gita nella natura;
  • Monte Compatri: con un centro storico medievale ben conservato, accoglie il bel Convento di San Silvestro, al cui interno è presente una pinacoteca ricca di opere;
  • Marino: borgo dei vini, offre diversi prodotti dolciari tipici, come i biscotti della sposa e le ciambelle al mosto IGP;
  • Monte Porzio Catone: luogo immerso nel verde, è conosciuto come Comune dei presepi e delle orchidee;
  • Nemi: a ridosso di un lago, in passato il suo bosco era legato a un culto romano;
  • Rocca di Papa: paesino medievale che offre una vista mozzafiato dal Belvedere della Fortezza Medievale;
  • Rocca Priora: con uno splendido Santuario della Madonna della Neve, è il Comune più alto di Castelli Romani;
  • Velletri: conosciuto per la Festa delle Camelie e la Festa dell’Uva e dei Vini, il borgo accoglie anche un bel circuito museale.

Un’escursione a Tivoli, tra ville maestose e resti archeologici

Una seconda destinazione scelta dai romani e dai turisti per una scampagnata di Pasquetta è Tivoli. Situato nella campagna romana, questo Comune a pochi passi dalla Città Eterna è il luogo perfetto per ritrovare il ritmo lento che ormai solo la provincia può offrire.

Se decidi di visitarlo in auto, ti conviene informarti in anticipo sui parcheggi strisce blu a Tivoli e sugli orari e sulle tariffe delle festività.

Meta preferita dai nobili romani, nei secoli è stata inserita anche come tappa nel Grand Tour. Oggi Tivoli accoglie al suo interno alcuni punti d’interesse culturale imperdibili.

Il primo è Villa d’Este, Patrimonio UNESCO che attira ogni giorno tantissimi turisti. Capolavoro dell’architettura rinascimentale, è un palazzo lussuoso che rispecchia il prestigio del cardinale Ippolito d’Este. Il giardino della villa è considerato uno dei più belli d’Europa.

Gli appassionati di archeologia, possono scegliere di proseguire il tour del paese in direzione dell’antica acropoli, nella quale si trovano ancora i resti di templi romani.

Non può mancare una visita alle terme, che nei secoli hanno conferito fama a Tivoli. Un tempo chiamate terme di Agrippa, oggi offrono dei percorsi benessere ideali per chi vuole trascorrere un Lunedì dell’Angelo in completo relax.

Pasquetta a Ostia, tra itinerari culturali e soste in riva al mare

Meteo di Pasquetta permettendo, gli amanti del sole e del mare possono assaporare un anticipo di estate a Ostia. Tra le località balneari più amate dai romani, questa città ad appena 30 Km dalla Capitale offre numerose attrattive a misura d’uomo e, quando non è alta stagione, la sua tranquillità attira chi desidera allontanarsi dal caos delle metropoli.

Se l’acqua è troppo fredda per farsi il bagno, è possibile respirare l’aria salmastra passeggiando tra le vie del Borghetto dei Pescatori, oppure ammirando i palazzi in stile Liberty che impreziosiscono Ostia Nuova.

Il 1° aprile il Parco Archeologico di Ostia Antica rimarrà straordinariamente aperto con il consueto orario. Gli amanti del turismo culturale non possono mancare di far tappa qui per scoprire le aree archeologiche e monumentali, come il Molo repubblicano e la Chiesa di Sant’Ercolano, e per intraprendere i percorsi tematici proposti, ovvero “I luoghi del grano e del pane a Ostia Antica” e “Sport e atleti a Ostia Antica”.

Pasquetta immersi nel verde, scoprendo le oasi naturali e i parchi vicino Roma

Esplorare le oasi naturali e i parchi nei pressi di Roma può essere un’ottima idea per un viaggio in famiglia.

Le aree verdi di interesse naturalistico e archeologico presenti nelle vicinanze della Città Eterna sono numerose. Ecco quelle più visitate:

  • Parco Regionale Monti Simbruini: la riserva protetta più ampia del Lazio, copre un’area di 30.000 ettari. Essa comprende anche borghi come Cervara e si trova tra la provincia di Roma e la provincia di Frosinone;
  • Parco Regionale Naturale dei Monti Lucretili: area naturale protetta con una rete di sentieri di montagna che si sviluppa per circa 200 Km;
  • Parco Regionale di Veio: con un’area di 15.000, è un parco recente (nato nel 1997) ma ricco di biodiversità.

Visita ai castelli più belli a pochi passi da Roma

Chi vuole fare una gita fuori porta a Roma e fare un salto indietro nel tempo, percorrendo gli stessi passi di dame e cavalieri, può intraprendere un itinerario alla scoperta dei castelli più belli della provincia romana.

Da menzionare, in particolare:

  • Il Castello di Torre Alfina: storica e suggestiva dimora che sembra uscita da un libro di fiabe. Le sale e le gallerie preziose mostrano il prestigio degli antichi proprietari e la visita della cucina ottocentesca e della sala da biliardo riportano i visitatori nel passato. Il castello è spesso location di eventi e matrimoni e le sue sale possono essere affittate per celebrazioni speciali;
  • Il Castello Ruspoli di Vignanello: edificio medievale con la struttura di una fortezza, si trova in provincia di Viterbo. Propone visite guidate di un’ora che permettono di scoprire la storia della famiglia Ruspoli e della sua dimora;
  • Il Castello Orsini-Odescalchi di Bracciano: considerata una delle più belle e maestose dimore rinascimentali nella provincia romana, il castello è aperto al pubblico tutti i giorni dell’anno. L’orario è continuato, dalle ore 10.00 alle ore 18.00 durante la settimana e dalle ore 10.00 alle ore 19.00 nel weekend.