La verde Irlanda, con la sua tradizione celtica e la sua natura selvaggia, è una terra che incanta e affascina i visitatori di tutto il mondo. Andiamo alla scoperta di 5 luoghi imperdibili da visitare.

Sono passati pochi giorni dalla Festa di San Patrizio, celebrata il 17 marzo, e anche ora che le strade dell’intera isola non sono più una festa di colori, musica e allegria, l’Irlanda rimane una meta di viaggio che non delude mai. Dublino, la capitale, brilla per la sua vivace atmosfera e i suoi monumenti storici. Ma fuori dalla città ci sono ben altri luoghi meritano di essere esplorati…

5 luoghi magici per un indimenticabile viaggio in Irlanda

Andiamo alla scoperta di alcuni tra i luoghi più belli d’Irlanda, in un viaggio attraverso cittadine pittoresche, scorci panoramici impareggiabili e luoghi spirituali.

Tutta l’Irlanda nella calda accoglienza di Galway

Situata sulla costa occidentale, Galway è una città vivace che cattura l’essenza dell’ospitalità irlandese.

Eyre Square è il luogo perfetto per iniziare l’esplorazione della città: perdersi fra le sue stradine lastricate è un vero piacere, mentre negli accoglienti pub è possibile trovare un po’ di ristoro e conoscere la ricca scena musicale.

L’itinerario della città tocca lo Spanish Arch (Arco Spagnolo, anche se in realtà sono due), uno dei simboli di Galway. Costruiti nel XVI secolo come parte delle antiche mura, si affacciano sul fiume e sono oggi un’area popolare per passeggiare.

Altro punto di interesse è l’imponente Cattedrale di Galway, in stile romanico e gotico, che domina la città. Costruita nel XIX secolo, è famosa per le sue vetrate colorate, i suoi altari ornati e la sua maestosa architettura.

Chi ama la cultura troverà nel Galway City Museum tutte le informazioni utili per capire la storia della città, mentre il Galway Market è il posto ideale per assaggiare delizie locali e acquistare souvenir unici.

Infine, assolutamente da fare è una passeggiata lungo il lungomare di Salthill per godere di tramonti più spettacolari dell’Irlanda.

Le Scogliere di Moher: una vista epica sul mare

Quando si parla di Irlanda non si può non parlare di scogliere. Tre delle più iconiche sono:

  • Scogliere di Moher (Cliffs of Moher): Situate lungo la costa occidentale del Clare, le Scogliere di Moher sono forse le più famose d’Irlanda. Si ergono per circa 214 metri sopra il livello del mare e si estendono per circa 8 chilometri lungo la costa atlantica. Le viste dalle Scogliere di Moher sono spettacolari, con le acque dell’oceano che si infrangono contro le pareti rocciose e i panorami che si estendono fino alle isole di Aran e oltre. Per questo, rientrano tra i punti panoramici più belli al mondo. In più, sono anche un’importante riserva naturale, ricca di fauna marina e uccelli marini.
  • Slieve League (Sliabh Liag): Situate nella contea di Donegal, le Slieve League sono tra le scogliere più alte d’Europa, con alcune pareti rocciose che si alzano fino a 600 metri sopra il livello del mare. Le viste panoramiche dalle Slieve League sono semplicemente incredibili, con le cime delle montagne che si ergono sopra l’Atlantico e le isole circostanti. Gli amanti del trekking qui trovano diverse passeggiate e sentieri che permettono di esplorare zona e godersi il panorama
  • Scogliere di Kerry (Cliffs of Kerry): Situate lungo la Wild Atlantic Way, le Scogliere di Kerry sono meno conosciute rispetto alle Scogliere di Moher o alle Slieve League, ma offrono comunque viste spettacolari sulle acque blu profondo dell’oceano Atlantico e sulla costa rocciosa sottostante. Sono un luogo ideale per fare escursioni, godersi la natura incontaminata e ammirare il tramonto sul mare.

Il Mistero di Newgrange

Nascosto tra le verdi colline della contea di Meath, Newgrange è un sito archeologico straordinario che risale a oltre 5.000 anni fa, rendendolo più antico delle piramidi d’Egitto e di Stonehenge.

Questo monumento neolitico è famoso per la sua camera funeraria illuminata dal sole durante il solstizio d’inverno, un fenomeno che continua ad affascinare studiosi e visitatori. Una visita a Newgrange offre un’affascinante incursione nel passato remoto dell’Irlanda e nelle abilità tecniche e culturali delle antiche popolazioni che lo costruirono.

L’Atmosfera Mistica di Glendalough

Nascosta tra le montagne del Wicklow, Glendalough è un sito monastico storico il cui nome in irlandese, Gleann Dá Loch, significa “la valle dei due laghi”. Nelle vicinanze, infatti, sono presenti due laghi, il Lower Lake e l’Upper Lake, che punteggiano una valle nota per la sua bellezza naturale.

Il sito monastico di Glendalough fu fondato nel VI secolo da San Kevin, un monaco eremita, che si stabilì nella valle per condurre una vita di preghiera e contemplazione. Nel corso dei secoli, il monastero di Glendalough divenne un importante centro religioso e culturale dell’Irlanda, capace di attrarre monaci, studiosi e pellegrini provenienti da tutto il paese.

Le rovine dell’antico monastero sono ancora visibili oggi. Tra i principali punti di interesse ci sono la Torre Rotonda, un’antica struttura difensiva utilizzata dai monaci per proteggere i loro tesori e rifugiarsi durante le incursioni vichinghe, e la Cattedrale, una chiesa in rovina con un’architettura gotica e romanica.

Oltre alle rovine monastiche, Glendalough offre anche splendide opportunità per gli amanti della natura e del trekking. Ci sono diversi sentieri escursionistici che attraversano la valle e che conducono a viste panoramiche sui laghi, sulle montagne circostanti e sulle rovine monastiche.

Keem Bay, tra le più belle baie del mondo

Abbandoniamo la terraferma e spostiamoci sull’isola di Achill, nella parte occidentale dell’Irlanda. Qui si trova Keem Bay è una delle baie più spettacolari al mondo.

Con la sua forma a ferro di cavallo, circondata da verdi colline che in alcuni tratti si rompono in ripide scogliere, questa baia è caratterizzata da spiagge incontaminate e acque sorprendentemente cristalline. Il paesaggio e i suoi colori ne fanno l’esempio perfetto della bellezza naturale dell’Irlanda. In più, nonostante la popolarità, Keem Bay mantiene un’atmosfera tranquilla e rilassata, lontana dalla frenesia della vita moderna. È un luogo ideale per staccare la spina, rilassarsi e godersi un momento di pace in contemplazione della natura.

Come Raggiungere l’Irlanda dall’Italia

Raggiungere l’Irlanda dall’Italia è facile: basta prenotare un volo su uno dei numerosi collegamenti aerei verso l’aeroporto di Dublino, il principale hub aereo dell’isola. In alternativa, è possibile volare verso altre città irlandesi come Shannon, Cork o Knock, a seconda della destinazione preferita.

Chi ama i viaggi avventura e cerca un’opzione più panoramica può raggiungere l’Irlanda tramite i traghetti  che la collegano al Regno Unito e al continente europeo.

Una volta giunti sull’isola, uno dei migliori modi per esplorarla consiste nel noleggiare un’auto e percorrere il famoso Ring of Kerry, una strada panoramica che offre alcune delle viste più spettacolari dell’Irlanda. Attraversando montagne, laghi e villaggi costieri, il Ring of Kerry vi offre un’esperienza di viaggio indimenticabile. Partendo da Killarney, inoltre, è possibile esplorare l’omonimo Parco Nazionale, con i suoi laghi blu scintillante e le sue foreste lussureggianti, nonché il suggestivo Castello di Ross.