Le previsioni meteo per i prossimi giorni indicano che le temperature si abbasseranno e arriverà la neve in alcune zone d’Italia.

Questo fine settimana ci attende la nevicata più importante di questa stagione invernale, che promette notevoli accumuli di neve in quota. Gli esperti sostengono che potrà arrivare fino ad un metro in alcune zone montuose dello Stivale. Una buona notizia per chi stava pensando di organizzare una settimana bianca. Andiamo a scoprire maggiori dettagli.

Previsioni meteo: nei prossimi giorni si abbassano le temperature

Le ultime notizie indicano l’approccio di un’ampia area di bassa pressione proveniente dal Nord Atlantico, che, muovendosi verso il nostro territorio, porterà venti forti dai settori meridionali. Questi venti, caricandosi di umidità marina, saranno il motore di intense precipitazioni nevose.

Tutto ciò a partire da venerdì 9 febbraio, quando le prime nevicate sono attese sul Piemonte e sulla Valle d’Aosta, con i primi fiocchi che inizieranno a cadere da una quota di 1200/1300 metri, per poi estendersi a tutto l’arco alpino.

Al termine dell’evento, ci aspettiamo oltre 1 metro di neve fresca al di sopra dei 2000 metri sulle nostre montagne. Sull’Appennino centro-settentrionale, tuttavia, a causa di venti più caldi provenienti dal sud, la neve sarà visibile solo oltre i 1600 metri, ricoprendo le cime principali.

Fino ad ora è stato un inverno primaverile

La neve nelle montagne è sempre più rara e previsioni di questo tipo fanno sorridere un po’ tutti. In primo luogo l’ambiente in generale, specialmente dopo un inizio d’inverno caratterizzato da temperature quasi primaverili e scarse precipitazioni. E poi ovviamente da chi stava programmando da tempo una vacanza in montagna o una giornata sulle piste da sci più panoramiche d’Italia.

Tuttavia, gioire non è possibile: questa imbiancata non può bastare, tanto che iniziano a diffondersi sempre di più strutture di sci indoor. Diffuse all’estero -un esempio green e virtuoso è SnowWorld Antwerp– in Italia, al momento, esistono diverse piste da sci coperte e anche tracciati “alternativi”, come la pista da sci composta da tappeti sintetici installata ad Arcore.