Vi piace la musica? Adorate Barcellona? E allora a fine maggio c’è l’evento ideale per voi: il Primavera Sound Barcelona!

Se la Festa di San Jordi anima la città catalana con i colori e i profumi della tradizione, ben altra atmosfera si respira quando è tempo di Primavera Sound Barcelona. Chiunque sia appassionato di musica e voglia vivere una vera esperienza di gig-tripping in Spagna, non può lasciarsi sfuggire la 22esima edizione di questo festival.

Cos’è il Primavera Sound

Il Primavera Sound Festival è uno dei festival musicali più importanti d’Europa. Nato nel 2001 nella città spagnola di Barcellona, da evento di musica elettronica si è evoluto negli anni diventando un punto di riferimento per gli amanti della musica in genere.

Ciò che rende questo festival imperdibile è proprio la sua line-up eclettica, che include sia artisti affermati che nuove promesse internazionali pronti a soddisfare qualsiasi gusto musicale. E se questo non fosse già abbastanza,  il Primavera Sound offre anche un ricco programma di eventi collaterali, come mostre e conferenze.

La crescita in popolarità di questo festival è stata tale che, ora, viene organizzato non solo a Barcellona ma anche in altre città del mondo. Il calendario 2024, infatti, prevede 6 tappe:

  • Primavera Sound Barcelona, Spagna: 29 maggio-2giugno;
  • Primavera Sound Porto, Portogallo: 6 giugno-8 giugno;
  • Primavera Sound Montevideo, Uruguay: 21 novembre;
  • Primavera Sound Buenos Aires, Argentina: 23-24 novembre;
  • Primavera Sound Asuncion, Paraguay: 29 novembre;
  • Primavera Sound Sao Paolo, Brasile: 30 novembre-1 dicembre.

Primavera Sound Barcelona 2024

Quest’anno, la scaletta del Primavera Sound Barcelona è davvero notevole: ai nomi noti al grande pubblico come Lana Del Rey, Pulp, Pj Harvey, Deftones, Vampire Weekend, Charlie XCX si affiancano numerosi altri artisti tra cui Shellac,  Lankum, Beth Gibbons, Chelsea Wolfe, William Basinski, Yo La Tengo, Arab Strap, Water From Your Eyes e molti altri, per un totale di più di 140 esibizioni che spaziano tra generi musicali molto diversi: rock, pop, elettronica, hip-hop, ma anche metal e jazz.

Ad aprire saranno i concerti di Phoenix, Stella Maris, Tropical Fuck Storm, Ratboys e Maria Jaume, che si terranno nella giornata inaugurale del 29 maggio. La conclusione, invece, si avrà il 2 giugno con il consueto brunch elettronico.

Gli eventi collaterali del Primavera Sound Barcelona

Il Primavera Sound Barcelona quest’anno sarà accompagnato dal Primavera a la Ciutat, una sorta di festival collaterale che si terrà tra il 27 e il 29 maggio (e qualcosa anche domenica 2 giugno) e che prevede concerti in location sparse nella città: Sala Apolo, La (2) de Apolo, Razzmatazz, Paral-lel 62, La Nau and LAUT.

Infine, oltre ai concerti, l’edizione 2024 include una serie di conferenze sul mercato e l’industria della musica ed altri eventi artistici.

Dato che il programma è davvero vasto, è meglio visitare il sito ufficiale del Primavera Sound Barcelona.

L’impegno sociale e ambientale

Non solo divertimento ma anche responsabilità.

Le Nazioni Unite hanno dato il via alla campagna “Flip The Script“, con cui chiedono a partner e collaboratori in tutto il mondo di fare la propria parte nel raggiungimento dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile fissati nel 2015 per sradicare la povertà, proteggere il pianeta e garantire la prosperità di tutti entro il 2030.

Il Primavera Sound fa parte di questa rete e si propone di diventare sempre di più un evento responsabile nei confronti dell’ambiente e delle persone. Per questo da anni gli organizzatori pongono grande attenzione al tema dell’uguaglianza di genere e l’edizione 2024 vedrà la presenza paritaria di artiste femminili e artisti maschili, a cui si aggiungono progetti misti.

Il Festival, poi, si sta impegnando per eliminare la plastica monouso, limitare lo spreco d’acqua e ridurre l’impronta di carbonio alimentando molti dei palchi con energia rinnovabile.

Oltre a questo, il Primavera Sound collabora con la Fondazione Primavera Sound a diversi progetti sociali a Barcellona con l’obiettivo di costruire una città sostenibili e risollevare aree emarginate. Collabora inoltre con Open Arms, una ONG catalana che concentra i suoi sforzi sulla prevenzione delle tragedie migratorie.

Dove si tiene e quanto costa il Primavera Sound Barcelona 2024?

Se precedentemente si teneva al Poble Espanyol, dal 2005 il Primavera Sound Barcelona 2024 ha trovato casa al Parc del Fòrum, situato nel quartiere di Sant Adrià de Besòs.
Il Parc del Fòrum è un grande complesso situato sul lungomare della città. Fu costruito per ospitare il Forum Universale delle Culture nel 2004 e oggi è usato per concerti, festival ed eventi, grazie alla vasta area aperta che può ospitare fino a 65.000 persone, al centro congressi, all’auditorium e alla terrazza panoramica.

Per quanto riguarda i biglietti, sono disponibili tipologie diverse, dal ticket giornaliero al pass che include più eventi. I prezzi vanno da 45 euro fino a superare le 500 euro. I biglietti sono disponibili sul sito ufficiale, dove è possibile trovare tutte le informazioni per decidere quale sia la tipologia più adatta ai propri gusti.

Come arrivare al Parc del Fòrum di Barcellona

Barcellona è facilmente raggiungibile dall’Italia in aereo: basta prenotare un volo via app scegliendo tra le tante offerte disponibili.

Una volta in città, è possibile raggiungere in diversi modi il Parc del Fòrum per partecipare al Primavera Sound Barcelona.

Il mezzo più comodo è certamente la metropolitana: il parco si trova a breve distanza dalla fermata El Maresme/Fòrum lungo la Linea L4.

In alternativa ci si può spostare in autobus. Ad esempio, la Linea 16 collega l’aeroporto al Parc del Fòrum. La fermata Av. d’Eduard Maristany/Fòrum permette di raggiungere il parco con una breve passeggiata.

Chi volesse evitare i mezzi pubblici può sempre noleggiare un’auto, prendere un taxi od optare per uno dei servizi di micromobilità elettrica presenti in città, tra cui noleggio di monopattini elettrici, bike sharing e scooter elettrici.

Il Primavera Sound può essere poi la buona occasione per fermarsi qualche giorno a Barcellona. La città catalana ha tanto da offrire: dalle attrazioni più famose come la Sagrada Familia, La Rambla, Parco Güell, Casa Milà e il Monte Tibidabo, ai tanti luoghi meno noti perfetti per un tour alternativo.