La festa del 1° maggio, universalmente riconosciuta come Festa dei Lavoratori, viene celebrata in tutto il mondo. Al comune spirito commemorativo si coniugano tradizioni e rituali che riflettono l’identità delle comunità che li tramandano. Scopriamo tutte le curiosità su questa giornata internazionale e come si festeggia nel mondo.

La festa del 1° maggio viene celebrata con marce ed eventi che mettono al centro del dibattito pubblico i diritti dei lavoratori. Questa, quindi, non è solo una giornata di riposo: ma un momento di riflessione sulla storia e sui nuovi obiettivi da raggiungere in tema di diritti sul lavoro.

Il ponte del 1° maggio si avvicina e quest’anno la storica data cade di mercoledì: perché non festeggiare concedendosi una gita di primavera? In questa guida proponiamo un viaggio virtuale attraverso luoghi e celebrazioni nel mondo. Per raggiungere queste destinazioni è sempre possibile sfruttare tutti i servizi di mobilità, che consentono di viaggiare scegliendo la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Festa del 1° Maggio: le origini di una celebrazione globale

La Festa dei Lavoratori affonda le sue radici in un passato lontano. Il 1° maggio 1866 a Chicago, negli Stati Uniti, i lavoratori si mobilitarono per chiedere la riduzione della giornata lavorativa a 8 ore. La protesta, durata ben tre giorni, culminò nel tragico massacro di Haymarket: il bilancio delle vittime fu di 11 morti. Persero la vita i lavoratori e gli agenti di polizia colpiti accidentalmente dal fuoco amico.

Las festa del 1° maggio fu istituzionalizzata nel 1889 a Parigi durante la Seconda Internazionale socialista. Da quel momento molti Paesi nel mondo hanno adottato questa data per celebrare la dignità del lavoro umano.

Durante il periodo del fascismo, la data scelta per celebrare la Festa dei Lavoratori in Italia era quella del 21 aprile. Soltanto dopo la caduta del regime- con le “Disposizioni in materia di ricorrenze festive” del 1946- la Festa del Lavoro venne definitivamente istituzionalizzata nella data del 1° maggio.

La Festa del 1° maggio nel mondo

Come abbiamo accennato questa festività è celebrata in modi diversi a seconda delle tradizioni storiche e sociali di ogni Paese del mondo. Da manifestazioni sindacali a festival culturali, ogni nazione ha il proprio modo unico di onorare questa giornata, riflettendo così la varietà delle lotte e delle conquiste dei lavoratori nel corso della storia. Scopriamole insieme.

Italia

In Italia, la Festa dei Lavoratori viene celebrata fin dal 1891. La prima celebrazione ufficiale si svolse poco dopo la decisione presa durante il congresso della Seconda Internazionale Socialista a Parigi nel 1889.

Oggi uno degli eventi più noti legati al 1° maggio è sicuramente il concertone di Roma, che tradizionalmente di svolge a Piazza San Giovanni. Più recente, il concerto organizzato a Taranto in occasione della Festa dei Lavoratori. Entrambi sono momenti di confronto, di buona musica e riflessione.

Francia

In Francia  si festeggia con la tradizione di regalare il fiore di mughetto a familiari e amici. Il gesto è considerato un augurio di buona fortuna. Questa tradizione si inserisce in un contesto più ampio di celebrazioni che includono manifestazioni sindacali e raduni pubblici nelle grandi città, similmente a quanto accade in Italia.

Germania

In Germania il 1° maggio è noto come “Tag der Arbeit” (Giorno del Lavoro) e coincide con la tradizione del Tanz in den Mai (Danza verso Maggio). Questa danza è un omaggio alle antiche tradizioni di benvenuto al mese di maggio, che prevedono festeggiamenti in onore della primavera. In questo giorno si porta all’occhiello un garofano rosso in memoria delle lotte socialiste.

Stati Uniti

Negli Stati Uniti il Labor Day viene celebrato il primo lunedì di settembre. Si rende omaggio al movimento sindacale nato alla fine del XIX secolo e agli obiettivi raggiunti dai lavoratori americani. È divenuta una festa federale nel 1894.

Il weekend del Labor Day simboleggia anche la fine dell’estate ed è caratterizzato da feste, parate e eventi sportivi.

Gran Bretagna

Nel Regno Unito la celebrazione è nota come May Day. Ma non coincide esattamente con la Festa dei Lavoratori così come la conosciamo in Italia.

In Inghilterra il primo lunedì di maggio è associato ad antiche tradizioni che segnano l’inizio della primavera. Nel corso degli anni queste celebrazioni si sono fuse con gli eventi del 1° maggio dedicati ai lavoratori. Tuttavia mantengono un carattere legato alle radici storiche e culturali di questo Paese.

Le manifestazioni del May Day includono tradizionalmente parate, danze attorno al “palo di maggio”- maypole dancing e l’incoronazione della Regina di Maggio.

Grecia

In Grecia la festa del 1° maggio è nota comeProtomagiaed è celebrata con gite fuori porta, picnic e la creazione di corone di fiori da appendere sulla porta di casa. Questa festività, che ha radici antiche, è vissuta come una celebrazione della primavera e del rinnovo della vita.

A Corfù si celebra con un tronco di cipresso adornato da margherite gialle, e a Heraklion, a Creta, si tiene uno spettacolo floreale che richiama antiche celebrazioni minoiche. ​

Finlandia

In Finlandia la festività si fonde con il Vappu, la celebrazione della primavera. Studenti e lavoratori si uniscono in festeggiamenti che includono picnic e brindisi, indossando il tradizionale berretto bianco dei neodiplomati. A partire dal 30 aprile si dà ufficialmente il via alle celebrazioni, che invadono le strade delle principali città finlandesi.

Portogallo

In Portogallo si festeggia liberamente il 1° maggio dalla “Rivoluzione dei garofani” del 1974. Si organizzano eventi tematici in tutto il Paese: da quando si ha l’opportunità di celebrarlo, il 1° maggio è un’occasione per commemorare le vittime della dittatura e celebrare i passi in avanti sui diritti dei lavoratori.

Brasile

In Brasile è noto come Dia do Trabalhador ed è una festa nazionale che celebra i diritti dei lavoratori. I festeggiamenti includono concerti, eventi culturali e manifestazioni organizzate da sindacati in tutto il Paese. È un giorno di riflessione ma anche di divertimento.

Cina

In Cina la Festa dei Lavoratori si estende per una settimana, durante la quale i lavoratori godono di ferie retribuite. Un evento di notevole portata, specie in considerazione delle politiche piuttosto restrittive in materia di lavoro vigenti nel Paese.

Giappone

In Giappone il 1° maggio non viene celebrato come Festa dei Lavoratori, bensì come Golden Week“. Si tratta di una settimana di festeggiamenti che include diverse festività nazionali. Molti giapponesi ne approfittano per viaggiare, visitare la propria famiglia o partecipare ai festival locali. La Golden Week è uno dei periodi di vacanza più lunghi e popolari nel Paese. Una settimana nella quale i turisti possono assistere anche alla meravigliosa fioritura dei ciliegi, in particolar modo a Sapporo.