Negli ultimi anni, le auto keyless sono diventate sempre più popolari. Sebbene questo sistema offra comodità e praticità, è anche soggetto a rischi di sicurezza, poiché i criminali hanno sviluppato tecniche sofisticate per violare tali sistemi e rubare le auto. Scopriamo come proteggere la tua auto keyless dai furti.

I sistemi keyless funzionano utilizzando una tecnologia di comunicazione a radiofrequenza tra il veicolo e il dispositivo portatile. Quando il conducente si avvicina all’auto, il veicolo rileva automaticamente la presenza del dispositivo e sblocca le porte. Successivamente, il conducente può avviare il motore premendo un pulsante o girando una manopola senza la necessità di inserire una chiave fisica nel blocchetto di accensione.

Sistemi keyless, tra comodità ed efficienza

Grazie alla tecnologia delle auto keyless, è possibile sfruttare alcune funzionalità avanzate per ottimizzare l’efficienza del motore. Una delle pratiche che sta guadagnando popolarità è la possibilità di scaldare il motore in anticipo, anche quando il conducente è ancora all’interno della propria abitazione. Questo permette al motore di raggiungere la temperatura ottimale prima di iniziare il viaggio, riducendo l’attrito interno e aumentando l’efficienza complessiva del veicolo. Questa pratica non solo contribuisce a prolungare la vita del motore, ma può anche portare a un significativo risparmio di carburante nel lungo termine, migliorando così l’esperienza di guida e riducendo l’impatto ambientale.

Punti deboli dei sistemi keyless

Nonostante la convenienza, i sistemi keyless presentano anche vulnerabilità significative che possono essere sfruttate dai criminali per rubare l’auto. Una delle tecniche più comuni è il relay attack, in cui i ladri utilizzano dispositivi specializzati per amplificare il segnale del dispositivo portatile del conducente, consentendo loro di sbloccare e avviare l’auto anche quando il dispositivo è all’interno della casa del proprietario.

Skimming e clonazione dei segnali

Oltre al relay attack, i ladri possono anche utilizzare dispositivi di skimming per catturare e clonare i segnali trasmessi dal dispositivo portatile del conducente. Questi dispositivi possono essere nascosti nelle vicinanze del veicolo o persino indossati dai criminali mentre si avvicinano alla vittima. Una volta catturati i segnali, i ladri possono clonare il dispositivo portatile e utilizzarlo per sbloccare e avviare l’auto.

Proteggi la tua auto con le strategie giuste

Una delle soluzioni più semplici per proteggere il tuo dispositivo portatile keyless è utilizzare una custodia protettiva che blocchi il segnale radio. Queste custodie sono realizzate con materiali speciali che impediscono ai ladri di catturare il segnale del dispositivo, rendendo così impossibile il relay attack o la clonazione dei segnali.

Quando non utilizzi la funzione keyless, ad esempio durante la notte o quando lasci l’auto parcheggiata per un lungo periodo, è consigliabile disattivare completamente il sistema. Molte auto consentono di disattivare temporaneamente la funzione keyless premendo un pulsante sul telecomando o attraverso il menu delle impostazioni del veicolo. Questa semplice precauzione può ridurre significativamente il rischio di furto.