Roma si piazza in cima alla classifica Europe’s Best Cities: quest’anno è al quarto posto dietro Londra, Parigi e Berlino. La Città Eterna, grazie anche alle recenti riqualificazioni, ha attirato un numero record di turisti distinguendosi come una delle poche realtà «a offrire la possibilità di camminare nella storia dell’Occidente.»

È un anno di grandi soddisfazioni per la Capitale: Roma è al primo posto nell’ambito del turismo culturale, seguita solo da Firenze. È tra le mete europee più gettonate in assoluto nella classifica sulle European Best Destinations 2024. E ora conquista quasi il podio della Europe’s Best Cities stilata da Resonance Consultancy: la lista, cioè, delle migliori città in cui vivere, lavorare e investire.

Scopriamo di più.

Roma batte Madrid, Barcellona e Amsterdam: tutto sulla classifica

Resonance Consultancy è uno dei gruppi di consulenza leader a livello mondiale nello studio dello sviluppo di città e distretti secondo un approccio multidisciplinare. Ogni anno stila la classifica delle migliori città europee per vivibilità, opportunità di lavoro e di investimento basandosi su analisi statistiche, recensioni generate da utenti e turisti, presenza sui social media nei trend turistici e attività online.

Quest’anno Roma viene premiata per il numero di presenze turistiche registrate nel corso del 2023 rapportate a trasporti pubblici più efficienti, implementazioni di parchi urbani e spazi verdi e una maggiore attenzione sulla mobilità urbana. Questi fattori avrebbero aumentato la percezione di vivibilità, amabilità e prosperità: elementi-chiave su cui Resonance Consultancy basa le proprie stime.

La Città Eterna ha ricevuto ottime recensioni su TripAdvisor sull’accessibilità economica agli alloggi, agli hotel, agli eventi e alla vita notturna. A incidere sono anche i nuovi investimenti in città- specie sugli hotel di lusso- che avrebbero aumentato le opportunità di lavoro.

La “Top 10” della Eurpean’s Best Cities 2024

Ecco la “Top 10” della classifica redatta da Resonance Consultancy:
  1. Londra;
  2. Parigi;
  3. Berlino;
  4. Roma;
  5. Madrid;
  6. Praga;
  7. Barcellona;
  8. Amsterdam;
  9. Istanbul;
  10. Milano.

A caccia dei luoghi imperdibili di Roma premiati dalla classifica

Roma è stata premiata per la sua storia millenaria, per la possibilità che offre ai turisti di viaggiare nel tempo. Non siamo certi di poter fare un elenco completo ed esaustivo su tutti i luoghi imperdibili di Roma, ma vogliamo comunque consigliarvene qualcuno, tra i più amati dai turisti nel 2023:

  • Colosseo: conosciuto anche come Anfiteatro Flavio, il Colosseo è il simbolo di Roma e si trova proprio al centro della città. È il più conosciuto e meglio conservato tra gli anfiteatri romani e solo nell’ultimo anno ha raccolto più di 12 milioni di visitatori;
  • Fontana di Trevi: altro luogo iconico di Roma è la famosa Fontana di Trevi, posta nell’omonima Piazza di Trevi. Costruita dall’architetto Nicola Salvi, il tema si ispira al mare. È particolarmente ricordata per l’iconico “bagno” di Anita Ekberg e Marcello Mastroianni nel film La dolce vita di Federico Fellini. Un pezzo di Roma che ha fatto la storia del cinema;
  • Pantheon: edificio antichissimo, fu fondato nel 27 a.C. da Marco Vipsanio Agrippa. Costruito come tempio dedicato alle divinità presenti e future ogni sua pietra pesa circa 90 tonnellate. Per realizzarlo vennero trasportate direttamente dall’Egitto. Un monumento iconico e sempre molto apprezzato dai visitatori internazionali;
  • Bioparco di Roma: una tappa imperdibile se si visita Roma con i bambini. Questo bellissimo bioparco ospita 1200 animali di 150 specie diverse che si possono osservare da vicino, sempre nel loro pieno rispetto. Nei 17 ettari di parco crescono, inoltre, centinaia di alberi e piante che vanno a ricreare perfettamente l’habitat ideale. È considerato anche un utile metodo per far conoscere ai più piccoli l’importanza delle biodiversità;
  • Orto botanico: gestito dal Dipartimento di Biologia Ambientale dell’Università La Sapienza, il giardino botanico si estende per 12 ettari. Attualmente ospita 3000 specie vegetali ben distribuite in diverse zone espositive. Il silenzio e la tranquillità che regnano in questo splendido giardino regalano la sensazione di non essere più a Roma. È particolarmente apprezzato dai turisti soprattutto durante la primavera;
  • Cappella Sistina: principale cappella del Palazzo Apostolico, la Cappella Sistina è un vero e proprio tesoro del Vaticano e di Roma. Sulla volta e la parete della cappella ci sono gli affreschi di Michelangelo, tra uno dei più famosi al mondo: il Giudizio Universale. È una delle mete imperdibili per i visitatori, che la considerano- non a torto- una delle opere d’arte da vedere almeno una volta nella vita.

Come spostarsi nel centro di Roma: le soluzioni sostenibili

Anche sul fronte della mobilità la Capitale italiana è stata premiata dai turisti internazionali. Scopriamo dunque tutte le alternative per attraversarla e viverla al meglio.

Roma e la mobilità dolce

Con mobilità dolce si intende la possibilità di viaggiare e spostarsi liberamente riducendo le emissioni di CO2. Ma quali sono i principali mezzi per muoversi a Roma?

Mezzi pubblici o auto privata? Le alternative

I mezzi pubblici restano un’ottima alternativa per muoversi comodamente in città. La metropolitana è dotata di tre linee che collegano i punti strategici della Capitale.

Se si sceglie di viaggiare in auto, però, ci sono valide alternative: i parcheggi nel centro consentono di raggiungere facilmente i principali monumenti della città. Occhio però alla nuova Ztl fascia verde per non incorrere in sanzioni.

Per chi possiede un’auto elettrica sono invece previsti appositi parcheggi dotati di colonnine di ricarica.