Sapere dove parcheggiare a Roma è indispensabile se ci si reca al volante in una delle metropoli più grandi d’Europa, nonché una delle maggiori mete turistiche mondiali.

Trovare parcheggio a Roma può essere complesso per tutti – residenti, lavoratori pendolari e non, visitatori – e bisogna, quindi, essere informati sul funzionamento della mobilità locale e sulla disciplina della sosta. L’estensione dell’area urbana e la rete stradale frequentemente congestionata pongono a chi guida nella capitale una serie di problematiche. Ad esempio, è necessario fare attenzione alla ZTL Fascia Verde, attiva 24 ore dal lunedì al sabato (con l’esclusione della domenica e dei giorni festivi) che vieta la circolazione ai veicoli più inquinanti.
Soprattutto nelle tante aree di interesse storico-artistico il consiglio migliore è muoversi a piedi ed utilizzare i mezzi pubblici. Per parcheggiare a Roma ci sono, in ogni caso, varie soluzioni: dai parcheggi a bordo strada (strisce blu o bianche) a quelli in struttura (scoperti o interrati), dai garage privati ai parcheggi di scambio. In questi ultimi, una volta lasciata l’auto, è possibile subito prendere i mezzi del trasporto pubblico locale.
Scopriamo ora le varie tipologie di parcheggio a Roma e come sostare nei punti nevralgici della città.

Parcheggi in struttura a Roma: quali sono

A Roma esistono numerosi parcheggi in struttura, in maggioranza coperti e multipiano oppure realizzati in aree all’aperto perimetrate e con sbarra di accesso. Questo genere di parcheggio consente, ad esempio, di lasciare l’auto nei pressi di stazioni ferroviarie, aeroporti, ospedali o altri snodi importanti della metropoli. Possono essere pubblici o privati, sono disposti generalmente intorno al centro, ma anche nel cuore della città, dove ovviamente sono più costosi. Propongono una tariffa oraria variabile, sono aperti 24 ore e prevedono prezzi agevolati per l’intera giornata oppure abbonamenti settimanali o mensili.
Diverse strutture sono convenzionate con il servizio Parcheggi di Telepass, incluso in tutte le offerte.

 Questi sono i parcheggi a Roma convenzionati Telepass:

  • Aeroporto Fiumicino;
  • Aeroporto Ciampino;
  • Lago Eur;
  • Roma Termini Stazione (Piastra);
  • Villa Borghese;
  • Mercato Trionfale;
  • Ospedale San Filippo Neri.

Parcheggi in strada a Roma: strisce blu, bianche e gialle

Per chi si trova a Roma per un breve periodo, la soluzione più indicata è trovare un posto auto a bordo strada. In questo caso si deve fare attenzione al colore delle strisce che delimitano gli stalli: blu, bianche o gialle. I parcheggi in strada sono gestiti da ATAC.
Le strisce blu indicano gli stalli di sosta a pagamento. A Roma sono in vigore dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle 19.00, mentre la domenica e nei giorni festivi (a eccezione di alcune zone) sono gratuite.
Sono altresì gratis per i residenti (massimo 2 autoveicoli a persona), i domiciliati residenti fuori della Città Metropolitana di Roma, gli artigiani iscritti all’Albo Provinciale dell’Artigianato, sempre previa richiesta di permesso agli uffici comunali. Tutti sono tenuti a esporre il permesso rilasciato dal Comune di Roma.
Strisce blu gratuite anche per i proprietari di veicoli a trazione elettrica e ibrida. Per questi ultimi non è necessario esporre un contrassegno, ma soltanto inserire la targa del veicolo sull’apposita piattaforma online per autorizzare il mezzo e permettere il controllo agli ausiliari del traffico.
Le strisce bianche segnalano i parcheggi gratuiti a tempo limitato (con disco orario) oppure quelli completamente liberi. Nel primo caso il limite è generalmente di massimo 3 ore nelle aree presso i principali ospedali e nelle zone tariffate, fatta eccezione per i possessori di permesso.
Le strisce gialle, invece, contrassegnano gli spazi riservati a persone con disabilità oppure a categorie speciali, come ad esempio le vetture a servizio delle forze dell’ordine o dei corpi diplomatici.

Quanto costa parcheggiare a Roma

Le tariffe dei parcheggi a Roma sono variabili a seconda della tipologia e della zona. Sulle strisce blu la sosta ha questi prezzi:

  • 1,00 € all’ora all’esterno delle ZTL;
  • 1,20 € all’ora all’interno delle ZTL.

Il costo è frazionabile o agevolato come segue:

  • 0,20 € per 15 minuti di sosta (sosta breve, per pagamenti solo da parcometro);
  • 0,50 € prima ora;
  • 0,50 € seconda ora;
  • 2,00 € per 12 ore;
  • 3,00 € per 16 ore.

I parcheggi in struttura più economici propongono tariffe base da 1,50 € o 2,00 € all’ora, ma in gran parte di essi il costo per un’ora di sosta non scende sotto i 3,00 €. Opportuno valutare quindi, la possibilità di acquistare un tagliando giornaliero con tariffa agevolata, i cui prezzi si aggirano sui 15,00/20,00 € per 24 ore.
Per i turisti che alloggiano in hotel o bed & breakfast in città, spesso è possibile usufruire di spazi riservati o parcheggi convenzionati con tariffe speciali riservate ai clienti.
All’Aeroporto di Roma Fiumicino la sosta breve va dai 3,50 € per i primi 30 minuti ai 50,00 € giornalieri, mentre la lunga sosta parte da 30,00 € per 24 ore. All’Aeroporto di Roma Ciampino nella lunga sosta si parte da 16,10 € al giorno. In entrambi gli scali, i primi 15 minuti della sosta breve sono gratuiti.

Come pagare il parcheggio a Roma

Ci sono vari metodi per pagare il parcheggio a Roma. La prima distinzione da fare è se pagare la sosta in struttura (o nelle aree con sbarra di accesso) o quella a bordo strada. Nel primo caso, sono disponibili in genere le seguenti modalità di pagamento:

  • Parcometri: presenti soprattutto nelle aree con sbarra, di norma accettano contanti e carte;
  • Casse automatiche: controllare se accettano contanti (banconote o monete) o soltanto carte;
  • Casse manuali: si paga direttamente a un operatore;
  • Online: alcune strutture consentono di prenotare e pagare in anticipo il parcheggio attraverso il loro sito;
  • Telepass: come in autostrada, nei parcheggi convenzionati si può entrare e uscire più rapidamente grazie al dispositivo Telepass. All’ingresso su devono cercare le colonnine con il logo e prendere la corsia riservata, quindi rallentare quando si è vicino alla sbarra e transitare dopo il segnale acustico del dispositivo. L’addebito sul proprio conto avviene ogni tre mesi: soste e spese sono controllabili direttamente dall’App Telepass.

Per la sosta a bordo strada (strisce blu), le opzioni sono quattro: 

  • Parcometri (si può pagare in contanti e con carta solo nei parcometri Pay&Go);
  • SMS al numero 48018;
  • Voucher cartacei;
  • App Telepass.

Roma: i parcheggi di scambio

Una soluzione molto indicata per muoversi a Roma è lasciare l’auto nei parcheggi di scambio. Si tratta di aree di sosta o strutture ubicate in corrispondenza con le principali linee del trasporto pubblico: dopo aver parcheggiato, si può quindi proseguire il proprio percorso prendendo metro o bus e contribuendo a ridurre le emissioni inquinanti.
I parcheggi di scambio si trovano presso le stazioni della metro A, B e C, le ferrovie metropolitane e capolinea di bus urbani ed extraurbani. Possono essere automatizzati o non automatizzati, con varie regole di pagamento e di esenzione. La sosta è gratuita per i possessori di Metrebus Card. Un buon consiglio è acquistare i biglietti ATAC in anticipo, anche via app o SMS.

Queste sono le aree di sosta connesse con la rete dei mezzi pubblici:

  • Anagnina: MA e linee di superficie;
  • Anagnina A e C: MA e linee di superficie;
  • Anagnina B: MA e linee di superficie;
  • Arco di Travertino: MA e linee di superficie;
  • Battistini: MA e linee di superficie;;
  • Borghesiana: MC;
  • Cinecittà: MA e linee di superficie;
  • Cipro: MA e linee di superficie;
  • Conca d’Oro: MB1 e linee di superficie;
  • Fontana Candida: MC e linee di superficie;
  • Giardinetti: MC;
  • Grotte Celoni: MC e linee di superficie;
  • Jonio: MB1 e linee di superficie;
  • La Celsa Roma-Viterbo e linee di superficie;
  • La Giustiniana: FL3 e linee di superficie;
  • La Storta: FL3 e linee di superficie;
  • Labaro: Roma-Viterbo e linee di superficie;
  • Laurentina: MB e linee di superficie;
  • Magliana: MB, Roma-Lido e linee di superficie;
  • Montebello: Roma-Viterbo e linee di superficie;
  • Nuovo Salario: FL1 e linee di superficie;
  • Ostiense: MB Magliana e linee di superficie;
  • Palmiro Togliatti: MB Ponte Mammolo e linee di superficie;
  • Pantano a raso 1 e 2: MC;
  • Pantano multipiano: MC;
  • Ponte Mammolo 1 e 2: MB e linee di superficie;
  • Rebibbia: MB e linee di superficie;
  • Santa Maria del Soccorso: MB e linee di superficie;
  • Saxa Rubra: Roma-Viterbo e linee di superficie;
  • Stazione Nomentana: FL1 e linee di superficie;
  • Stazione San Pietro: FL3, FL5 e linee di superficie;
  • Stazione Tiburtina: FL1, FL2, MB e linee di superficie;
  • Villa Bonelli: FL1 e linee di superficie;
  • Vitinia: Roma-Lido e linee di superficie.

Consigli su dove e come parcheggiare a Roma Centro

Parcheggiare nel centro di Roma è complicato, sia per le norme della ZTL Fascia Verde, sia per il traffico e la disponibilità di posti. Una soluzione, seppur più costosa, per lasciare l’auto in sicurezza è ricorrere alle strutture al coperto e custodite disposte intorno all’area monumentale.
Uno dei più grandi parcheggi della città è quello di Villa Borghese, dove sono disponibili 1800 posti auto ed è aperto 24 ore tutti i giorni. Si trova al di fuori della ZTL, a pochi metri da Piazza di Spagna, Via del Babuino e Via Veneto.
Vicino a Piazza San Pietro e ai Musei Vaticani, il parcheggio Mercato Trionfale (l’indirizzo è Via Tunisi 80) offre 740 posti auto.
Ulteriori alternative in struttura a Roma centro sono i parcheggi Sant’Agata, Esquilino, Castro Pretorio e Service Flaminio.

Roma Trastevere, dove parcheggiare

Per parcheggiare a Roma nella zona di Trastevere – il quartiere della capitale ricco di testimonianze storico-artistiche e conosciuto soprattutto per i ristoranti e la vita notturna che lo animano – ci sono alcune soluzioni per lasciare l’auto. Tra le autorimesse al coperto custodite, le maggiori sono il Parcheggio Trastevere in Via dell’Arco de’ Tolomei, il Garage Trastevere in Viale di Trastevere 280 e il Trastevere Parking in Via dei Marescotti 6.
Qualcosa di più economico lo si trova allontanandosi leggermente dal centro nevralgico della zona, come il parcheggio ATAC in Via delle Mura Portuensi e il parcheggio nel piazzale della stazione di Roma Trastevere, gratuito (attenzione al rischio che non sia accessibile per lavori in corso). Queste due ultime aree di sosta si trovano vicine a fermate delle linee FL1, FL3, FL5, bus e tram.

Roma EUR, dove parcheggiare

L’EUR, il grande quartiere di Roma sud dalla vocazione commerciale, direzionale e residenziale, date le sue dimensioni e l’ampiezza delle strade offre maggiori opportunità di parcheggio. Una buona opzione è cercare posto nelle vie laterali rispetto alle arterie principali, dove spesso ci sono spazi liberi e gratuiti. In alternativa, è possibile ricorrere alle strisce blu a bordo strada o ai multipiano presenti in zona.
Tra i principali parcheggi in struttura a Roma EUR figurano il Parcheggio Lago EUR e l’EUR Garage Garden, ma anche il grande parcheggio del Palazzo dello Sport, interamente gratuito e vicino alla stazione EUR Palasport della Metro B.
Nelle vicinanze anche i parcheggi di scambio, sempre connessi alla linea B, di Laurentina, Magliana e Ostiense.

Parcheggiare allo Stadio Olimpico di Roma

Nel quadrante nord della città, lo Stadio Olimpico, sede delle partite di calcio di Roma e Lazio ma anche altri eventi sportivi e molti concerti, è purtroppo noto per non disporre di un grande parcheggio dedicato. Lo stesso vale per il complesso del Foro Italico, dove si disputano gli Internazionali d’Italia di tennis oltre a svariati eventi.
Quindi, se si arriva qui in auto, è necessario reperire un parcheggio sicuro e comodo nelle vicinanze e poi muoversi a piedi, con i mezzi pubblici o con i servizi di mobilità in sharing, tenendo conto anche del fatto che possono essere disposte chiusure al traffico in occasione delle manifestazioni.
Le zone più prossime in cui trovare parcheggio con facilità sono Viale Tor di Quinto, Piazzale Clodio e, al di là del Tevere, la zona del Villaggio Olimpico e del quartiere Flaminio, dove si trova anche l’Auditorium Parco della Musica, con ampie possibilità di sosta a bordo strada.
Le più importanti strutture di parcheggio della zona sono invece Muoviamo Flaminio, Muoviamo Corso di Francia, Garage Fleming, Autorimessa Schiavi d’Abruzzo 2000, City Parking Vigna Clara e Service Flaminio.

Roma Termini, dove parcheggiare

Se si ha necessità di parcheggiare in prossimità della stazione ferroviaria di Roma Termini, la principale della città e la più grande d’Italia, collegata alla metro A e B, si trovano in zona parcheggi con strisce blu o in struttura coperta.
Il più vicino è il Roma Termini Stazione in Via Marsala 53, nell’area nota come Piastra, la cui capienza è di 932 posti e consente di arrivare direttamente ai binari. Sempre in Via Marsala c’è il King Parking. Sull’altro lato della stazione, in Via Giolitti, vi sono il parcheggio ES Park Giolitti e l’Esquilino Parking, con 185 posti auto.
Altri garage sono Euro Parking in Via Napoli (interno alla ZTL e quindi inaccessibile ai veicoli non autorizzati da lunedì a venerdì dalle 6.30 alle 18.00 e sabato dalle 14.00 alle 18.00), Autorimessa Castro Pretorio e MuoviAmo a Castro Pretorio, Garage Auto Bruzi e Frank Parking a San Lorenzo.

Roma Tiburtina, dove parcheggiare

Roma Tiburtina, l’altra grande stazione della capitale, è connessa alla metro B e servita da un parcheggio di scambio ATAC con 84 posti a raso, a pagamento nei giorni feriali dalle ore 6.00 alle 2.00 e gratuito per possessori di abbonamento Metrebus mensile e annuale. Nelle adiacenze ci sono varie strutture private tra cui Parcheggio Tiburtina, Garage Piazza Bologna, Garage Tiburtina-Lorenzo il Magnifico, Garage Tiburtina-Nomentana, Garage Bologna 2.

Roma Fiumicino, le soluzioni in aeroporto

Parcheggiare all’Aeroporto di Fiumicino, primo scalo italiano, è possibile grazie ai parcheggi ufficiali Easy Parking convenzionati Telepass e alle diverse soluzioni offerte in base alle proprie esigenze.

Aree di sosta breve:

  • Kiss&Go: indicato per accompagnatori;
  • Breve Sosta: 60 posti coperti di fronte al T1 e 94 scoperti di fronte al T3.

Parcheggi multipiano (3500 posti totali):

  • Parcheggio A: consigliato per Terminal 1 e 2 (anche 64 stalli per moto);
  • Parcheggio B: consigliato per Terminal 1 e 2 (anche 74 posti per auto elettrica con ricarica);
  • Parcheggio C: consigliato per Terminal 3 e 5;
  • Parcheggio D: consigliato per Terminal 3 e 5.

Parcheggi Lunga Sosta:

  • Coperto: 1700 posti con tettoie dotate di pannelli fotovoltaici;
  • Scoperto: 2000 posti.

I parcheggi Lunga Sosta sono serviti una navetta gratuita con passaggi ogni 5 minuti (ogni 15 minuti in orario notturno 1.00-5.00).

Roma Ciampino, dove parcheggiare in aeroporto

Per parcheggiare all’Aeroporto di Ciampino sono disponibili cinque aree Easy Parking convenzionate Telepass: P3 (sosta breve fino al massimo di 1 ora), P4, P5, P6, P7. Le tariffe dei parcheggi ufficiali dell’aeroporto di Ciampino sono esposte all’ingresso e variano in base al periodo, alla durata della sosta e alle promozioni in atto. È possibile prenotare online il proprio posto fino a 270 giorni in anticipo.