Ryanair ha annunciato che presto ci saranno 5 nuove rotte dal Trieste Airport, in Friuli-Venezia Giulia. I collegamenti riguarderanno le città europee di Berlino, Parigi, Cracovia, Siviglia e Brindisi.

Dopo l’annuncio del ripristino del volo diretto Palermo-New York di Neos Air e della tratta Milano Malpensa-Tokyo nel capoluogo lombardo, anche il Trieste Airport da quest’anno vedrà incrementare il suo traffico aereo. L’aeroporto triestino assumerà dunque un ruolo di primo piano nel panorama aereo italiano, diventando il nuovo hub di Ryanair. Andiamo a scoprire maggiori dettagli.

Nuove rotte di Ryanair a Trieste: ecco le nuove opzioni di viaggio

Sono infatti 5 i nuovi voli diretti dell’aeroporto friulano, più un sesto non ancora rivelato. Questa espansione rappresenta un passo significativo per l’aeroporto, che si pone l’ambizioso obiettivo di raggiungere 1,3 milioni di passeggeri totali, di cui ben 750 mila attribuibili esclusivamente ai voli della compagnia aerea irlandese.

Oltre a potenziare i voli già in operazione, Ryanair ha arricchito il proprio portfolio con destinazioni attraenti con Berlino, Parigi, Cracovia, Siviglia e Brindisi, ampliando notevolmente le opzioni di viaggio disponibili per i passeggeri.

Ricadute positive per il Friuli-Venezia Giulia

Il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, ha espresso grande entusiasmo per questa iniziativa, sottolineando come l’aumento dei voli offra una “straordinaria opportunità” per lo sviluppo economico e turistico della regione. Questo incremento di traffico aereo è visto come un vantaggio significativo per il Friuli Venezia Giulia, un risultato ottenuto anche grazie all’efficace esercizio dell’autonomia regionale.

Oltre ai benefici in termini di connettività e opzioni di viaggio, l’espansione dei servizi di Ryanair avrà un impatto positivo anche sul fronte occupazionale. La compagnia aerea prevede la creazione di circa 600 nuovi posti di lavoro, un contributo non da poco per l’economia locale.

Parallelamente, il Trieste Airport si sta preparando ad ampliare il proprio team, con piani per assumere tra 20 e 25 persone nel futuro prossimo. Queste assunzioni rappresentano un ulteriore stimolo per la regione e sottolineano l’importanza dell’aeroporto (e del turismo) come motore di crescita e sviluppo per la regione.

Cosa vedere nelle 5 nuove mete annunciate

Tutti nuovi collegamenti annunciati da Ryanair dal Trieste Airport offrono la possibilità di vedere delle mete imperdibili in Europa. Berlino, Cracovia, Siviglia e Parigi sono tutte città considerate tra le 100 da visitare assolutamente per l’Euromonitor International. Ad esempio, a Siviglia non si può perdere la Biennale del Flamenco che si tiene nel mese di settembre (da aggiungere a un tour on the road della Spagna, magari).

Parigi invece resta perfetta per gli amanti dell’arte, anche per chi ha poco tempo ma vorrebbe ritagliarsi un weekend lungo. Per quanto riguarda l’unica meta italiana annunciata, oltre a Brindisi, in Puglia ci sono alcuni dei borghi più belli d’Italia.

Tutti i voli annunciati potranno essere prenotati direttamente in app o sul sito di Ryanair.