Ryanair festeggia i 25 anni all’aeroporto di Torino Caselle con un rinnovato piano voli per l’estate 2024. Ecco le novità dal principale scalo del Piemonte.

Per i suoi 25 anni all’aeroporto di Torino-Caselle, Ryanair ha svelato il suo nuovo piano di voli per l’estate 2024. La compagnia low-cost irlandese rafforza la sua presenza nei cieli italiani: dopo aver aggiunto cinque nuove rotte da Trieste e aver inaugurato la tratta Bologna-Olbia, ora aumenta anche il numero di voli da Torino. Ecco tutte le novità annunciate.

Ryanair, al via le tratte Torino-Reggio Calabria e Torino-Crotone

Con un totale di 32 destinazioni, tra le quali spiccano le nuove rotte verso Crotone e Reggio Calabria, Ryanair collega Torino con tutti e tre gli aeroporti della Calabria. Un “ponte”, quello tra il Piemonte e la regione calabrese, molto sfruttato dai viaggiatori. Da tempo infatti c’era la speranza che il numero di voli potesse essere aumentato.

Lo conferma Andrea Andorno, amministratore delegato di Torino Airport, che commenta così: «Siamo felici che Ryanair continui a investire su Torino, aprendo nuovi collegamenti come quelli per Crotone e Reggio Calabria e aumentando le frequenze su mete per cui la domanda è molto elevata. Dopo 25 anni di attività sul nostro scalo e dopo l’apertura della base avvenuta a novembre 2021, il ruolo di Ryanair è diventato sempre più fondamentale per la crescita non solo dell’aeroporto, ma di tutto il territorio

Non solo la Calabria: i voli Ryanair, infatti, raggiungeranno moltissime destinazioni nazionali del Sud Italia. Ecco quali sono nel dettaglio:

  • Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Lamezia Terme, Napoli tutti i giorni;
  • Crotone: mercoledì, venerdì e domenica;
  • Pescara: martedì, giovedì e sabato;
  • Trapani: lunedì, martedì, giovedì e sabato;
  • Reggio Calabria: lunedì, martedì, giovedì e sabato.

300 voli settimanali da Torino: le mete internazionali

I dati della compagnia riflettono un’imponente operatività: 300 voli settimanali gestiti dall’aeroporto di Torino- per un investimento complessivo di 200 milioni di dollari- l’impiego di due aerei in loco e la creazione di 1.300 posti di lavoro, inclusi 60 tra piloti, assistenti di volo e ingegneri, per supportare le operazioni estive.

Numerose anche le destinazioni internazionali messe a disposizione:

  • Alicante giovedì e domenica;
  • Barcellona tutti i giorni tranne mercoledì;
  • Bruxelles Charleroi e Londra Stansted tutti i giorni con più frequenze;
  • Copenaghen: martedì e sabato;
  • Corfù: lunedì e giovedì;
  • Dublino: mercoledì e sabato;
  • Ibiza e Cracovia: mercoledì e domenica;
  • Madrid, Marrakech, Parigi Beauvais: martedì e sabato;
  • Lanzarote: venerdì;
  • Malta (con più frequenze), Praga, Siviglia: lunedì e giovedì;
  • Porto: mercoledì e sabato;
  • Stoccolma: giovedì e domenica;
  • Vilnius: martedì e domenica;
  • Valencia: mercoledì, giovedì, venerdì e sabato.