Dopo il CES 2024 a Las Vegas e il Salone di Ginevra è ora il momento del Salone di New York. Iniziato lo scorso 29 marzo, l’evento rappresenta da 124 anni un punto di riferimento per il settore dell’automobile, offrendo alle case produttrici la vetrina ideale per mostrare le ultime tendenze in fatto di design e innovazione.

Meta turistica amatissima, New York è incantevole a Natale, con le sue mille luci e decorazioni, ma anche d’estate, quando mostra un lato di sé più vacanziero. Tuttavia, la Grande Mela rimane sempre una città d’affari, in cui prendono vita eventi e fiere pensati per gli addetti ai lavori o gli appassionati dei settori più svariati. Tra questi eventi, c’è certamente il Salone dell’Auto di New York, attualmente in corso presso il Jacob Javits Convention Center, fino a domenica 7 aprile.

Il Salone di New York e i World Car Awards

Dalla sua prima edizione nel novembre del 1900 presso il Madison Square Garden, il Salone dell’Auto di New York è stato un evento annuale di rilievo per i produttori automobilistici statunitensi e non solo, per i quali l’evento rappresenta l’occasione per presentare nuovi modelli di auto, concept car e tecnologie innovative.

Anche quest’anno, il Salone di New York si è aperto con le cerimonie dei World Car Awards. Questo concorso internazionale, giunto ormai alla ventesima edizione, premia i modelli automobilistici più significativi in diverse categorie, con una giuria composta da 102 giornalisti provenienti da tutto il mondo.

Scopriamo i riconoscimenti assegnati quest’anno.

World Car of the Year, il principale premio del Salone di New York

Così come al Salone di Ginevra a vincere il premio Auto dell’Anno è stata una vettura elettrica, la Renault Scenic E-Tech, altrettanto è accaduto al Salone di New York, che ha riconosciuto il prestigioso premio alla Kia EV9, il più grande SUV elettrico mai prodotto dalla casa coreana. A convincere i giudici sono stati le linee distintive del modello, gli ampi spazi interni e i potenti powertrain fino a 384 CV.

Al secondo posto si è piazzata la berlina cinese BYD Seal, seguita dalla Volvo EX30, altro SUV elettrico ma compatto.

World Electric Vehicle of the Year

Ovviamente, la Kia EV9 si è aggiudicata anche il premio di Veicolo dell’Anno nella categoria dei modelli completamente elettrici, superando la concorrenza della BMW i5 e della Volvo EX30.

World Car Design of the Year

Interessante il premio “World Car Design of the Year” che quest’anno il Salone di New York ha assegnato alla Toyota Prius. La berlina ibrida giapponese, disponibile anche in versione plug-in, ha superato la concorrenza di modelli ben più quotati, come la sportiva Ferrari Purosangue e il fuoristrada a stelle strisce Ford Bronco.
La Toyota Prius, d’altronde, presenta un’ottima combinazione di estetica ed efficienza: linee eleganti e dinamiche si uniscono a un notevole risparmio di carburante e basse emissioni.

World Performance Car of the Year

Per quanto riguarda il mondo delle prestazioni, l’auto che ha convinto di più i giudici è stata la Hyundai Ioniq 5 N. La casa coreana dichiara per questo modello elettrico a trazione integrale una velocità massima di 260 km/h, motori elettrici che girano fino a 21.000 giri al minuto fornendo 650 CV e 770 Nm di coppia (con N Grin Boost attivato), e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi.

Sul podio si sono piazzate anche la BMW M2 e la XM.

World Urban Car

Per quanto riguarda le auto da città, il primo premio se lo è aggiudicato la già citata Volvo EX30. Il SUV elettrico più piccolo della casa svedese inquina poco, è confortevole, si presenta con un design che ricorda quello del SUV di lusso EX90 e fa grande uso della tecnologia digitale.

Al secondo posto troviamo la BYD Dolphin, altro modello completamente elettrico, mentre il terzo posto è stato assegnato alla Lexus LBX, un crossover premium full hybrid basato sulla stessa meccanica della Toyota Yaris Cross.

World Luxury Car

Sul podio per la categoria delle auto di lusso troviamo la nuova BMW Serie 5, insieme alla sua versione elettrica i5. Seguono la nuova Mercedes Classe E e l’elettrico SUV EQE.

A proposito di veicoli di lusso, è interessante notare che il Salone di New York ha fatto da palcoscenico alla presentazione dei nuovi SUV di lusso, il Polestar 3 e il Polestar 4, del marchio svedese, segnando l’evoluzione di Polestar da marchio con un solo modello a casa automobilistica dotata di una gamma di veicoli più ampia, pur sempre nel segmento elettrico.

Un futuro elettrico

Dai riconoscimenti assegnati durante il Salone di New York si evince il progresso delle auto elettriche in termini di design e prestazioni. Elementi, questi, che, insieme alla diffusione dei servizi di ricarica elettrica, le rendono sempre più appetibili agli occhi dei consumatori.