Venti di protesta spirano ancora sul settore dei trasporti pubblici. Anche per il mese di febbraio, infatti, sono previsti diversi scioperi. Ecco le principali agitazioni in programma.

Sono due le date da “bollino rosso” da segnare in calendario. La prima, quella del 9 febbraio prossimo- a ridosso delle festività di Carnevale 2024– che riguarderà principalmente i lavoratori del settore aereo in diverse città italiane. La seconda giornata di scioperi, invece, vedrà protagonista il personale del settore ferroviario. Che il 12 febbraio incrocerà le braccia per ben 8 ore.

Vi segnaliamo che, in questi giorni, anche alcuni scali aeroportuali europei sono coinvolti nelle proteste. Sono previsti disagi per oggi, 1° febbraio, per l’agitazione del personale della sicurezza negli aeroporti di Berlino, Francoforte, Amburgo, Dresda, Brema e Lipsia. Domani, invece, è previsto uno sciopero di 48 ore dei membri della Jhl. Riguarderà, nello specifico, i principali scali aeroportuali finlandesi a eccezione di Halli e Utti.

Sciopero del settore aereo: il 9 febbraio in programma uno stop di 24 ore

Dopo lo sciopero aereo dello scorso 24 gennaio, i sindacati indicono uno stop di 24 ore per il prossimo 9 febbraio. Nel dettaglio, lo sciopero è stato proclamato da Ost Cub Trasporti, Osr Usb Lavoro Privato, Adl Varese, Flai Trasporti e Servizi e Cub. E riguarderà, in particolare, il personale delle società Handling di Milano Malpensa e Linate.

Per lo stesso giorno è prevista anche l’astensione di 4 ore, dalle 11.00 alle 15.00– proclamata dal sindacato Osr Usb Lavoro Privato– della società di vigilanza Italpol, che svolge il proprio servizio presso lo scalo milanese di Linate. Incrocerà le braccia anche il personale di Air Dolomiti per 4 ore, dalle 12.30 alle 16.30.

Lo sciopero, dunque, coinvolgerà indistintamente i lavoratori del comparto aeroportuale e dell’intero indotto. Potrebbe pertanto causare non pochi disagi. Enac, al momento, non ha ancora comunicato ufficialmente l’elenco dei voli garantiti. Tuttavia, le fasce di tutela dovrebbero essere valide dalle ore 7.00 alle 10.00 e dalle 18.00 alle 21.00. In previsione dei rallentamenti nella circolazione vi suggeriamo di acquistare anticipatamente i vostri biglietti per i mezzi pubblici tramite app. O, in alternativa, di ricorrere a soluzioni di micromobilità elettrica o bike sharing.

Le altre agitazioni previste nei primi giorni di febbraio 2024

Come vi abbiamo anticipato, lo sciopero del settore aereo non sarà l’unica agitazione del mese di febbraio. Ecco un elenco di tutte le manifestazioni in programma per i prossimi giorni:

  • Appalti ferroviari, 8 febbraio: indetto da Uilt-Uil, prevede la modalità del mezzo turno per ogni turno di lavoro;
  • Trasporto pubblico locale, 9 febbraio: indetto da Ost Fit-Cisl, Osr Filt-Cgil, Uilt-Uil, Faisa-Cisal, riguarderà il personale della Società Autolinee Toscane– che si fermerà per 4 ore, dalle 17.30 alle 21.30– e quello delle Ferrovie del Sud Est di Bari, che incrocerà le braccia dalle 19.30 alle 23.30;
  • Trasporto pubblico locale, 10 febbraio: i sindacati Osr Fast-Confsal indicono un secondo sciopero dei trasporti pubblici a Torino dopo quello del 24 gennaio scorso. In astensione dal lavoro, ancora una volta per 24 ore, il personale del Gtt di Torino. Per lo stesso giorno, indetta da Osp Cub Trasporti, è prevista anche l’agitazione di 24 ore del personale della società Amat di Palermo.

Per tutte le informazioni, vi invitiamo a tenervi aggiornati sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Il 12 febbraio in sciopero anche il personale del settore ferroviario

I sindacati Cub Trasporti/Sgb, Assemblea Nazionale Pdm/Pdb e Usb Lavoro Privato hanno indetto uno sciopero nazionale di 8 ore del personale del settore ferroviario per il prossimo 12 febbraio. L’agitazione, che riguarderà trasversalmente l’intero comparto, sarà declinata in modalità differenti.

Per l’astensione plurisettoriale delle imprese che svolgono attività ferroviaria- soprattutto nel trasporto merci– è previsto uno stop dalle 9.00 alle 17.00. I lavoratori del Tpl, invece, si fermeranno per sole 4 ore, in modalità che verranno specificate nei prossimi giorni. Lo sciopero del personale di bordo del Gruppo FS, allo stesso modo, durerà dalle 9.00 alle 17.00.

Infine, il personale del Gruppo FS Pax e Cargo si fermerà dalle ore 9.00 alle 16.59 del 12 febbraio. Chi preferisce viaggiare in treno o i lavoratori pendolari dovranno fare attenzione alle fasce di garanzia. Che saranno definite nel dettaglio nei prossimi giorni, tenendo conto anche delle adesioni dei lavoratori agli scioperi in programma.