Confermato lo sciopero dei mezzi ATM per oggi mercoledì 26 giugno a Milano: ecco tutte le informazioni sulla mobilitazione, compresi orari e fasce garantite.

___

***AGGIORNAMENTO***

Ecco l’aggiornamento in diretta sulle chiusure della metro milanese:

  • M2 e M5 stanno chiudendo ma i treni ancora in viaggio arrivano a destinazione. Riaprono dopo le 15:00;
  • M1, M3 e M4 restano aperte.

___

Lo sciopero dei trasporti a Milano è stato confermato. Non si sono trovate soluzioni tra l’azienda Atm, l’Amministrazione comunale e i lavoratori rappresentati dal sindacato Al Cobas. Di conseguenza oggi, mercoledì 26 giugno, i dipendenti di Atm incroceranno le braccia per 24 ore.

Scopriamo subito orari e fasce garantite durante la mobilitazione di queste ore.

Sciopero ATM a Milano 26 giugno 2024: orari e fasce di garanzia

La decisione di scioperare era stata comunicata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti lo scorso 4 giugno. Si tratta del terzo sciopero in meno di due mesi, dopo quelli del 6 e del 31 maggio durante i quali macchinisti, tranvieri e autisti rappresentati da Al Cobas hanno già rinunciato a 24 ore di stipendio per manifestare le proprie rivendicazioni.

Per quanto riguarda gli orari dello sciopero di oggi, ATM ha annunciato che l’agitazione potrebbe interrompere il servizio delle linee dalle 8:45 alle 15:00 e dopo le 18:00 fino al termine del servizio. La mobilitazione interesserà esclusivamente metro, tram e bus gestiti dall’azienda.

Trattandosi di un giorno feriale, sono previste le fasce di garanzia (disciplinate dalla legge) negli orari di maggior frequenza. Vanno dall’inizio diurno del servizio fino alle ore 8:45 e dalle 15:00 alle 18:00.

Oggi i treni non si fermano

Oggi i treni circoleranno normalmente. I servizi di Trenitalia e delle ferrovie suburbane e regionali gestiti da Trenord non subiranno variazioni. Il personale ferroviario ha già aderito a uno sciopero il 16 giugno e quindi oggi deve necessariamente garantire il normale funzionamento dei treni.

Pertanto i viaggiatori che si spostano in treno non dovranno temere interruzioni o disagi. Tuttavia è sempre raccomandabile verificare eventuali annunci dell’ultimo minuto per assicurarsi che non ci siano modifiche non previste. I residenti e i pendolari che utilizzano abitualmente i servizi ATM dovranno invece valutare alternative o considerare altre opzioni di trasporto.

Come muoversi a Milano quando c’è lo sciopero

Quando ci sono scioperi del trasporto pubblico a Milano è fondamentale esplorare alternative valide per spostarsi in città. È importante ricordare che i mezzi di trasporto operano normalmente durante le ore garantite, quindi avere con sé i biglietti ATM, acquistabili anche digitalmente tramite app, è una scelta prudente.

Essere ben informati è altrettanto fondamentale. Controllare regolarmente i canali digitali di ATM permette di restare aggiornati su eventuali cambiamenti del servizio.

Durante gli scioperi, il traffico automobilistico tende ad aumentare poiché l’incertezza sul funzionamento dei mezzi pubblici spinge molti a optare per l’auto privata. Questo comportamento, tuttavia, contrasta con l’obiettivo di una mobilità più sostenibile. Senza contare che trovare parcheggio a Milano, specialmente nelle zone centrali, può essere complicato. Soprattutto a causa delle restrizioni nelle Aree B e C.

In alternativa è possibile utilizzare i servizi di micromobilità elettrica disponibili in città, come il bike sharing, i monopattini e gli scooter elettrici, che sono facilmente accessibili e ampiamente distribuiti su tutto il territorio cittadino.