Lo sciopero del 20 ottobre 2023 riguarderà i trasporti pubblici in tutto il territorio nazionale. Potrebbe non essere assicurato il regolare funzionamento, con cancellazioni o variazioni ai servizi. Ecco cosa succederà nelle principali città italiane.

Le organizzazioni sindacali di base (Usb, Orsa, Sgb, Cub, Adl e Cobas) hanno proclamato lo sciopero nazionale del Trasporto Pubblico Locale di 24 ore, territorialmente articolato, per lunedì 27 novembre. I motivi della mobilitazione sono i medesimi dei precedenti scioperi, ovvero: richiesta di aumenti salariali, miglioramento delle condizioni di lavoro, stop alle privatizzazioni. La protesta va anche contro l’abbassamento dei livelli di sicurezza del personale, l’aumento dei ritmi di lavoro e le deroghe della contrattazione. Come accaduto in passato, ci saranno delle fasce di garanzia del servizio, che vanno dall’inizio del servizio diurno alle ore 8.29 e dalle ore 17.00 alle ore 19.59. Andiamo a scoprire nel dettaglio cosa succederà nelle principali città italiane.

Sciopero 27 novembre a Milano: gli orari e le fasce di garanzia

Lo sciopero di lunedì 27 novembre a Milano potrebbe avere conseguenze sulle linee ATM dalle 8.45 alle 15 e dopo le 18, fino al termine del servizio. Quindi, per bus e tram, le fasce garantite vanno da inizio servizio alle 8.44 e dalle 15.01 alle 17.59. La protesta coinvolgerà anche il personale della compagnia di bus Autoguidovie. Le corse delle linee 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433 saranno garantite dalle 5.30 alle 8.29 e dalle 15 alle 17.59.

La mobilitazione inoltre potrebbe influenzare anche il servizio della Funicolare Como-Brunate gestita da Atm dalle 8.30 alle 16.30 e dopo le 19.30, fino al termine del servizio. Per quanto riguarda Trenord, sembra che non ci saranno adesioni significative.

Sciopero dei mezzi: come spostarsi a Roma

Nella Capitale lo sciopero riguarda l’intera rete Atac e l’intera rete Roma Tpl nel territorio di Roma Capitale e nei comuni della città metropolitana serviti. Durante la giornata, il servizio sarà garantito esclusivamente durante le fasce tutelate dalla legge, quindi dall’inizio del servizio diurno alle ore 8.29 e dalle ore 17.00 alle ore 19.59.

Nella notte tra il 26 e il 27 novembre non sarà garantito il servizio delle linee bus notturne mentre ci saranno quelle diurne che hanno corse programmate oltre le ore 24 e le corse notturne delle linee 38-44-61-86-170-246-301-451-664-881-916-980 e delle linee 314-404-444 della società RomaTpl. Inoltre, tra il 27 e il 28 novembre, non saranno garantite dopo la mezzanotte le linee diurne che hanno corse programmate oltre la mezzanotte; le corse notturne delle linee 38-44-61-86-170-246-301-451-664-881-916-980 e quelle delle linee 314-404-444 della società RomaTpl.

A differenza dello sciopero del 20 ottobre, questa volta anche Cotral ha aderito. Potrebbe verificarsi un’astensione dalle prestazioni lavorative dalle ore 8:30 alle ore 17:00 e dalle ore 20:00 a fine servizio. Durante lo sciopero il servizio sarà garantito durante le seguenti fasce: dall’inizio del servizio diurno fino alle 8:29 e dalle 17 alle 19:59.

Torino e Napoli: la situazione

A Torino GTT garantirà le seguenti fasce orarie:

  • Servizio urbano-suburbano, metropolitana e centri di servizi al cliente: dalle ore 6:00 alle ore 9:00 e dalle ore 12:00 alle ore 15:00.
  • Bus sostitutivo ferrovia sfmA – Torino-Aeroporto-Germagnano-Ceres e Servizio extraurbano: da inizio servizio alle ore 8:00 e dalle ore 14:30 alle ore 17:30.
  • Servizio ferroviario sfm1 – Rivarolo-Chieri: dalle ore 6:00 alle ore 9:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00.

Passando invece a Napoli, lo sciopero potrebbe interessare linee di superficie, funicolari e metro Linea 1. L’eventuale interruzione del servizio sarà gestita sempre tenendo conto delle fasce di garanzia, con queste modalità:

  • Per le linee di superficie (tram, bus, filobus), il servizio è garantito dalle ore 5:30 alle ore 8:30 e dalle ore 17:00 alle ore 20:00. Le ultime partenze vengono effettuate 30 minuti prima dell’inizio dello sciopero e riprendono circa 30 minuti dopo la fine dello sciopero;
  • Per le funicolari di Mergellina, Centrale e Montesanto ultima corsa del mattino garantita alle ore 09.20. Il servizio riprende con la prima corsa pomeridiana delle ore 17.00. Ultima corsa serale ore 19:50. Impianto di Chiaia chiuso. Attivo servizio navetta NC (segue fasce garanzia bus);
  • Per la Metro Linea 1 la prima corsa mattinale da Piscinola parte alle ore 06:30 e da Garibaldi alle ore 07:10. In caso di adesione, ultima corsa mattinale da Piscinola ore 09:10 e da Garibaldi ore 09:10. Il servizio riprende con la prima corsa pomeridiana da Piscinola ore 17:00 e da Garibaldi ore 17:40. L’ultima corsa serale è garantita da Piscinola ore 19:30 e da Garibaldi alle ore 19:30.

Sciopero 27 novembre: quali treni ci saranno?

Con riferimento alle ferrovie, aderirà allo sciopero il personale di Trenitalia. Ci sono però i treni garantiti e le fasce a tutela degli utenti, ovvero dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00. Tutto ciò salvo variazioni in base agli accordi locali.