Domani venerdì 23 febbraio è previsto uno sciopero dei trasporti a Milano. Vediamo nel dettaglio orari e fasce di garanzia per treni, metro e autobus.

Domani è previsto uno sciopero nazionale che coinvolgerà Milano e diverse altre città italiane. Il sindacato Si Cobas ha indetto infatti una giornata di mobilitazione di 24 ore per venerdì 23 febbraio. Proseguono così i numerosi scioperi del mese di febbraio, con disagi per lavoratori, studenti, pendolari e chiunque necessiti di spostarsi durante l’agitazione. Andiamo dunque a scoprire tutte le informazioni: quali mezzi di trasporto subiranno disservizi, orari e fasce di garanzia.

Sciopero Milano venerdì 23: orari e fasce di garanzia Trenord e Trenitalia

L’agitazione sindacale potrà generare ripercussioni sulla circolazione ferroviaria“, fanno sapere da Trenord. A poter subire variazioni e cancellazioni saranno:

  • il servizio regionale;
  • il servizio suburbano;
  • la lunga percorrenza di Trenord;
  • il servizio aeroportuale.

Saranno in vigore le fasce orarie di garanzia dalle ore 06:00 alle ore 09:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00. I treni con partenza prevista dalla stazione di origine entro le ore 23:59 e con arrivo previsto nella destinazione finale entro le 00:59 arriveranno fino a termine corsa.

Nel caso di cancellazione dei treni del servizio aeroportuale, saranno istituiti bus senza fermate intermedie tra Cadorna e Malpensa. “Sono ipotizzabili ripercussioni anche a conclusione dello sciopero“, ha informato infine Trenord.

L’imminente sciopero potrebbe portare a modifiche anche nei servizi ferroviari di Trenitalia. Il consiglio è quello di monitorare i treni garantiti da parte della compagnia nazionale.

ATM Milano non ha aderito

Nonostante lo sciopero dei treni, i servizi di trasporto pubblico locale a Milano, gestiti dall’ATM, dovrebbero funzionare regolarmente senza interruzioni il 23 febbraio, garantendo il corretto andamento della mobilità urbana con bus, tram e metropolitana. Una decisione dettata anche dal fatto che il servizio di trasporto pubblico milanese è già stato interessato da uno sciopero degli straordinari di dieci giorni dal 9 al 18.

Ciò significa che non dovrebbero esserci disagi per chi utilizzerà le linee di superficie e la Metro Milano, salvo eventuali adesioni last minute da parte dei sindacati o del personale interessato.