Oggi c’è lo sciopero nazionale dei trasporti pubblici. Le prossime ore saranno piuttosto complicate per i pendolari e per chi ha esigenza di viaggiare. L’agitazione, indetta dai sindacati Cgil e Uil, condizionerà il normale funzionamento dei collegamenti locali e nazionali. Tutti i dettagli, città per città.

Lo sciopero nazionale previsto per la giornata di oggi coinvolge tutti i settori, in particolar modo quello dei trasporti pubblici. Lavoratori, studenti, pendolari e chiunque abbia necessità di spostarsi potrebbe dover affrontare qualche disagio nelle prossime ore.

Orari e fasce di garanzia differiscono da città a città. Vi segnaliamo la situazione dei trasporti nelle principali realtà italiane, consigliandovi sempre di tenervi in aggiornamento in tempo reale sui siti delle principali società di Tpl.

Sciopero dei mezzi, cosa succede a Milano

A Milano, tutte le linee di metro, tram e bus ATM saranno regolarmente in servizio.  Sebbene Atm avesse già annunciato la propria adesione allo sciopero, il Prefetto della città- Claudio Sgaraglia- ha deciso di precettare per tutta la giornata di oggi i dipendenti dell’azienda che gestisce il trasporto pubblico milanese. La precettazione si sarebbe resa necessaria per evitare disagi alla mobilità urbana in concomitanza di due eventi  particolarmente “sensibili” sotto il profilo della gestione della sicurezza pubblica. Il riferimento è al Forum G7 dei Trasporti, al quale i leader di Governo parteciperanno per tre giorni, ma anche alla partita di Europa League Milan-Roma al San Siro.

Resta confermato lo sciopero delle ferrovie suburbane e regionali gestite Trenord. I collegamenti sono a rischio dalle ore 9.01 alle 13.00 di oggi, ma i treni con partenza prevista entro le 9.00 giungeranno normalmente a destinazione. Se invece dovessero essere cancellati quelli che garantiscono il servizio aeroportuale, Trenord precisa che saranno previsti bus senza fermate intermedie tra:

  • Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto per il Malpensa Express. Da Milano Cadorna gli autobus partiranno da via Paleocapa 1.
  • Stabio e Malpensa Aeroporto per  il collegamento aeroportuale S50 Malpensa Aeroporto – Stabio.

Confermati anche gli scioperi delle linee NET (Nord Est Trasporti) relativamente al trasporto urbano ed extraurbano di Monza, con orario 20.00-24.00 e la funicolare Como-Brunate, gestita da ATM, dalle ore 19.30 alle 22.30. Gli effetti concreti dipenderanno dalla percentuale di adesione del personale NET e della suddetta funicolare.

Cosa succede a Roma: orari e fasce di garanzia

Lo sciopero dei trasporti resta confermato a Roma. Oggi incrociano le braccia i dipendenti di Atac, Roma Tpl e ATI Autoservizi Troiani/SAP dalle 20.01 alle 24.00. Quindi bus, tram  e metro di Roma saranno regolarmente in funzione fino alle ore 20.00.

Nella fascia 13.00-17.00 potrebbero invece verificarsi variazioni o cancellazioni riguardo ai collegamenti suburbani e regionali Cotral, in riferimento ai bus azzurri e alle linee ferroviarie Metromare e Roma-Viterbo.

Nelle stazioni della metro e delle ferrovie che resteranno eventualmente aperte in occasione dello sciopero dei mezzi di oggi non è garantito il servizio di scale mobili, ascensori e montascale. Parcheggi di interscambio e biglietterie ATAC online, invece, saranno in funzione.

In alternativa, ci sono diverse opzioni per spostarsi in città durante uno sciopero. Optando per i mezzi di micromobilità elettrica potrete sfruttare il servizio relativo ai monopattini in condivisione e al bike sharing.

Cosa succede a Torino: orari e fasce di garanzia

A Torino l’azienda GTT (Gruppo Torinese Trasporti) fa sapere che il servizio di trasporto pubblico locale urbano e suburbano e la metro del capoluogo piemontese potrebbero non garantire il regolare funzionamento dalle ore 18.00 alle 22.00. Assicurato invece il completamento delle corse in partenza entro l’orario di inizio dell’agitazione.

Gli orari differiscono per quanto riguarda il servizio extraurbano di bus cooperativo Linea 3971 (tratta Ciriè-Ceres), con possibili disagi dalle ore 17.30 alle 21.30. Per quanto riguarda i centri di servizi al cliente, lo sciopero è previsto dalle 15.00 alle 19.00.

Per “sopravvivere” a questo sciopero vi consigliamo di utilizzare il monopattino in sharing– utile per spostarsi a Torino con agilità- o di noleggiare una bici elettrica.

Cosa succede a Firenze: orari e fasce di garanzia

In occasione dello sciopero di quattro ore indetto per oggi, sono previsti disagi anche a Firenze e in Toscana.

I trasporti interessati dall’agitazione sono i bus di Autolinee Toscane e la tramvia di Firenze, oltre alle ferrovie regionali Trenitalia. Per quanto riguarda Autolinee Toscane, il personale resterà in agitazione dalle ore 18.00 alle 22.00, mentre la tramvia del capoluogo potrebbe subire variazioni dalle 13.01 alle 17.00. Il personale ferroviario, invece, sarà in sciopero nella fascia oraria 9.01-13.00.

Anche a Firenze ci si può spostare facilmente in monopattino utilizzando il servizio in sharing o, in alternativa, le bici elettriche in condivisione.

Cosa succede a Napoli: orari e fasce di garanzia

I mezzi pubblici di Napoli sono a rischio dalle ore 9.00 alle 13.00. La linea 1 della metro effettuerà l’ultima corsa dal capolinea Piscinola alle 9.12 e dal capolinea Garibaldi- noto anche come Napoli Centrale– alle 9.07. Quindi il servizio riprenderà rispettivamente dalle 13.51 e dalle 14.31. Le ultime partenze di tram, bus e filobus saranno effettuate 30 minuti prima dell’inizio dello sciopero, per ripartire 30 minuti dopo.

Le funicolari Mergellina, Centrale e Montesanto garantiscono l’ultima corsa mattutina alle 9.30 e la ripresa pomeridiana dalle 13.20. L’impianto di Chiaia è chiuso per lavori. Per tal motivo è attivo il servizio sostitutivo di navetta denominato Linea NC con capolinea partenza-arrivo in Piazza Amedeo.

Per spostarsi con facilità a Napoli durante uno sciopero vi consigliamo di noleggiare un monopattino elettrico.

Cosa succede a Bologna: orari e fasce di garanzia

A Bologna e in Emilia Romagna i bus TPER oggi non saranno garantiti dalle ore 13.00 alle 16.30. Nella stessa fascia temporale, lo sciopero riguarda anche il servizio di people mover Marconi Express che collega la stazione ferroviaria all’aeroporto Marconi di Bologna.

Sono invece assicurate le corse dal capolinea centrale verso la periferia e viceversa dei bus urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna fino alle ore 12.45. Per spostarsi in città col minor disagio possibile consigliamo di:

A Imola saranno regolari le corse complete delle linee urbane in partenza dalla stazione ferroviaria o dall’autostazione fino alle 12.50. A Ferrara, infine, saranno garantite le corse dei mezzi urbani, extraurbani e servizio Taxibus da tutti i capolinea con partenza fino alle 12.45.