Sarà un’intera giornata di sciopero nazionale dei treni quella che si preannuncia tra sabato 23 e domenica 24 marzo. Ecco tutti i dettagli su orari e fasce di garanzia per i pendolari.

Dopo l’annuncio dello sciopero dei mezzi a Milano di venerdì 22 marzo, arriva la conferma di una intera giornata di sciopero nazionale dei treni. Prevista per il 23 e 24 marzo 2024, vedrà coinvolti i lavoratori delle principali compagnie di trasporto su rotaia, quali Trenitalia, Italo e Trenord. Questa mobilitazione, organizzata congiuntamente dai sindacati Cub Trasporti e Sgb, ha lo scopo di attirare l’attenzione su una serie di richieste dei lavoratori del comparto, puntando a migliorare le condizioni di lavoro del personale ferroviario. Le ragioni alla base dello sciopero includono la necessità di affrontare questioni legate alla sicurezza dei lavoratori, all’equità degli orari di lavoro, alla giustizia salariale e alla definizione di contratti collettivi nazionali più favorevoli.

Scopriamo tutte le informazioni sugli orari e le fasce garantite.

Sciopero nazionale dei treni: i dettagli nel comunicato di Trenitalia

Lo sciopero causerà una sospensione dei servizi ferroviari per 24 ore, più precisamente dalle 21:00 del 23 marzo alle 21 del 24 marzo. Il fulcro della protesta riguarda principalmente il personale di macchina e di bordo, che rivendica miglioramenti in ambiti cruciali come la salute e la sicurezza sul lavoro, gli orari di servizio, le condizioni salariali e il rinnovo dei contratti collettivi nazionali di lavoro.

Le conseguenze di questa azione sindacale saranno avvertite in modo significativo nell’ambito dei trasporti ferroviari, con possibili ritardi, cancellazioni e modifiche al normale servizio offerto ai passeggeri. In particolare, potrebbero emergere disagi per coloro che si affidano ai treni regionali, oltre che sui servizi Frecce e Intercity.

Ecco uno stralcio del comunicato diramato da Trenitalia: «Dalle ore 21 di sabato 23 alle ore 21 di domenica 24 marzo è indetto uno sciopero nazionale del personale del Gruppo Fs e Trenord. I treni possono subire variazioni o cancellazioni. L’agitazione sindacale può comportare modifiche al servizio anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione

Sciopero dei treni, orari e fasce di garanzia

Tuttavia, per venire incontro alle esigenze dei lavoratori pendolari e dei viaggiatori saranno comunque garantiti i servizi minimi di trasporto. Al momento, in previsione di questa mobilitazione di 24 ore, Trenitalia ha precisato che saranno assicurate le corse dei treni a lunga distanza. Le fasce di garanzia stabilite vanno dalle 6:00 alle 9:00 e dalle 18:00 alle 21:00.

Durante lo sciopero, però, potrebbero verificarsi variazioni non preventivabili. Per tenersi aggiornati ed evitare ulteriori disagi, invitiamo a visitare il sito di Trenitalia alla sezione treni garantiti.