Lo sciopero del personale Trenitalia e Trenord nelle Regioni Veneto, Lombardia e Piemonte, previsto tra il 22 e il 23 aprile, porterà a possibili interruzioni dei servizi ferroviari ad alta velocità e regionali.

 

*** AGGIORNAMENTO***

Treni a rischio in Lombardia nella giornata di oggi. Lo sciopero dei dipendenti Trenord iniziato alle ore 3:00 proseguirà infatti fino alle 2:00 di domani, martedì 23 aprile.

Ecco gli orari e le fasce di garanzia aggiornate:

  • Dalle 6:00 alle 9:00 di oggi, lunedì 22 aprile;
  • Dalle 18:00 alle 21:00 di oggi;

Nessun servizio è garantito:

  • Dalle 9:01 alle 17:59 di oggi, lunedì 22 aprile;
  • Dalle 21:01 di oggi fino alla fine dello sciopero, che si concluderà alle 2:00 di domani, martedì 23 aprile.

_

Il 22 e il 23 aprile, Veneto, Lombardia e Piemonte saranno interessati da uno sciopero del personale ferroviario di Trenitalia e Trenord, con possibili conseguenze sui servizi di trasporto ferroviario. La prossima settimana potrebbe quindi aprirsi con disagi significativi per i pendolari e i viaggiatori.

Veneto: Trenitalia e le Frecce incrociano le braccia

Il 22 aprile 2024, dalle ore 9:01 alle ore 17:00, il personale della Direzione Business Alta Velocità di Trenitalia dell’impianto equipaggi del Veneto sciopererà influenzando il servizio dei treni Frecciarossa e Frecciargento. Lo sciopero è indetto dalle sigle sindacali Osr Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt-Uil, Ugl, Slm-Fast-Confsal e Orsa Ferrovie.

Le possibili modifiche al servizio potrebbero verificarsi anche prima dell’inizio e dopo la conclusione dello sciopero. La raccomandazione per chi deve mettersi in viaggio è sempre quella di monitorare attentamente il sito di Trenitalia per gli aggiornamenti relativi ai collegamenti e ai servizi disponibili. Tale informazioni sono reperibili tramite l’app Trenitalia, la sezione Infomobilità del sito web della compagnia, il numero verde gratuito 800 89 20 21, nonché presso le biglietterie e il personale di assistenza clienti.

Italo: niente da segnalare

Non risultano variazioni nelle corse di Italo, dal momento che l’agitazione coinvolge Trenitalia e Trenord.

Variazioni dei servizi Trenord in Lombardia dal 22 al 23 aprile

Più lunga la protesta in Lombardia, dove lo sciopero del personale di Trenord, proclamato da Orsa e Uil Trasporti e programmato dalle ore 03:00 di lunedì 22 alle ore 02:00 di martedì 23 aprile, potrebbe causare ritardi e cancellazioni sui treni regionali, suburbani e i collegamenti aeroportuali Milano – Malpensa Aeroporto e Malpensa Aeroporto – Bellinzona.

Per garantire il collegamento con l’aeroporto in caso di cancellazione dei treni, sarà istituito un servizio bus senza fermate intermedie tra Milano Cadorna (via Paleocapa ,1) e Malpensa Aeroporto T1 e tra Stabio e Malpensa Aeroporto T1. Si raccomanda di consultare il sito e i canali digitali di Trenord o di rivolgersi al personale di assistenza clienti e alle biglietterie per maggiori dettagli sui percorsi, gli orari e le fermate dei bus sostitutivi.

Saranno ovviamente osservate le fasce orarie garantite (6-9 e 18-21).

Sciopero dei treni in Piemonte

Anche in Piemonte lo sciopero è indetto da Osr Orsa Trasporti e avrà una durata di 8 ore, dalle 9:00 alle 17:00. Le categorie interessate includeranno sia il personale di Trenitalia che quello addetto alla manutenzione e alle pulizie. Questa azione sindacale potrebbe influenzare significativamente i servizi ferroviari nella regione, con possibili ritardi e cancellazioni, ovviamente non nelle fasce garantite.

Si consiglia ai viaggiatori di consultare gli aggiornamenti sui collegamenti e i servizi disponibili attraverso i canali di comunicazione forniti da Trenitalia e di prestare attenzione ai comunicati ufficiali per eventuali modifiche agli orari dei treni durante lo sciopero.

Come muoversi durante lo sciopero

Occorre tener presente che lo sciopero coinvolgerà il solo personale ferroviario quindi l’ATM a Milano e le altre compagnie di trasporti pubblici nelle regioni interessate svolgeranno normalmente il loro lavoro.

Oltre alle fasce garantite, è importante segnalare che i treni in viaggio al momento dell’inizio dello sciopero arriveranno comunque alla destinazione finale se raggiungibile entro un’ora dall’inizio dell’agitazione sindacale. Trascorso tale periodo, i treni potrebbero fermarsi in stazioni precedenti la destinazione finale.

Per spostarsi facilmente durante uno sciopero consigliamo alternative come il car pooling o il car sharing o le altre forme di sharing mobility (monopattino, scooter o bici), per muoversi a Milano, Torino e nelle altre città coinvolte nella mobilitazione.